dipendenza

Salve a tutti, amici di Fantabreak. Siamo arrivati all’ottava giornata del girone di ritorno, finalmente si presenta come giornata tipo per la disposizione degli incontri – cioè solo dal sabato al lunedì – che però vedrà ben due incontri nel giorno conclusivo.

Iniziamo dal sabato, che vedrà scendere in campo alle 18:00 Empoli – Roma: toscani in cerca di ripresa dopo la battuta d’arresto verso la salvezza in terra emiliana, perciò il tecnico Giampaolo schiera la formazione tipo con il veloce Pucciarelli, consigliato, che al fianco dell’ormai eterno Maccarone, proveranno a scalfire una lenta difesa capitolina, il cui schieramento è sconsigliato, così come quello di Maicon che sulla propria fascia avrà contro il veloce e tecnico Mario Rui, molto abile nelle discese e con un’età di gran lunga inferiore rispetto al capitolino, quindi gode di maggiore freschezza che sarà utile nei cali di lucidità. Ciò fa vertere il consiglio sull’empolese. Questa sfiducia nella difesa capitolina ci obbliga anche a sconsigliare l’estremo difensore giallorosso, ma non solo sconsigli per la Roma, dato che il tridente offensivo convince eccome: Dzeko, affiancato da due ottimi compagni come Salah e Perotti, ben volentieri potranno lanciare a rete il bosniaco, che voci da Trigoria danno in ripresa. Restando in terra capitolina ultimo sconsiglio riguarda lo schieramento di Keita, che trovandosi in età avanzata potrebbe accusare, con qualche malus, le discese dei padroni di casa. Per la Roma consigliamo anche un rischio, cioè schierare El Shaarawy, relegato in panchina ma pronto ad entrare nel caso la partita non vada come dovrebbe.

Alle 20:45 ci sarà Milan-Torino: a San Siro sfida per sognare per entrambe le squadre. Il Milan punta la zona Europa ed il Toro la zona salvezza quasi certa, ecco perché entrambi gli allenatori optano per le squadre tipo, perciò consiglio facile per gli esterni granata che troveranno ben volentieri spazio  tenendo conto che il Milan è in trazione anteriore, tale trazione comporta un consiglio al 100% per Jack “pigliatutto” Bonaventura e Keisuke Honda, a supporto della solita coppia d’attacco killer istinct rossonera Bacca-Ning, consigliati anch’essi a pieni voti. Sponda granata consigliamo gli esterni che ben volentieri troveranno spazi per le proprie discese affinché forniscano assist per i prolifici Immobile e Belotti, oltre loro consigliamo anche gli alti Glik e Maksimovic ottimi nei calci piazzati a favore, però un rischio, dato che i nostri consigli riguardano i reparti offensivi, ma si sa: “chi non risica non rosica”. Ed in questo caso bisogna risicare. Da relegare in panchina/tribuna entrambi i portieri.

Passando a domenica all’ora di pranzo in terra sicula con Palermo-Bologna: sfida facilmente traducibile in A.A.A. cercasi punti salvezza, difatti gli isolani provano a scappare dalla zona calda con la solita formazione votata all’attacco, quasi a dare vita facile al reparto offensivo emiliano, sebbene il centrocampo rosanero rivendichi superiorità numerica, quindi facilmente chiuderà gli avversari nella propria metà campo utilizzando anche un attacco avvolgente con i suoi consigliati esterni Morganella e Pezzella, quest’ultimo carinissimo al punto tale da rilasciare ai microfoni quasi dichiarazioni di guerra. Carico al punto giusto, quindi SCHIERATELO.

Dopo di che, alle 15:00 assisteremo a:

Carpi-Atalanta: sembra in via di conclusione la favola Serie A emiliana, ma questa favola a molti giocatori è piaciuta così tanto da voler mettersi ancora in mostra sperando in qualche offerta irrinunciabile. Rimanendo su questo filo del discorso consigliamo a pieni voti lo schieramento di Letizia, abilissimo nelle discese e ben volentieri cerca collaborazione dal compagno di fascia Di Gaudio anche lui a pieni voti dato che l’Atalanta non sembra porre grande riparo sulla loro fascia, dato che l’unico è Masiello che non eccelle in velocità e sarà facilmente vittima delle discese degli emiliani. Occhio al lavoro tra le linee che sarà svolto da Lollo che sfruttando la sua maggiore velocità rispetto gli avversari è in cerca di bonus per se e per Mbakogu, con il lavoro da centroboa di quest’ultimo troverà maggiori spazi. Per i bergamaschi oltre al solito tridente offensivo consigliamo anche il trittico a metà campo che dimostra grande coesione e giusta divisione delle fasi.

Chievo-Genoa: sfida con rischio aggancio degli ospiti rispetto i padroni di casa, sebbene bisogna tener conto del giudice sportivo che ferma per i clivensi: Spolli e Pinzi, levando due cardini della propria squadra, che forse permetterà al Genoa di poter eccellere anche per vie centrali, non solo sfruttando gli esterni, consigliati, dove sono in superiorità. Parlando in gergo scommettitore sembra un 2 fisso, perciò schierate tutti i rossoblu a disposizione e ponendo attenzione, se non in necessità, riguardo lo schieramento dei clivensi.

