Sii Turista Della Tua Città, parola d’ordine “collaborazione”

0
1014
Sii Turista Della Tua Città

Napoli – Si prevede un 2016 ricco di novità e impegno per il movimento culturale più attivo del territorio partenopeo, Sii Turista Della Tua Città. Oltre ai numerosi progetti dell’associazione, tanti sono quelli che proseguiranno in collaborazione con altre realtà del territorio.  

A raccontarci dei progetti in costruzione dall’inizio del nuovo anno è Silvio, uno degli attivisti del movimento culturale. 

Anche Sii Turista Della Tua Città è entrata a far parte dell’iniziativa NapoliSaveKestè, inaugurata da Fabrizio Caliendo, in cui numerose associazioni del territorio e commercianti della zona stanno collaborando per la rivalutazione di Largo San Giovanni Pignatelli, ormai da tempo lasciato alla mercé di delinquenti e sporcizia. 

Ancora, insieme con altre realtà partenopee, come Arteteka, Riscatto Urbano e tante altre, i ragazzi del movimento culturale stanno elaborando un progetto per partecipare a un bando dell’Unione Europea: il turismo è la direzione verso cui si muove la collaborazione dei tanti movimenti partenopei. In vista anche una collaborazione con il Teatro Bellini.

Con il nuovo anno arriva anche la tanto agognata sede. Ormai da anni Luca De Martino, fondatore del movimento, cercava di ottenere un luogo che diventasse l'”officina” dei progetti di Sii Turista Della Tua Città, ma anche un punto di ritrovo e socializzazione per i cittadini napoletani. Dopo il breve, ma intenso periodo alla Casina Pompeiana, in Villa Comunale, nessuna novità sembrava arrivare. Poi, tramite Alessandra Clemente, assessore alle politiche giovanili, i ragazzi dell’associazione culturale entrano in contatto con un’altra realtà del territorio, Young Tools. Questi ultimi, che si occupano in vari modi di sostenere e aiutare i giovani a costruire il proprio futuro, offrendo corsi di formazione su vari temi con il patrocinio del Comune di Napoli, hanno già da qualche tempo la possibilità di usufruire di uno spazio al Vico Fico al Purgatorio. Da Marzo la sede, un ex “vascio” rimesso in sesto in uno dei vicarielli più suggestivi del centro storico partenopeo, è condivisa insieme ai ragazzi di Sii Turista Della Tua Città. 

Ogni martedì, dalle ore 18,00 alle 22,00, i volontari del movimento si incontrano allo spazio in Vico Fico al Purgatorio per la riunione. Novità recente è la possibilità per tutti di parteciparvi. Con lo scopo di creare un lavoro condiviso con chiunque ne voglia fare parte, e per dare la possibilità a tutti di dare il proprio contributo, l’associazione ha deciso di creare un momento partecipativo cittadino

Numerosi sono i progetti di cui si discutono alla riunione. Tra questi, quello della rivalutazione di Piazza Monteoliveto. Non essendo durati a lungo gli effetti delle attività di pulizia e le proteste dei volontari di Sii Turista Della Tua Città per la salvaguardia della piazza, si è scelto allora di procedere verso una soluzione più radicale. I ragazzi del movimento, insieme con alcuni architetti, stanno lavorando per elaborare un progetto di recinzione della fontana di Piazza Monteoliveto, continuamente sporcata e deturpata. Ma non solo. L’idea è creare, rendendo inaccessibile l’utilizzo della fontana come seduta, panchine o appoggi per far sì che la piazza continui ad essere, come oggi, luogo di ritrovo di tanti giovani. 

Sono numerose le iniziative di riscoperta della città previste per il mese di Marzo. Per rimanere aggiornato, partecipare,  collaborare alle iniziative del movimento  e contribuire finanziando i progetti con un’offerta, tutte le informazioni su: https://www.facebook.com/SiiTuristaDellaTuaCitta/?fref=ts

Lucia Ciruzzi

CONDIVIDI
Articolo precedenteM5S sulla Fonderia Pisano, parla Michele Cammarano
Articolo successivoIacoponi rovina la festa ai Granata: tra Salernitana ed Entella è pareggio
Lucia Ciruzzi, classe '94. Convinzione cardine della mia vita è che alla base di ogni cosa debba esserci la curiosità, motore di tutto che spinge l'individuo in territori inesplorati e in cui mai si sarebbe immaginato di entrare. Proprio addentrandomi in questi territori nuovi ho scoperto la passione per la giocoleria e il mondo degli artisti di strada; da qui è nato l'hobby delle bolas, con cui ogni giorno mi esercito nel disperato tentativo di imparare qualcosa. La mia ambizione più grande è quella di diventare una giornalista; in particolar modo sogno di girare il mondo, zaino in spalla e all'avventura, e di scrivere di luoghi, culture e popoli. Da questo desiderio, naturalmente, la mia collaborazione al periodico Libero Pensiero, per il quale scrivo nelle sezioni "Napoli e aree locali" e "Cultura".

NESSUN COMMENTO