Libera ”inonda” Napoli. In quarantamila in piazza contro le mafie

0
284

Libera chiama, la città di Napoli risponde. In quarantamila sfilano da Piazza del Plebiscito fino alla Rotonda Diaz del lungomare di Napoli. Alla testa del corteo lo striscione del Coordinamento Campano dei familiari delle vittime innocenti di criminalità.
La manifestazione ha visto una nutrita partecipazione studentesca con diverse scuole, elementari, medie e superiori.
In piazza Padre Alex Zanotelli e i sindaci, tra cui il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, con il suo vice sindaco, Raffaele Del Giudice, il sindaco di Quarto, Rosa Capuozzo, il vice sindaco di Casalnuovo, Nicoletta Romano, il vice sindaco della Città metropolitana di Napoli, Elena Coccia e l’Assessore alle politiche giovanili del comune di Napoli, Alessandra Clemente. In rappresentanza della Regione Campania, invece ha partecipato l’Assessore all’istruzione, Lucia Fortini.
Nutrita anche la partecipazione degli scout e dei sindacati.

«A Napoli – dice Geppino Fiorenza di Libera – abbiamo forze dell’ordine e magistratura che hanno conseguito importanti risultati nella lotta alla camorra. La guerra non è finita, grazie a loro abbiamo le spalle sicure, ma è necessario l’impegno delle scuole per impedire che la camorra adeschi i nostri giovani»

«A tutte le vittime – ha affermato don Tonino Palmese – va il nostro impegno affinché finalmente la verità possa illuminare la giustizia».

Pasquale De Laurentis @pasqdelaurentis
Foto: Laura Davide010 053 065 075 099 131 156

CONDIVIDI
Articolo precedenteCastel San Giorgio, salta il Consiglio Comunale
Articolo successivoLega Pro: 1-1 della Casertana a Martina Franca
Nasce a Napoli. Consegue il diploma al Liceo Classico Giuseppe Garibaldi di Napoli. E’ qui eletto rappresentante d’istituto dal 2004/2005 al 2008/2009. È cofondatore del giornale scolastico “L’Idea”. Nel settembre 2008, insieme ad altri componenti del Comitato Studentesco, è ospite in uno speciale del Tg di Italia Mia dedicato alla scuola, al quale partecipano gli assessori all’istruzione Gabriele, Cortese e Rispoli. Nel 2005 inoltre, diviene il responsabile provinciale di Napoli dell'Unione degli Studenti, dove è protagonista di numerose battaglie contro l’allora Ministro dell’Istruzione Letizia Moratti. Nel 2008 partecipa attivamente al movimento studentesco dell'Onda, mentre nel 2009 si iscrive al corso di laurea in Scienze Politiche presso l'Università degli studi di Napoli l’Orientale. Da sempre grande appassionato del mondo radiofonico, nel Febbraio del 2012, è cofondatore con Lorenzo Russo di Radio TIN, evolutosi in seguito nel blog Tin Napoli. Nel Giugno del 2013 collabora con la web radio locale RadioSca, dove conduce quattro appuntamenti di Generazione X, il programma da lui ideato, insieme a Lorenzo Russo. Il 12, 13, 14 e 15 Giugno 2014, prende parte al corso di conduzione radiofonica, presso Radio Crc Targato Italia, con insegnanti Max Poli e Rosaria Renna. Da Aprile 2014 inizia a collaborare con il periodico online Libero Pensiero News, dove dal Settembre dello stesso anno assume l'incarico di coordinatore della sezione locale di Napoli e Provincia. Da Aprile 2015 intraprende la collaborazione con Radio Amore Napoli come inviato. Nel Novembre 2015 è cordinatore del ciclo di seminari ''GIORNALISMO E NUOVA COMUNICAZIONE'' organizzato dalla Testata Giornalistica ''Libero Pensiero News'', insieme all'Unione degli Universitari presso il Dipartimento di Scienze Sociali dell'Università degli studi di Napoli Federico II

NESSUN COMMENTO