Fantabreak: i consigli per la 30^ giornata

0
270
dipendenza

Cari amici di Fantabreak, salve a tutti, ci scusiamo per l’assenza di settimana con i nostri soliti consigli, ma con il campionato che va finendo non possiamo più abbandonarvi! Perciò riprendiamo con i consigli. Finalmente per una tipica giornata di Serie A, cioè solo divisa nei soliti appuntamenti del fine settimana.

Iniziamo con il sabato. Empoli vs Palermo 18:00 – squadre con moduli speculari, sebbene il Palermo cerca ancora punti salvezza, dato che avverte il fiato sul collo del Frosinone terzultimo, perciò i siculi come sempre votati all’attacco, conseguendo i consigli per il trittico offensivo Vazquez-Gilardino-Quaison, dato che argentino e svedese possono prendere in mezzo gli esterni empolesi sfruttando l’aiuto della spinta dei compagni di fascia Struna e soprattutto del giovane Pezzella, che sembra il solito colpaccio sudamericano alla Zamparini, ricordando gli affari già fatti con Cavani Hernandez. Sconsigliato è lo schieramento per ambedue reparti difensivi, dato che entrambi gli schieramenti offensivi sembrano più rapidi e veloci. Per i toscani sembra superiore la tecnica a centrocampo, ergo SCHIERATE I CENTROCAMPISTI EMPOLESI!

Roma vs Inter 20:45 – big match in quel dell’Olimpico, entrambe le squadre cercano vendetta per la stagione al momento deludente, perciò sconsigliamo entrambi i portieri e le coppie dei difensori centrali, optando per i terzini che con i compagni attaccanti, che possono prendere in mezzo, gli avversari creando ipotetiche superiorità numeriche sulle fasce, occhio agli interisti Brozovic-Medel che fanno da diga per il centrocampo cercando di coprire le avanzate dei compagni di squadra, ergo sconsigliamo Brozovic che è più centrocampista di qualità che quantità, quindi viene snaturato, trovandosi incline ad insufficienti prestazioni. I consigli in positivo per il match ricadono giustamente per i trittici offensivi, eccezion fatta per Perotti esterno di nascita ma snaturato come vertice d’attacco del tridente. Per i meneghini consigliamo Edèr che potrà trovare vita facile contro una sconsigliata e lenta difesa romana.

Passiamo alla domenica. 12:30 Atalanta vs Bologna – bergamaschi ancora in fuga dalle zone calde, quindi formazione votata all’attacco, perciò si opta per un centrocampo più di quantità ed incline al malus che di qualità, unico baluardo della tecnica è il solo Cigarini che snellito da compiti difensivi può divertirsi nel collezionare bonus, quindi consigliato, poi le nomination bergamasche ricadono sui soliti Diamanti, Pinilla, Gomez. Per i felsinei consigliamo Zuniga, se dovesse vincere il ballottaggio con Mbaye, ed il solito rischio Ciccio Bonus Brienza, che schierato in panchina ma pronto ad entrare all’occorrenza, come fece contro l’Inter settimana scorsa. Dato che i consigli sono votati per l’attacco, sconsigliamo il reparto difensivo bergamasco meno coeso, con portiere giustamente compreso. Consiglio felsineo per Giaccherini, che troverà vita facile contro un discontinuo Dramè. Bologna in attacco schierante Floccari, causa indisponibilità Destroyer, ciò potrebbe comportare voglia di mettersi in mostra per l’ex-Sassuolo.

Passiamo alle solite sfide delle 15:00, iniziamo con Frosinone vs Fiorentina – ciociari ancora con leggere ambizioni di salvezza, che però sembrano già svanire contro una viola in volata Champions, perciò sconsigliamo il centrocampo ciociaro che facilmente incontrerà difficoltà contro l’opposto gigliato, che sembra più tecnico. Ora passiamo ai consigli all 100%, iniziamo con i viola: Tello, che già in stagione ha dimostrato il suo passato da canteràno, che tra le proprie doti balistiche detiene una velocità ed una tecnica impressionante, facilmente ridimostrabile contro lenti terzini quali i ciociari, tornando ai talenti nostrani, consigliamo l’ottimo Bernardeschi, che avendo l’ex-catalano sull’altra fascia può richiamare le coperture ciociare anche quelle opposte, lasciando vita facile alla futura stella della nazionale italiana.  Tornando al centrocampo consigliamo l’iberico Borja Valero fulcro del gioco toscano.

Hellas Verona vs Carpi – salvezza, ormai utopistica per gli scaligeri, ma ancora a portata per gli emiliani che dopo la vittoria contro il Frosinone ha più morale, perciò schierati i migliori col dubbio Lasagna se schierarlo in attacco al posto di Mancosu o optare per una pazzia offensiva schierandolo al posto di Cofie. Solita nomination per l’emiliano Lollo che schierato tra le linee può essere elemento di disturbo e di creazione di bonus.  Tornando ai veronesi consigliamo i soliti vogliosi di rivalsa: Toni, Pazzini. Oltre loro troviamo anche chi spera nell’approdo in squadre più quotate, tipo Siligardi, che vuole ancora far parlare di se, per sperare in un trasferimento estivo in squadre migliori.

Sampdoria vs Chievo – doriani che incredibilmente inseguono in classifica gli ospiti che sono a portata d’aggancio con una vittoria, perciò Delio Rossi schiera i migliori undici che ha optando per una coppia d’attacco vecchie glorie Cassano-Quagliarella stanchi di essere apostrofati così, cercano rivalsa e bonus, quindi SCHIERATELI! Clivensi con un difensore in più volutamente per contrastare la coppia d’attacco doriana, ciò comporta una mezzala in meno, che potrebbe garantire superiorità al centrocampo doriano, quindi più libertà al consigliato Soriano.

