Reddito minimo garantito, una battaglia di civiltà

0
301
Reddito minimo garantito Possibile
Reddito minimo garantito Possibile

13.607: le firme raccolte per la proposta di legge regionale di iniziativa popolare per l’istituzione del reddito minimo garantito. Il successo di tale proposta è simbolo di democrazia e di partecipazione. Il fine è sostenere mensilmente, attraverso un importo di 583 euro, i residenti campani con un reddito personale e familiare che non superi determinate soglie. Residenti e non per evitare ingiuste discriminazioni. Lo scopo è permettere a tutti l’esercizio di diritti costituzionali, quali l’istruzione, la salute e l’assistenza.

È dunque una campagna sociale, partita dal comitato per il reddito minimo garantito e nella quale hanno creduto diverse realtà vicine alla cittadinanza, tra cui noi di Possibile. È stato un grande risultato al quale abbiamo contribuito con orgoglio, passione ed entusiasmo. Ringraziamo tutti i firmatari e tutti i comitati che hanno contribuito a rendere reale questo significativo, e non scontato, obiettivo! Ora però inizia la battaglia politica, di fatto la proposta di legge dovrà essere discussa ed approvata nel Consiglio Regionale. Vigileremo affinché divenga realtà. Il reddito minimo è una battaglia di civiltà e di equità, deve essere vinta!

Annarita Starita, Possibile Napoli città metropolitana

NESSUN COMMENTO