Fantabreak: consigli per la 24° giornata

0
143
fantabreak

Salve amici di Fantabreak, come ogni venerdì in questa puntata vi diamo i consigli riguardo le formazioni da schierare. Iniziamo con gli anticipi:

Bologna vs Fiorentina: i felsinei aspiranti ad una salvezza tranquilla schierano la formazione tipo ma retrocedendo Brienza nei tre di centrocampo, sfruttando i movimenti del trittico offensivo, e poi dato che la Viola risponde con pari uomini in difesa, rischiando un’inferiorità numerica consigliamo lo schieramento di qualsiasi giocatore offensivo rossoblù ed invitiamo ad evitare qualsiasi difensore toscano, tenendo presente anche una certa macchinosità di base, che darà ampi spazi ai felsinei. Ma la viola schiererà un centrocampo con i fiocchi che sia per doti tecniche che per superiorità numerica, fa convergere il nostro consiglio riguardo lo schieramento dei centrocampisti gigliati, tenendo presente anche un Maurito Zarate, che ambisce al tornare quel creatore di fantabonus, e sfruttando una difesa lenta ma molto fisica, potrebbe riuscire nell’intento, dato che al suo fianco troverà i già collaudati Kalinic ed Ilicic già noti a questo fantacampionato, quindi la nomination da titolari è per qualsiasi componente del tridente.

Genoa vs Lazio: al Marassi il Genoa ambisce a punti salvezza, schierando come sempre i suoi titolarissimi e con il solito modulo ultra-offensivo aspirando ad una superiorità sulle fasce, quindi ogni giocatore esterno ligure viene consigliato a discapito dei centrocampisti centrali che sulla carta potrebbero accusare i laziali. Sponda ospiti: riteniamo che lo schieramento dei terzini potrebbe essere rischioso, ergo lo sconsigliamo. Lapalissiano sarebbe lo schieramento di Felipe Anderson anche se bisogna tener in conto una cosa, che il suo schieramento potrebbe essere un’arma a doppio taglio poiché il brasiliano è un diesel, deve carburare lungo tutto l’inizio partita per poi iniziare a diventare letale nell’ultima mezz’ora, quasi sfruttando la stanchezza avversaria, ma è un rischio che noi di Fantabreak invitiamo a correre.

Passiamo alla Domenica.

Verona vs Inter: alla mezza partita con poche, quasi nulle, ambizioni per gli scaligeri ormai condannati alla retrocessione. Ciò potrebbe far vertere ogni consiglio sul dover schierare gli ospiti ed evitare quello dei padroni di casa, ma la voglia di rivalsa è tanta soprattutto in chi dato per finito come Luca Toni, che anche se in un’età piuttosto avanzata vuole ancora dimostrare e chi vuole ancora dimostrare di valere qualcosa come Giampaolo Pazzini. Sebbene l’Inter sia la regina della porta imbattuta ma con una difesa a nostro parere abbastanza allegrotta, consigliamo lo schieramento della coppia d’attacco scaligera ed invitiamo a porre attenzione riguardo il porre come titolari Murillo Juan Jesus. Ma per contraltare c’è il consiglio riguardo tutto il trittico offensivo meneghino, più veloce dei difensori avversari, che conferirà facilmente qualche bonus.

Frosinone vs Juventus: poco da dire riguardo questo match, ciociari già con metà piede in serie B, sfidano una Juventus in piena rincorsa del Napoli, palesando un 2 scontato e invitando a non schierare categoricamente i difensori centrali padroni di casa ed anche i centrocampisti per manifesta inferiorità. Riguardo la Juventus c’è poco da dire. Schierate i titolarissimi, Pogba, Dybala e Morata giusto per fare qualche nome facendo molta attenzione ad Hernanes che a ridosso delle punte può tornare il vecchio profeta.

Milan vs Udinese: padroni di casa in costante rincorsa zona Europa, vengono schierati da Mihajlovic con i soliti undici, cioè il faro del gioco Bonaventura e il killer-istinct Bacca. Con al suo fianco il cavallo pazzo, ormai anche rigorista, Mbaye Niang, la cui presenza è consigliata solo ed esclusivamente perché apporta dei bonus, ma il suo apporto al gioco è poco se il Milan non riesce ad impostare bene la partita, facendogli rischiare a volte l’insufficenza, quindi è una scelta rischiosa, ma la difesa a tre friulana sembra poter dare grandi spazi al francese. I friulani con il solito 3-5-2 provano a vincere qualche sfida sulle fasce tenendo presente che Bonaventura ed Honda ben volentieri si accentrano concedendo spazi agli esterni bianconeri, il cui schieramento è consigliato, mentre categoricamente invitiamo a non schierare i difensori friulani, all’apparenza lenti e facilmente perforabili da giocatori veloci. Riguardo gli esterni di centrocampo ne consigliamo la presenza perché potrebbero trovare ampi spazi data l’indole offensiva degli avversari lungolinea.

