SvegliatItalia, migliaia in piazza per l’uguaglianza

0
143
SvegliatItalia
Napoli - Italia, 23/01/2015, SVEGLIATI NAPOLI - E' ora di essere civili #SvegliaItalia

Sono le 18 quando alcune migliaia di persone hanno manifestato partendo da Piazza Carità per le vie di Napoli con lo slogan SVEGLIATITALIA, a difesa dei diritti civili di lesbiche, gay, bisessuali e transessuali.

In prima linea anche il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, il quale, non ha voluto mancare all’appuntamento, nonostante il grave lutto di qualche giorno fa per la scomparsa della madre.
« Ancora una volta Napoli sostiene i diritti delle famiglie arcobaleno – dice – ora tocca al Parlamento avere il coraggio di approvare la legge sulle Unioni civili. Sono i colori della libertà – prosegue il primo cittadino – se ci piace potremmo mantenerli così a lungo ».

A sostenere la manifestazione anche la Giunta regionale campana, rappresentata dall’Assessore alle Pari Opportunità, Chiara Marciani: « E’ emozionante – dice l’Assessore –  essere oggi insieme a  voi. Dobbiamo dare tutti il nostro contributo e far presente che è un gesto importante non solo riconoscere le Unioni civili, ma anche i diritti dei bambini  che già esistono ».

Dal carro un raggiante Antonello Sannino, Presidente di Arcigay Napoli dice: « E’ una delle giornata più belle per la nostra città. Oggi diamo una lezione di civiltà al paese. Siamo ultimi in Europa a non avere ancora una legge a favore delle persone gay lesbiche, bisessuali e transessuali. Persino la Grecia ce l’ha e noi che siamo tra i fondatori della comunità europea stiamo ancora aspettando. Questa piazza non può essere ignorata, il Parlamento deve ascoltarci ».

In piazza anche il vicesindaco, Raffaele Del Giudice. Prima della partenza del corteo, a Piazza Carità spunta anche Antonio Bassolino, candidato alle primarie del PD per la poltrona di sindaco di Napoli. Presenti anche le organizzazioni sindacali studentesche Udu e Rete della Conoscenza. « Come Rete della Conoscenza – dice Mariassunta Cavaliere – pensiamo che bisogna dare a tutti la stessa possibilità di dignità nel matrimonio. Abbiamo gli articoli della Costituzione che garantiscono la libertà di sesso senza discriminazione di nessun genere. La Corte dei diritti umani ha sanzionato l’Italia per non avere ancora dato libertà a quelli che sono i diritti delle coppie »

La manifestazione si è conclusa in una Piazza Plebiscito che per l’occasione si è presentata piena di colori.

 
Pasquale De Laurentis (@pasqdelaurentis)
Fotografie: Emanuela Borrelli & Laura Davide

 

Napoli-Italia, 23/01/2015. Unioni civili, associazioni lgbt compatte: “Tante piazze per raccontare l’uguaglianza”. Il Sindaco De Magistris a capo del corteo

Napoli-Italia, 23/01/2015. Unioni civili, associazioni lgbt compatte: “Tante piazze per raccontare l’uguaglianza”. Famiglie arcobaleno presso Via Toledo

Napoli-Italia, 23/01/2016. Unioni civili, associazioni lgbt compatte: “Tante piazze per raccontare l’uguaglianza”. striscione principale presso Piazza Carità

Napoli-Italia, 23/01/2015. Unioni civili, associazioni lgbt compatte: “Tante piazze per raccontare l’uguaglianza”. Manifestanti presso piazza del Plebiscito

023 041 147

CONDIVIDI
Articolo precedenteRecital musicale per Medici Senza Frontiere al Teatro Diana di Napoli
Articolo successivoQuarto, Mancini, Family Day: doppia morale di un perbenismo da nausea
Nasce a Napoli. Consegue il diploma al Liceo Classico Giuseppe Garibaldi di Napoli. E’ qui eletto rappresentante d’istituto dal 2004/2005 al 2008/2009. È cofondatore del giornale scolastico “L’Idea”. Nel settembre 2008, insieme ad altri componenti del Comitato Studentesco, è ospite in uno speciale del Tg di Italia Mia dedicato alla scuola, al quale partecipano gli assessori all’istruzione Gabriele, Cortese e Rispoli. Nel 2005 inoltre, diviene il responsabile provinciale di Napoli dell'Unione degli Studenti, dove è protagonista di numerose battaglie contro l’allora Ministro dell’Istruzione Letizia Moratti. Nel 2008 partecipa attivamente al movimento studentesco dell'Onda, mentre nel 2009 si iscrive al corso di laurea in Scienze Politiche presso l'Università degli studi di Napoli l’Orientale. Da sempre grande appassionato del mondo radiofonico, nel Febbraio del 2012, è cofondatore con Lorenzo Russo di Radio TIN, evolutosi in seguito nel blog Tin Napoli. Nel Giugno del 2013 collabora con la web radio locale RadioSca, dove conduce quattro appuntamenti di Generazione X, il programma da lui ideato, insieme a Lorenzo Russo. Il 12, 13, 14 e 15 Giugno 2014, prende parte al corso di conduzione radiofonica, presso Radio Crc Targato Italia, con insegnanti Max Poli e Rosaria Renna. Da Aprile 2014 inizia a collaborare con il periodico online Libero Pensiero News, dove dal Settembre dello stesso anno assume l'incarico di coordinatore della sezione locale di Napoli e Provincia. Da Aprile 2015 intraprende la collaborazione con Radio Amore Napoli come inviato. Nel Novembre 2015 è cordinatore del ciclo di seminari ''GIORNALISMO E NUOVA COMUNICAZIONE'' organizzato dalla Testata Giornalistica ''Libero Pensiero News'', insieme all'Unione degli Universitari presso il Dipartimento di Scienze Sociali dell'Università degli studi di Napoli Federico II

NESSUN COMMENTO