Luisa Spagnoli raccontata in Tv

0
79
Luisa

Luisa Spagnoli è il titolo della nuova miniserie di Rai Uno che andrà in onda in prima serata lunedì 1 e martedì 2 febbraio 2016.

Dopo il grande successo de Il Paradiso delle signore che raccontava un’epoca importante e una Milano in continua evoluzione, la Rai ha deciso di raccontare una nuova storia, ambientata qualche anno prima degli anni ’50, ma sempre nei primi del ‘900.

Punto di partenza la vita di una grande donna: Luisa Spagnoli.

Chi era veramente questa donna prima di segnare in modo indelebile la moda italiana?

Luisa Spagnoli è nata a Perugia il 30 ottobre del 1877 ed è morta a Parigi il 21 settembre del 1935. Nei primi del ‘900 in Umbria ha creato la Perugina con la famiglia Buitoni, mentre negli anni Venti ha conquistato il mondo delle passerelle con il suo omonimo marchio. A quell’epoca quindi una donna imprenditrice è riuscita a creare il Bacio Perugina, la caramella Rossana, l’uovo di cioccolato con la sorpresa, abiti in cachemire e tessuti più economici, ma riuscì anche a realizzare il primo asilo nido in azienda e lo spaccio dove tutte le operaie potevano fare la spesa dopo il lavoro prima di tornare a casa. La Spagnoli era una moglie,  presto però nasce anche l’amore tra lei e Giovanni Buitoni, ma la loro relazione non sarà affatto semplice.

Insomma la storia di una donna, prima che un’imprenditrice, nata povera come tutte quelle persone che grazie alle sue idee hanno potuto trovare un lavoro, una famiglia. Ricchissimo il cast di Luisa Spagnoli insieme ai protagonisti Luisa Ranieri, Vinicio Marchioni e Matteo Martari troveremo anche tanti altri attori come Massimo Dapporto, Antonello Fassari, Gianmarco Tognazzi, Elena Radonicich e Brenno Placido.

Tognazzi interpreta il ruolo di Icilio Sangiorgi, un conte innamorato di Luisa.

La storia parte dall’apertura da parte di Luisa Spagnoli di una piccola pasticceria che però non riesce a decollare. La donna ha dovuto affrontare molte difficoltà e fare tanti sacrifici per poterla aprire, ma in un primo momento sembra che sia stato tutto inutile. Luisa Spagnoli infatti per evitare la chiusura stringe un’alleanza con la famiglia Buitoni, che lavora nell’industria della pasta.

Nel giro di poco tempo la Perugina si afferma sul mercato ricevendo tanti consensi, ma ad un certo punto Luisa si ritrova al centro di uno scandalo: la passione per il socio Giovanni Buitoni. Quando la loro relazione verrà scoperta il marito di Luisa si farà da parte, mentre Giovanni taglierà i rapporti con la propria famiglia perché il padre Francesco non approva ciò che hanno fatto. Intanto Luisa Spagnoli dovrà affrontare anche tutti i problemi che le creerà il conte Icilio Sangiorgi solo perché lei ha rifiutato il suo corteggiamento.

Una grande storia di vita, passioni e amore.

Link del dietro le quinte della fiction

Enrica Leone

CONDIVIDI
Articolo precedenteGaetano Manfredi, Luigi de Magistris e Lucio De Giovanni presentano il libro di Alberto Lucarelli e Dora Francese
Articolo successivoF1 2016: Marussia che vieni, Manor che vai
Mi chiamo Enrica Leone, sono nata a Lecco. Diplomata con maturità scientifica, ho intrapreso la carriera universitaria presso la facoltà di Giurisprudenza. Entusiasmo, iniziativa e dinamismo mi hanno da sempre spinto ad andare avanti nel lavoro così come nello studio. Adoro scrivere e questa passione mi ha portata ad intraprendere avventure di ogni genere per poter portare a casa interviste ed acquisire il giusto grado di esperienza, per rendere i miei articoli ancora più miei. Una passione che mi ha portata a pubblicare pochi mesi fa il mio primo romanzo: Basta avere coraggio, presso la casa editrice Arduino Sacco Editore. Non smetto mai di rincorrere i miei sogni ed il più delle volte questi diventano i miei obiettivi che cerco in tutti i modo di raggiungere. Alla scrittura, da poco tempo ho affiancato il lavoro di organizzatrice di eventi di beneficenza ed assistenza alla comunicazione. Mi piace il contatto con il pubblico. A detta di chi collabora con me, sono una persona estremamente precisa, metodica e puntuale. Attenta affinchè il compito affidatomi possa venir portato a termine nel miglior modo possibile e nel tempo necessario. Amo il cinema, la televisione (quella di qualità) e tutto ciò che ha a che fare con lo spettacolo ed è questo ciò di cui mi occupo.

NESSUN COMMENTO