Sassuolo vs Udinese – Sassuolo che vuole continuare a migliorare il proprio piazzamento in classifica, fa optare Di Francesco per la formazione tipo, ergo consigli tipo, che contro un Udinese più portato a spingere sulle fasce fa sconsigliare lo schieramento dei terzini emiliani e delle mezzali che rischiano di essere prese in mezzo nelle discese friulane dei consigliati Widmer, Armero, i quali potrebbero limitare le proprie discese per garantire ripiegamenti difensivi quindi qualche malus di troppo ma è un rischio da dover correre! Trittico offensivo emiliano le statistiche a se favorevole lo vogliono in campo, mentre per l’Udinese si consiglia il rischio Dùvan Zapata, dato in ballottaggio con ormai un anziano Di Natale.

In via del tutto eccezionale il derby della mole alle 15:00, Torino vs Juventus – partita difficile come tutti i derby soprattutto se una delle squadre è colei che predomina in Serie A da anni e soprattutto scottata dalla recente eliminazione dalla Champions League, quindi squadra granata rischia di essere vittima sacrificale della prima della classe, che cerca l’allungo in campionato sul Napoli, di maggiore durata, dato che come vedremo giocherà all’ora del the. Nessuna squadra ha squalificati nuovi o infortunati oltre gli ormai lungo-degenti, quindi gioco-forza formazioni tipo, e consigli tali. Con nota di disapprovo riguardo Rugani da sempre centrale difensivo ma schierato come terzino che potrebbe incontrare vita difficile contro un consigliato Bruno Peres, che facilmente scenderà alla ricerca del bonus, cioè dell’assist vincente per l’ormai consigliatissima coppia d’attacco Belotti-Immobile.

Ora del tè per un derby tra gemellaggi con Napoli vs Genoa – partenopei che hanno sempre il primato  a tiro, soprattutto se il derby alle 15:00 dovrebbe essere a loro favorevole, perciò Sarri schiera i titolarissimi, tra cui il consigliato tridente d’attacco che già con le tipiche difese a 4 italiane fa sfracelli, figurarsi contro i tre difensori rossoblu, avranno vita facile, anche se ormai sappiamo che Callejon si prodiga nelle coperture limitando i bonus a favore della media voto, queste coperture però aiutano Hysaj, che trovandosi un valido aiuto davanti raramente colleziona malus, ovviamente per l’attacco partenopeo consigliamo la solita coppia d’attacco: Higuaìn-Insigne. Per il grifone invitiamo a porre attenzione agli ex di turno, cioè Pandev Dzemaili, vogliosi di rivalsa dopo l’esclusione dal progetto Napoli top club, ed invitiamo a correre il rischio Suso, dato in ballottaggio col difensivo Rigoni, ciò vuol dire che l’iberico sarà pronto all’utilizzo nel caso, come numeri parlano, il Genoa sarà sotto nel punteggio.

Milan vs Lazio 20:45 – con un Mihajlovìc già con la testa già alla finale di Coppa Italia, prova a collaudare una squadra già pronta, così ormai ripete la solita formazione da qualche turno di campionato, affinché trovi lo giusto affiatamento, tra cui ci sarà anche il consigliato Menez che ha già dimostrato di valere molto e potrebbe essere l’ottima spalla di cui ha bisogno El Peluca, Bacca, anche lui consigliato come il fulcro del gioco rossonero Jack Bonaventura. Il laziale che potrebbe comportare bonus e che quindi consigliamo è Candreva portato dalle liste a centrocampo ma schierato come attaccante di fascia, in questo match ben volentieri limiterà il frecciarossa Antonelli, sulla fascia sinistra meneghina. Il Milan dimostra superiorità sulla mediana con quattro centrocampisti contro i tre laziali, quindi Bertolacci potrebbe riproporre l’ottima prestazione dell’andata, sfatando quasi il nostro articolo dove lo ritenevamo una grande gonfiatura di mercato. Tornando alla Lazio consigliamo il giovane Baldo Diao Keità, che avendo tra le proprie doti un’elevata velocità potrebbe mandare in difficoltà il cagionevole Alex. Per concludere consigliamo di evitare il rischio di schierare Boateng Balotelli, pronti ad entrare in caso di difficoltà, ormai loro troppo impegnati nella vita mondana milanese.

Buon Fantabreak a tutti!

Eugenio Fiorentino

CONDIVIDI
Articolo precedenteCasoria, ancora disagi per chi viaggia in treno
Articolo successivoSucco di pompelmo: nemico dei farmaci
Eugenio Fiorentino, nato il 3/2/1992 a Napoli, dove ho sempre vissuto. Ho frequentato le scuole presso l'istituto Suore Bethlemite ed ho poi conseguito la licenza liceale presso il X Liceo Scientifico Statale, Elio Vittorini. Sempre promosso a pieni voti. Nel 2010 mi sono iscritto all'istituto Suor Orsola Benincasa, alla facoltà Scienze delle Comunicazioni, conseguendo i primi esami fino al settembre 2011, data in cui a causa di un gravissimo incidente subito ho interrotto gli studi. Dopo un lungo periodo riabilitativo, che tutt'ora sto sostenendo, ho ripreso gli studi nel 2014, conseguendo anche il passaggio al primo esame: Informazione e cultura digitale. Ho praticato molti sport, tra i quali nuoto e calcio a livello agonistico. Ho anche grandi passioni riguardo Musica, Calcio e Motociclismo, ma ultimamente ho avuto modo di apprezzare, anche per vicende personali, tutto l'ambito della riabilitazione neuro-motoria, che è un campo in grande crescita ed espansione.

NESSUN COMMENTO