Primavera con “FAI” per i beni culturali

0
218

Sabato 19 e domenica 20 marzo l’amministrazione Torquato aderisce al progetto del FAI (Fondo Ambiente Italiano). L’occasione prevederà visite organizzate  anche a Nocera Inferiore, in alcuni siti di storica importanza.testo

La metodologia del FAI è incentrata sulla Pedagogia della scoperta e sul fare scuola nel territorio. Da ciò scaturisce il coinvolgimento attivo degli studenti in un percorso di conoscenza in cui vengono stimolati a più livelli: emotivo, sensoriale, percettivo, cognitivo, manuale. FAI connette lo studio del territorio e delle tematiche ad esso connesse e dunque alla storia, alla geografia, all’economica così come all’arte e alle scienze ambientali, procedendo attraverso l’osservazione e l’analisi, lo studio dei particolari e dell’insieme, in un lavoro che vede i bambini e i ragazzi esploratori in prima persona.

“Le giornate FAI di primavera” sono racchiuse nel più importante evento di piazza dedicato ai beni culturali. Oltre 900 visite straordinarie a contributo libero in 380 località in tutte le regioni d’Italia. Quest’anno anche l’Amministrazione Torquato ha deciso di aderire indicando alcuni siti di rilevanza storica che insistono sul territorio, prevedendo, quindi, visite al Castello del Parco, alla Cattedrale di San Prisco e Cappella del SS.Rosario, al Museo Diocesiano e al Monastero di S.Anna.NUCERIA

A guidare i visitatori, in occasione delle eccezionali aperture dei siti nei due giorni, saranno i giovani volontari del FAI. A Nocera Inferiore le visite guidate saranno a cura dell’Associazione “Ridiamo vita al castello” e degli Apprendisti Ciceroni del Liceo Classico G.B.Vico e dell’IIS “Raffaele Pucci”.  Le visite si svolgeranno deglli orari stabiliti che per sabato andranno dalle ore 11,30 alle ore 12,30 e nel pomeriggio dalle ore 15,30 alle ore 19,00 e per domenica dalle ore 9,00 alle ore 12,30, nentre nel pomeriggio sempre dalle ore 15,30 alle ore 19,00. Sempre domenica 20 marzo alle ore 10,00 dal Piazzale antistante la Cattedrale di San Prisco in Via Vecovado partenza per un’escursione per i sacri sentieri fino al Santuario di Santa Maria dei Miracoli di Monte Albino, a cura del CAI sezione di Cava de’Tirreni, WWF sezione di Salerno e Associazione “Montagna Amica” di Nocera Inferiore. (Per questa iniziativa prenotazione obbligatoria -3334966122).

Teresa Manzo

NESSUN COMMENTO