Fantabreak: i consigli per la 31° giornata

0
207
dipendenza

Salve a tutti amici di Fantabreak! Eccoci qui, dopo le festività pasquali, sazi di cibo ma non di calcio e soprattutto di fantacalcio.

Però siamo a campionato quasi al traguardo, con campionati fantacalcistici entrati nel vivo, ma noi non vi abbandoniamo, perciò iniziamo dal sabato, con il derby emiliano:

Carpi vs Sassuolo 18:00

Padroni di casa euforici dopo la vittoria sulla squadra scaligera, ambiscono in maniera veemente alla salvezza, perciò formazione tipo contro i corregionali, ma da evitare Belec, portiere carpigiano, che contro il consigliassimo tridente neroverde (Berardi-Defrel-Sansone) potrebbe essere vittima di malus, ma in zona Carpi consigliamo il solito trequartista Lollo che a supporto della prima punta, ancora non definita dato che per un forte attacco allergico Mbakogu è in ballottaggio con Lasagna, ma in entrambi i casi consigliamo entrambi gli attaccanti, con una sicura copertura in panca, onde evitare il pericoloso S. V. (Senza Voto), letale nel raggiungimento delle soglie per realizzare un gol. Passando al centrocampo, oltre il già detto Lollo, consigliamo per i carpigiani l’esterno Di Gaudio, e le solite sufficienze garantite di Magnanelli-Duncan-Cofie. 

Per poi continuare con la fuga della capolista, con Juventus vs Empoli 20:45

Poco da dire riguardo questo match, date le troppo elevate differenze tra entrambe le squadre, perciò consigliamo per chi ci ha scommesso il gioiellino bianconero ex-Olimpique Marseille Mario Lemina, che al fianco di Pogba, può godere di luce riflessa, e creare il giusto feeling mediante anche l’essere connazionale al fenomeno. Nota importante e negativa per la Juve, ed i fantallenatori cui ci hanno giustamente puntato, è l’assenza di Re Mida Dybala, neanche convocato, causa infortunio, mentre occhio ad Hernanes che finalmente ritrova la titolarità in regia, mentre dietro le punte rispunta Pereyra, altro su cui puntare grazie ai suoi inserimenti fruttiferi. Per i toscani consigliamo i soliti punti fissi degli empolesi cioè: Maccarone Saponara ed anche la mina vagante tra le linee quale sarà Pucciarelli, sperando che l’ex-primavera Milan possa riprendersi dall’addio di chi lo ha reso grande, cioè Mr. Sarri. Scontato è il divieto riguardo Skorupski, mentre per i bianconeri consigliamo il difensore Evra, schierato come esterno di centrocampo, con poca opposizione dato che l’opposto empolese cioè Zambelli, non sembra essere uno scoglio insormontabile. Tornando in casa Juve, consigliamo Morata, che non deve lasciarsi scappare le poche occasioni per mettersi in mostra.

Ipotetica fuga che durerà mezza giornata, perché poi il Napoli, prima inseguitrice, giocherà alla mezza al Friuli, quindi Udinese vs Napoli 12:30

In questo match il Napoli dovrà inseguire una Juventus già fuggitiva di suo ma soprattutto avendo giocato un anticipo sabatino, e sfatare il tabù Udinese. Quindi doppia missione per il Napoli di Maurizio Sarri che perciò scenderà in campo con formazione tipo e fortunatamente nessun squalificato o indisponibile, anche se l’unica défaillance ricade su Reina, il quale lotta con un affaticamento muscolare al gemello mediale destro, ritrovandosi in ballottaggio con Gabriel, perciò se qualcuno mai avesse optato per la triade partenopea in porta, la sconsigliamo, causa l’inaffidabilità, causa giovane età, del brasiliano. Per i friulani consigliamo entrambi gli ex col dente avvelenato quali Zapata, attaccante che al fianco di Thereau sembra creare una bella coppia, cosicché consigliamo anche il francese. DA EVITARE i lenti Halfredsson Kuzmanovic che saranno facilmente presi in mezzo da tutti i consigliati componenti del centrocampo partenopeo, dando maggiore importanza ad Hamsik; inutile ormai consigliare Higuaìn ed Insigne dato che i numeri parlano chiaro. Quindi NON VI AZZARDATE A SCHIERARE Karnezis.

Passando alle 15:00 con Atalanta vs Milan

Derby lombardo tra squadre che ambiscono a migliorare i propri piazzamenti. I padroni di casa cercano i fatidici quaranta punti, mentre il Milan accenna una rincorsa al sesto posto occupato dai cugini. Occhio riguardo lo schieramento di Mattia De Sciglio che sarà snaturato del suo ruolo da terzino venendo schierato come mezzala, quindi lo consigliamo, data una sua posizione di campo più offensiva, ma con qualche dubbio poiché essa non è sua. Bergamaschi ritrovano Pinilla al centro d’attacco accompagnato dai falsi centrocampisti Gomez e Diamanti, con il primo dotato della solita velocità che mette in difficoltà i rossoneri, così come i calci piazzati che il fantasista d’origine toscane calcerà ambendo a qualche bonus. Per i rossoneri consigliamo i soliti Bacca e Jack Bonaventura mentre sconsigliamo categoricamente Zapata, e con qualche leggero dubbio anche su Romagnoli a capo di una difesa rossonera allo sbando dalla media di un gol preso a partita.

