Fantabreak: può un faraone conquistare Roma?

0
84
fantabreak

In questa puntata di Fantabreak vi parliamo di un gradito ritorno, cioè quello di Stephan El Shaarawy in Italia. Dal Monaco, dove il Faraone ha disputato ventiquattro presenze con scarso rendimento, allo scadere delle presenze disponibili per evitare il riscatto in favore del Milan ha deciso di cederlo alla Roma.

fantabreak

In questo trasferimento vengono nutrite varie speranze: la prima è della Roma che cerca una ripresa in campionato, dato che il minimo obiettivo è il raggiungimento dei preliminari di Champions League, che ora distano 6 punti. Poi troviamo quelle che nutre El Shaarawy stesso, cioè una convocazione agli Europei, ma soprattutto la volontà di mettere a tacere le voci negative che lo riguardavano ai tempi della sua presenza al Milan. Infine, quelle che riguardano i fantallenatori, che nell’asta di riparazione faranno di tutto per accaparrarsi l’asso italo-egiziano dato che a Roma incontrerà validi componenti per formare un tridente coi fiocchi: il Faraone rende molto meglio con un attaccante boa, quale è Edin Dzeko, e con un terzo componente valido dell’ipotetico tridente, quale potrebbe essere Mohamed Salah, anche se tra i due potrebbe esserci inizialmente un conflitto d’interesse riguardo la fascia di gioco dato che l’egiziano ultimamente occupa la fascia sinistra del tridente d’attacco, ma invertirebbe volentieri il suo raggio d’azione per tornare a giocare nella sua posizione di esterno alto destro, affinché riesca  a migliorare le sue ultime e deludenti prestazioni. La domanda che tutti si pongono è: “può un faraone conquistare Roma?“. Noi di Fantabreak ne consigliamo vivamente l’acquisto: è un giocatore dai piedi buoni e dal bonus facile, come ha dimostrato sopratutto nella sua prima stagione al Milan, quando collezionò la bellezza di 16 gol e 6 assist.

Buon Fantabreak a tutti e alla prossima di Serie A, per i consigli.

Eugenio Fiorentino

CONDIVIDI
Articolo precedenteVenezuela, tra disastro economico e crisi politica
Articolo successivoViviAmo Napoli: i fantasmi di Palazzo Fuga
Eugenio Fiorentino, nato il 3/2/1992 a Napoli, dove ho sempre vissuto. Ho frequentato le scuole presso l'istituto Suore Bethlemite ed ho poi conseguito la licenza liceale presso il X Liceo Scientifico Statale, Elio Vittorini. Sempre promosso a pieni voti. Nel 2010 mi sono iscritto all'istituto Suor Orsola Benincasa, alla facoltà Scienze delle Comunicazioni, conseguendo i primi esami fino al settembre 2011, data in cui a causa di un gravissimo incidente subito ho interrotto gli studi. Dopo un lungo periodo riabilitativo, che tutt'ora sto sostenendo, ho ripreso gli studi nel 2014, conseguendo anche il passaggio al primo esame: Informazione e cultura digitale. Ho praticato molti sport, tra i quali nuoto e calcio a livello agonistico. Ho anche grandi passioni riguardo Musica, Calcio e Motociclismo, ma ultimamente ho avuto modo di apprezzare, anche per vicende personali, tutto l'ambito della riabilitazione neuro-motoria, che è un campo in grande crescita ed espansione.

NESSUN COMMENTO