Napoli vs Carpi: Al San Paolo continuerà la volata scudetto partenopea con le solite scelte di mister Sarri, fatta eccezione per il centrocampo, dove bisognerà sostituire lo squalificato Jorginho, optando per un suo fedelissimo dai tempi di Empoli, cioè Valdifiori, che in regia non garantirà in copertura tanto come Jorginho ma eccelle in costruzione ed inserimenti che con davanti i mostri sacri di Higuaìn ed Insigne potrà fornire qualche bonus in più. Quindi ne consigliamo lo schieramento. Riguardo i carpigiani, consigliamo lo schieramento degli esterni di centrocampo e dei veloci attaccanti che sfruttando la macchinosità dei difensori partenopei, potrebbero dare qualche bonus in più.

Sassuolo vs Palermo: Moduli speculari, ma gli emiliani presentano un centrocampo più forte fisicamente ma lento, così come lo è la difesa rispetto gli avversari. Questa valutazione ci invita ad optare più per gli ospiti che con quei giocatori nel trittico offensivo possono comportare ed anche garantire bonus a qualsiasi compagno di squadra. Fatte queste valutazioni andiamo per i singoli, dando l’oscar da titolare in questo match a: Quaison, Vazquez, Gilardino, Cristante. Invitiamo a molta cautela nello schieramento dei terzini rosanero, optando quasi per un’esclusione di questi, così come per entrambi i portieri.

Torino vs Chievo: Sfida a pari punti, ma i padroni di casa si presentano con un centrocampo più roccioso, incline alla sufficienza ed utile nella copertura per le discese degli esterni, dove c’è un ballottaggio sulla fascia destra tra B. Peres e Zappacosta che vede il secondo in vantaggio, mentre a sinistra il fluidificante Danilo Avelar che scalda i motori per apportare qualche assist per l’ormai collaudata coppia-bonus granata (Immobile-Belotti). Gli ospiti rispondono con un attacco, sulla carta, più veloce (Mpoku, Inglese) rispetto la difesa avversaria e con il trequartista Birsa, il cui schieramento è consigliato. Da evitare lo schieramento di Seculin, il portiere clivense.

Atalanta vs Empoli: Per questa sfida del thè domenicale, si incontrano due squadre le cui ambizioni ad inizio stagione miravano alla salvezza, gli ospiti memori degli insegnamenti dell’eccellente Sarri, sono in lontana scia dell’Europa League e si ritrovano quasi con l’ipotetica cifra dei punti utili alla salvezza; i bergamaschi schierando la formazione tipo mirano a produrre superiorità sulle fasce, garantendo copertura con un centrocampo roccioso spesso sufficiente ma talvolta ricevente qualche malus. Sconsigliamo il seppur ottimo Marco Sportiello che dovendo affrontare un ottimo trittico offensivo dovrà probabilmente raccogliere in fondo al sacco il pallone di gioco.

Roma vs Sampdoria, ore 20:45: Padroni di casa in rincorsa Champions verranno schierati da Spalletti con il solito modulo ultraoffensivo che garantirà qualche bonus ma potrebbe anche qualche malus, ergo consigliamo tutti gli esterni d’attacco, mentre optiamo nel porre attenzione, sconsigliandone lo schieramento, in Sczesny che affrontando un tridente con una medesima copertura potrebbe andare in difficoltà. Stesso discorso vale per i doriani, che avranno un tridente sia in attacco che in difesa, per cui il secondo andrà facilmente in difficoltà data la tecnica e la velocità dei capitolini mentre il primo avendone in più rispetto ai difensori avversari potrebbe far gridare gol ad i propri tifosi, perciò: schierateli.

Buon Fantabreak a tutti.

Eugenio Fiorentino

CONDIVIDI
Articolo precedenteAborto: San Paolo rischia chiusura reparto
Articolo successivoE il M5S lascia libertà di coscienza sul tema delle unioni civili
Eugenio Fiorentino, nato il 3/2/1992 a Napoli, dove ho sempre vissuto. Ho frequentato le scuole presso l'istituto Suore Bethlemite ed ho poi conseguito la licenza liceale presso il X Liceo Scientifico Statale, Elio Vittorini. Sempre promosso a pieni voti. Nel 2010 mi sono iscritto all'istituto Suor Orsola Benincasa, alla facoltà Scienze delle Comunicazioni, conseguendo i primi esami fino al settembre 2011, data in cui a causa di un gravissimo incidente subito ho interrotto gli studi. Dopo un lungo periodo riabilitativo, che tutt'ora sto sostenendo, ho ripreso gli studi nel 2014, conseguendo anche il passaggio al primo esame: Informazione e cultura digitale. Ho praticato molti sport, tra i quali nuoto e calcio a livello agonistico. Ho anche grandi passioni riguardo Musica, Calcio e Motociclismo, ma ultimamente ho avuto modo di apprezzare, anche per vicende personali, tutto l'ambito della riabilitazione neuro-motoria, che è un campo in grande crescita ed espansione.

NESSUN COMMENTO