Chievo vs Palermo

Clivensi a -2 dall’ipotetica quota salvezza contro un Palermo voglioso di scavalcare il Carpi, squadra prossima per il posto salvezza, tenendo conto di ciò consigliamo Birsa dato il suo grande appoggio all’attacco ed il veterano Meggiorini voglioso di fare il colpo grosso contro una difesa sicula non ben promettente. Sconsigliamo sempre per i clivensi l’argentino Castro trequartista ma schierato in mediana. Per il Palermo consigliamo oltre i soliti Vazquèz, Gilardino anche il macedone Trajkovsky che trovandosi in gruppo con due giocatori molto validi potrebbe godere di luce, e bonus, riflessi.

Fiorentina vs Sampdoria

Viola aspiranti al terzo posto giocano con formazione tipo, cioè votata all’essere ultraoffensiva facendo virare i nostri consigli su: EVITARE tutti i componenti, portiere compreso, del reparto difensivo doriano, ma restando tra gli ospiti il tentare la caccia a qualche bonus con Correa ed Alvarez, centrocampisti prestati all’attacco, così come il consigliato iberico gigliato Borja Valero a capo di un’ispirata viola con a supporto Bernardeschi ed Ilicic, occhio ai mediani viola che per coprire le avanzate degli altri due nominati potrebbero essere vittime facilmente di malus. Per entrambi i reparti difensivi le nomination vanno per i soliti terzini/difensori schierati a centrocampo cioè per i viola Marcos Alonso e per i liguri l’ex De Silvestri.

Genoa vs Frosinone

Grifone in casa contro ormai un quasi retrocesso Frosinone, prova a migliorare il proprio piazzamento in vista della Coppa Italia schierando i soliti undici quindi anche il costante e perciò consigliato Dzemaili. Difesa genoana consigliata in toto dato la poca prolificità dei ciociari, restando in Liguria per l’attacco consigliamo oltre che “Pavoloso” Pavoletti, anche Pandev voglioso di dimostrare di non essere ancora da rottamare, ma soprattutto Laxalt, centrocampista prestato all’attacco. Sebbene la rossoblu sia consigliata in toto la difesa ciociara lo è in negativo, data la poco dedizione al ripiego degli esterni che spesso causa ripieghi difensivi avventati dei centrali, comportando malus di troppo o al povero Leali di raccogliere spesso la palla da fondo al sacco.

In via del tutto eccezionale troviamo il derby capitolino, che ormai per motivi di sicurezza pubblica si evita la sera, quindi:

Lazio vs Roma

Ambedue deludenti e deluse in campionato ed altro, cercano gloria almeno nell’ambito cittadino. Continua l’emergenza per i padroni di casa data l’infermeria piena: fermi Radu, De Vrij, Gentiletti, Konko e Krishna, quasi tutti componenti dell’ipotetica difesa titolare biancazzurra, perciò vertiamo sullo sconsigliare lo schieramento dei sostituti puntando sul trittico offensivo giallorosso (Salah, Dzeko, El Shaarawy). Essendo un derby, ma soprattutto quello capitale, sconsigliamo entrambi i portieri mentre consigliamo per i padroni di casa il fantasista carioca Felipe Anderson. Per la mediana centrale optiamo per i padroni di casa in superiorità numerica, tralasciando gli esterni che saranno preda facile dei giallorossi opposti e consigliati.

Posticipo con Inter vs Torino

In questa partita ci sarà molta “vita privata”, dato che il consigliato Icardi sarà contro l’adatto attaccante del Toro Maxi Lopez, che gioca causa infiammazione muscolare capitata ad Immobile, cercando gloria al fianco della scoperta, fantacalcisticamente parlando, del gallo Belotti. Occhio alla difesa granata priva del proprio perno causa squalifica cioè Glik, andrà facilmente allo sbando e costringerà spesso gli esterni di centrocampo Bruno Peres e Zappacosta ad essere meno offensivi, più difensivi e propensi al malus.

Monday night 20:45 con Bologna vs Hellas Verona

Partita che può sembrare aver poco da consigliare dato che gli scaligeri sono con tre quarti di corpo in Serie B, ma bisogna tener conto della voglia di farsi conoscere dei giovani, consigliati quali Siligardi e Ionita ed alla voglia di non dire basta al calcio di Toni. Per i felsinei consigliamo il solito rischio con adeguata copertura, di schierare Ciccio Brienza. Dato che gli ospiti non dimostrano grande propensione all’attacco, consigliamo lo schieramento tra i pali di Mirante. Questo perché solo tre giocatori vogliosi di speranza nel bonus non possono mettere paura.

Buon Fantabreak a tutti e ponderate bene le scelte, siamo al traguardo!

Eugenio Fiorentino

CONDIVIDI
Articolo precedenteMafiaMaps: una App contro la criminalità organizzata
Articolo successivoA caccia di talenti: Keita Baldé Diao
Eugenio Fiorentino, nato il 3/2/1992 a Napoli, dove ho sempre vissuto. Ho frequentato le scuole presso l'istituto Suore Bethlemite ed ho poi conseguito la licenza liceale presso il X Liceo Scientifico Statale, Elio Vittorini. Sempre promosso a pieni voti. Nel 2010 mi sono iscritto all'istituto Suor Orsola Benincasa, alla facoltà Scienze delle Comunicazioni, conseguendo i primi esami fino al settembre 2011, data in cui a causa di un gravissimo incidente subito ho interrotto gli studi. Dopo un lungo periodo riabilitativo, che tutt'ora sto sostenendo, ho ripreso gli studi nel 2014, conseguendo anche il passaggio al primo esame: Informazione e cultura digitale. Ho praticato molti sport, tra i quali nuoto e calcio a livello agonistico. Ho anche grandi passioni riguardo Musica, Calcio e Motociclismo, ma ultimamente ho avuto modo di apprezzare, anche per vicende personali, tutto l'ambito della riabilitazione neuro-motoria, che è un campo in grande crescita ed espansione.

NESSUN COMMENTO