Intervista con Antonio Cipolletta: ”Bene la Regione Campania, ma ora aumentiamo le corse del trasporto pubblico”

0
134

Nei giorni scorsi, presso gli uffici della Regione Campania si è tenuto un incontro per discutere la proposta di legge di riforma del sistema regionale di diritto allo studio.
Tra le diverse associazioni studentesche che vi hanno preso parte c’è l’Unione degli Universitari. Abbiamo, per questo ascoltato ai nostri microfoni Antonio Cipoletta, Coordinatore dell’Udu Napoli.
Di seguito l’intervista:

Cosa prevede il nuovo sistema sul Diritto allo Studio in Campania?
Il nuovo sistema di diritto allo studio presentato sotto forma di DDL dall’attuale Giunta regionale ed ancora in fase di discussione in consiglio regionale dopo una ronda di audizioni specifiche con studenti, sindacati, associazioni di settore, prevede la riorganizzazione delle Aziende per il diritto allo studio della Regione Campania, riducendone il numero da sette a due(una pertinente all’area di Napoli e provincia con sede nella prima, l’altra riguardante la restante parte del territorio regionale con sede a Salerno).

La nuova Giunta Regionale ha erogato finalmente le borse di studio che non venivano pagate agli studenti da oltre 5 anni …
L’obiettivo di questa riforma consiste sostanzialmente nel miglioramento complessivo del funzionamento dei suddetti organismi nell’erogazione delle borse di studio, del servizio ristorazione, di quelli sanitari per gli studenti fuori sede, di tutto quanto implica il diritto allo studio nella sua totalità, arrivando ad un risparmio previsto di circa un milione di euro.
Fortunatamente, abbiamo notato come l’attuale amministrazione abbia recepito al meglio le istanze e le rivendicazioni portate avanti dall’Unione degli universitari, partendo dall’attribuzione di maggior rilevanza e rappresentatività alle componenti studentsche in seno agli organi collegiali come Consulta Regione-Università e CDA delle varie Adisu.

In cosa la Regione Campania dovrebbe impegnarsi di più ?
Crediamo, per esempio, che la Regione debba sforzarsi maggiormente nella direzione di un servizio di trasporti pubblici completamente gratuito per tutti gli studenti universitari sino ai 26 anni, aumentando inoltre il numero complessivo di corse giornaliere soprattutto in orari di punta(mattino presto, orario di pranzo, pomeriggio avanzato) ed istituendo nuove linee di autobus che colleghino meglio la periferia al centro.

Tra qualche mese dovrebbero avere luogo le elezioni per il rinnovo della rappresentanza studentesca alla Federico II. Con quali prerogative vi candidate ?
Per quanto riguarda il programma da presentare alle prossime elezioni interne alla Federico II,dobbiamo riunirci al prossimo coordinamento tra qualche giorno per poter avanzare una serie di proposte congiunte al fine di poter raggiungere un ottimo risultato se non addirittura vincere.
”Sicuramente, sarà posto al centro il consueto tema del #numerochiuso o ottuso come piacere dire a noi, incremento dei tirocinii per ciascuna classe di laurea, approvazione della Carta dei diritti degli studenti e delle studentesse,una tassazione più equa(abolizione della tassazione a fasce e passaggio ad un sistema che preveda un importo calcolato sull’Isee presentato da ogni studente, evitando il fenomeno della “diseguaglianza elastica”,stessa condizione economica ma caduta in una fascia reddituale differenza per pochi euro), cittadinanza studentesca(ristorazione, trasporto pubblico, rendere quindi Napoli una città a misura d’uomo)”.

Pasquale De Laurentis
@pasdelaurentis

CONDIVIDI
Articolo precedenteL’Unione Europea tra conflitti e frasi velenose
Articolo successivoFantabreak: attenti a quei due
Nasce a Napoli. Consegue il diploma al Liceo Classico Giuseppe Garibaldi di Napoli. E’ qui eletto rappresentante d’istituto dal 2004/2005 al 2008/2009. È cofondatore del giornale scolastico “L’Idea”. Nel settembre 2008, insieme ad altri componenti del Comitato Studentesco, è ospite in uno speciale del Tg di Italia Mia dedicato alla scuola, al quale partecipano gli assessori all’istruzione Gabriele, Cortese e Rispoli. Nel 2005 inoltre, diviene il responsabile provinciale di Napoli dell'Unione degli Studenti, dove è protagonista di numerose battaglie contro l’allora Ministro dell’Istruzione Letizia Moratti. Nel 2008 partecipa attivamente al movimento studentesco dell'Onda, mentre nel 2009 si iscrive al corso di laurea in Scienze Politiche presso l'Università degli studi di Napoli l’Orientale. Da sempre grande appassionato del mondo radiofonico, nel Febbraio del 2012, è cofondatore con Lorenzo Russo di Radio TIN, evolutosi in seguito nel blog Tin Napoli. Nel Giugno del 2013 collabora con la web radio locale RadioSca, dove conduce quattro appuntamenti di Generazione X, il programma da lui ideato, insieme a Lorenzo Russo. Il 12, 13, 14 e 15 Giugno 2014, prende parte al corso di conduzione radiofonica, presso Radio Crc Targato Italia, con insegnanti Max Poli e Rosaria Renna. Da Aprile 2014 inizia a collaborare con il periodico online Libero Pensiero News, dove dal Settembre dello stesso anno assume l'incarico di coordinatore della sezione locale di Napoli e Provincia. Da Aprile 2015 intraprende la collaborazione con Radio Amore Napoli come inviato. Nel Novembre 2015 è cordinatore del ciclo di seminari ''GIORNALISMO E NUOVA COMUNICAZIONE'' organizzato dalla Testata Giornalistica ''Libero Pensiero News'', insieme all'Unione degli Universitari presso il Dipartimento di Scienze Sociali dell'Università degli studi di Napoli Federico II

NESSUN COMMENTO