FANTABREAK: i consigli per la 23ª giornata

0
61
fantabreak

Fantabreak torna per la quarta giornata di ritorno, che sarà giocata infrasettimanalmente mercoledì 3 febbraio con un anticipo martedì 2, che vedrà in scena al Mapei Stadium il Sassuolo di Eusebio Di Francesco e la Roma di Luciano Spalletti.

Sassuolo vs. Roma: questa sfida da Europa League presenta moduli speculari che offriranno grande spettacolo: ambedue le squadre schierano il tridente ma con interpreti giocoforza diversi, così come gli affiatamenti tra i giocatori. Perciò optiamo sul tridente emiliano, che ha già dimostrato la propria letalità, e consigliamo lo schieramento di qualsiasi interprete abbiate in rosa mentre sconsigliamo l’utilizzo dei centrocampisti che si ritroverebbero in difficoltà per il gap di differenza tecnico, mentre sul fronte Roma consigliamo un El Sharaawy ritrovato e Salah, poiché hanno dimostrato un buon feeling ed insistiamo con il consiglio riguardo la presenza di Nainggolan (sempre a rischio ammonizione) e proponiamo Sadiq, che trovatosi tra due grandi interpreti può regalare qualche bonus in più. Continuiamo a non dare fiducia a Szczesny, data anche la situazione di emergenza in difesa, che vedrà ancora un De Rossi come difensore supplente, la quale presenza è sconsigliata.

Mercoledì alle 20:45 altre 8 partite di questo turno: l’eccezione è rappresentata dalla sfida tra ciociari e felsinei, in programma per le 18:30.

Frosinone vs. Bologna: i padroni di casa, rispettando loro malgrado le aspettative di inizio stagione, si ritrovano in piena zona retrocessione ma ancora non cambiano modulo ed interpreti con il quasi onnipresente Dionisi, ormai faro dell’attacco ciociaro e saltuariamente dei bonus arrivanti da Frosinone la quale presenza è consigliata poiché ha ben dimostrato in coppia con Ciofani di poter scalfire le difese avversarie. Ecco perché riguardo i rossoblù sconsigliamo lo schieramento dei centrali di difesa ed optiamo vivamente sullo schieramento di Giaccherini e Mounier che con Destro compongono un tridente con i  fiocchi e con i bonus. Ma tornando sulla sponda ciociara optiamo sempre sul positivo Sammarco e consigliamo lo schieramento di Pavlovic che agirà lungo la fascia del talvolta distratto Zuniga, ma nel centrocampo rossoblù da tener presente è l’azione da mezzala di Donsah, che può creare scompiglio nel centrocampo avversario.

Empoli vs. Udinese: i toscani, memori degli insegnamenti dell’eccellente Sarri, si ritrovano già quasi salvi spinti come sempre da giovani produttori di bonus, vedi Zielinski, Paredes, Croce e Saponara la cui presenza è consigliata, e dall’ormai immortale Maccarone che con ragazzi giovani e talentuosi alle spalle sembra di godere di nuova giovinezza portatrice di bonus, che lo candida ad un posto da titolare nelle fantasquadre. Salendo in Friuli segnaliamo la squadra tipo e di conseguenza i consigli tipo, cioè lo schieramento di Widmer ed Edenilson in costante proiezione offensiva, in cerca di assist per Thereau e Zapata, che fisicamente possono sovrastare i toscani.

Fiorentina vs. Carpi: i viola con ambizioni di Champions League possono fare man bassa di punti per sé e di bonus per i fantallenatori presentandosi con la formazione tipo e di conseguenza comportando i soliti consigli, che si dirigono in direzione Borja Valero a ridosso delle punte e Marcos Alonso, difensore sulla linea dei centrocampisti e con i piedi spesso donatori di assist in favore delle punte che trovandosi contro una difesa non del tutto eccezionale, la cui titolarità è sconsigliata, potrebbe creare bonus per se permettendo la creazione di bonus ai compagni di squadra, Kalinic su tutti, ormai inamovibile dall’attacco viola come anche in ogni fantasquadra. Sulla sponda emiliana troviamo la formazione tipo, con il massiccio Mbakogu che potrebbe divertirsi tra Astori e Rodriguez, dei quali ne è sconsigliato lo schieramento, in favore di quello del nigeriano emiliano.

Inter vs. Chievo: match che presenterà un Inter quasi traumatizzata dalla defaillance nel derby, cerca di vendetta con i soliti undici e soprattutto con Mauro Icardi, anch’egli voglioso di riscatto, dopo l’errore dagli undici metri nel derby, che non mina il suo “dover essere” titolare nelle fantasquadre, contro gli umili clivensi che lo scorso turno hanno ben figurato contro la Juventus, mettendo in mostra coesione ed un valido Mpoku, il cui schieramento in coppia con Inglese e con Birsa a supporto, oltre a quello dell’ormai 6 costante di Rigoni, ma sicuramente da evitare è lo schieramento del portiere clivense che potrebbe raccogliere in maniera quasi continua i palloni scagliati in fondo al sacco con tanta rabbia dagli avversari.