Sampdoria-Frosinone: sfida salvezza in quel di Marassi, dove gli ospiti hanno a tiro i padroni di casa, e questa situazione di classifica condizionerà molto i giocatori , soprattutto i ciociari costretti a rincorrere, schierando tre punte per infastidire il reparto difensivo doriano con il medesimo numero di uomini, che proverà con la mina vagante Correa, consigliato, a rompere gli equilibri frusinati soprattutto se affiancato da Alvarez e pronti insieme ad innescare un Quagliarella voglioso di bonus. Per il Frosinone consigliamo gli esterni difensivi (Pavlovic e Rosi) che trovando poca opposizione lungo le fasce facilmente troveranno il fondo alla ricerca di bonus.

Udinese-Hellas Verona: classifica alla mano sembrerebbe una partita irrisoria dato che gli scaligeri hanno mezzo corpo in Serie B,non solo un piede. Ma la voglia di rivalsa è molta soprattutto per chi ha sposato la causa Hellas per rivincita personale come Pazzini e Toni, medesimo discorso vale per Totò Di Natale che avendo al proprio fianco Thereau e B. Fernandes potrebbe beneficiare dei loro bonus per produrne anche lui qualcuno. Quindi schieramento d’obbligo per il tridente friulano. Per gli scaligeri da evitare è lo schieramento di qualsiasi difensore ma punterei sui centrocampisti, nettamente più tecnici e veloci degli avversari.

Concludiamo la Domenica con il derby d’Italia per il posticipo Juventus-Inter: derby d’Italia con obiettivo di fuga per entrambe. La Juventus prova a tenere dietro il Napoli mentre l’Inter proverà a staccare i cugini in piena rincorsa zona Europa. Padroni di casa che devono sopperire oltre a Cacerès che ormai fisicamente ha finito la stagione anche a Marchisio facendo trovare spazio all’ex col dente avvelenato Hernanes, che provando a sfruttare le manovre larghe degli esterni tenterà qualche imbucata centrale per se e per lanciare i consigliati Mandzukic e Dybala che possono trovare vita facile contro gli incostanti e sconsigliati Murillo e Miranda. Sponda meneghina consiglierei di correre un rischio, schierando Jovetic, sebbene sia in panchina ma pronto all’uso in caso di necessità.

Poi il lunedì pomeriggio che vedrà giocare alle 19:00 Lazio-Sassuolo: sfida a medesima classifica e quindi con stessi obiettivi, sebbene blandi, che non apportano modifiche agli schieramenti che restano tipo per entrambe le squadre, fatta eccezione per il lungo degente De Vrij, costringendo Pioli ad una difesa abbastanza raccapezzata che potrebbe creare vita facile al consigliassimo tridente offensivo emiliano (Sansone, Defrel, Berardi)

Concludendo con il Monday Night alle 20:45 Fiorentina-Napoli: ambedue deluse dell’uscita dall’Europa League cercano riscatto in campionato, con i padroni di casa che rincorrono gli ospiti in classifica, dato che l’indole offensiva la ritroviamo in entrambe consigliamo lo schieramento di entrambi i reparti offensivi, con qualche remora per Higuaìn, apparso un po’ sottotono, quasi in richiesta di riposo. Occhio al centrocampo gigliato che numericamente e tecnicamente sembra poter avere la meglio su quello partenopeo. A prescindere lo sconsiglio per Higuaìn da evitare è lo schieramento dei centrali difensivi gigliati, ricordiamo che il Napoli davanti schiera i veloci e tecnici Insigne e Callejon, che troveranno vita facile contro gli sconsigliati Astori e Rodriguez

Buona Serie A a tutti. Con i saluti, rinnovo il consueto appuntamento a lunedì!

Eugenio Fiorentino

CONDIVIDI
Articolo precedenteAnomalisa, cercare l’autenticità nel mondo
Articolo successivoVoto e scelgo: REFERENDUM 17 Aprile, riunione Comitato Referendiario Campano
Eugenio Fiorentino, nato il 3/2/1992 a Napoli, dove ho sempre vissuto. Ho frequentato le scuole presso l'istituto Suore Bethlemite ed ho poi conseguito la licenza liceale presso il X Liceo Scientifico Statale, Elio Vittorini. Sempre promosso a pieni voti. Nel 2010 mi sono iscritto all'istituto Suor Orsola Benincasa, alla facoltà Scienze delle Comunicazioni, conseguendo i primi esami fino al settembre 2011, data in cui a causa di un gravissimo incidente subito ho interrotto gli studi. Dopo un lungo periodo riabilitativo, che tutt'ora sto sostenendo, ho ripreso gli studi nel 2014, conseguendo anche il passaggio al primo esame: Informazione e cultura digitale. Ho praticato molti sport, tra i quali nuoto e calcio a livello agonistico. Ho anche grandi passioni riguardo Musica, Calcio e Motociclismo, ma ultimamente ho avuto modo di apprezzare, anche per vicende personali, tutto l'ambito della riabilitazione neuro-motoria, che è un campo in grande crescita ed espansione.

NESSUN COMMENTO