Juventus vs. Genoa: allo Stadium vedremo disputarsi un classico della Serie A che da anni non ha storia, data l’estrema forza bianconera, che ormai crea consigli obbligati e persistenti nei riguardi dei soliti, Pogba e Dybala su tutti, che però potrebbe portare ad una grande leggerezza da parte dei bianconeri lasciando maggiori spazi agli esterni del Grifone Suso e Cerci, la cui presenza è consigliata, poiché la Juve avrà un assetto offensivo data la continua rincorsa al Napoli, sconsigliando invece gli interni del centrocampo rossoblù, data la forza preponderante dei bianconeri in quella zona di campo.

Lazio vs. Napoli: sfida che vede i partenopei in continua volata scudetto e con la formazione tipo dalla quale derivano i consigli tipo, cioè Higuain, Insigne e Callejon per il reparto offensivo con qualche occhio di riguardo verso i centrali difensivi campani che per la loro macchinosità possono incontrare delle difficoltà contro i veloci Baldé Keita e Candreva. I partenopei presentano un centrocampo più valido, che permette ai suoi componenti la nomination a titolari nelle fantasquadre. Terminiamo con un invito all’attenzione nello schieramento del seppur più volte imbattuto Pepe Reina.

Palermo vs. Milan: al Barbera sembrerà garantita una sfida piacevole, con un Milan ancora sulle ali dell’entusiasmo per la vittoria nel derby, schierando i top 11, con un Bacca con un killer istinct in stadio avanzato, anche perché ben imbeccato da Jack Bonaventura che si candida come sempre ad un posto da fantatitolare, garantendo bonus ed ottime prestazioni, a volte garantite anche da Kucka, che potrebbe candidarsi ad un posto da fantatitolare. Per i padroni di casa si consiglia lo schieramento dell’ex Gilardino che ben imbeccato dal solito Franco Vazquez e dall’abile negli inserimenti Robin Quaison, altro consiglio rosanero ricade sull’ex col dente avvelenato cioè Bryan Cristante, che proverà a imbeccare i compagni.

Sampdoria vs. Torino: i padroni di casa, ormai orfani di Eder, danno grande spazio ai trequartisti Correa, Alvarez e Soriano, che se schierati possono equivalere a degli attaccanti in più. Oltre a questi, consigliata e la scoperta Carbonero, ed è consigliabile il rischio Cassano che potrebbe entrare in partita in corso. I granata provano a sfondare sulla destra con il più esperto Bruno Peres, reduce da un periodo non entusiasmante, rispetto l’avversario di fascia Dodò. Facile in questo caso dedurre i consigli. I doriani presentano una difesa ballerina che potrebbe permettere all’accoppiata bonus Belotti-Immobile di crearne, per sé ed anche per altri ancora.

Verona vs. Atalanta: gli scaligeri rincorrono ancora la prima vittoria nazionale e scendono in campo con la formazione tipo, facendoci astenere dalla scelta dei componenti di un reparto difensivo troppo fragile e ripiegando qualche speranza sull’ormai immortale Luca Toni. Per i bergamaschi consigliamo lo schieramento dei giocatori avanzati, soprattutto del finto centrocampista Diamanti che, abile nei calci piazzati, può garantire qualche bonus in più. Sconsigliamo lo schieramento di entrambi i portieri, ripiegando sulla scelta di qualche centrocampista in più tra quelli in campo al Bentegodi.

Eugenio Fiorentino

CONDIVIDI
Articolo precedenteGuerra in Siria: storia di un conflitto che coinvolge il mondo
Articolo successivoSerie A Beko: Avellino corsara a Milano, Pesaro di rimonta
Eugenio Fiorentino, nato il 3/2/1992 a Napoli, dove ho sempre vissuto. Ho frequentato le scuole presso l'istituto Suore Bethlemite ed ho poi conseguito la licenza liceale presso il X Liceo Scientifico Statale, Elio Vittorini. Sempre promosso a pieni voti. Nel 2010 mi sono iscritto all'istituto Suor Orsola Benincasa, alla facoltà Scienze delle Comunicazioni, conseguendo i primi esami fino al settembre 2011, data in cui a causa di un gravissimo incidente subito ho interrotto gli studi. Dopo un lungo periodo riabilitativo, che tutt'ora sto sostenendo, ho ripreso gli studi nel 2014, conseguendo anche il passaggio al primo esame: Informazione e cultura digitale. Ho praticato molti sport, tra i quali nuoto e calcio a livello agonistico. Ho anche grandi passioni riguardo Musica, Calcio e Motociclismo, ma ultimamente ho avuto modo di apprezzare, anche per vicende personali, tutto l'ambito della riabilitazione neuro-motoria, che è un campo in grande crescita ed espansione.

NESSUN COMMENTO