libere di essereLo sportello sul tema “Libere di essere, libere di vivere”, collegato al Centro Antiviolenza di via Incoronati di Angri e al punto di ascolto di Roccapiemonte, è stato inaugurato venerdì 1 aprile alle ore 17,00 nell’aula consiliare del Comune di Sarno. Tra gli interventi anche l’Assessore regionale alle Pari Opportunità Chiara Marciani.

 

Il taglio del nastro per lo sportello Antiviolenza di Sarno, istituito nell’ambito del progetto “Protezione Donna”, è stato promosso dal Piano di zona e finanziato dalla Regione Campania, presso Nocera Inferiore (Sa), giovedì 31 marzo, finalizzato a prevenire e contrastare la violenza di genere, in attuazione della legge regionale 2/2011.

Sarno-comuneMaddalena di Somma, Coordinatrice del piano di zona, dichiara:

“Con l’inaugurazione dello sportello di Sarno si definisce la rete strutturale di supporto attorno alla quale gravita il progetto “Protezione Donna”. Ci auguriamo che anche questo punto di ascolto, come il Centro Antiviolenza di Angri e lo sportello di Roccapiemonte, diventi presto punto di riferimento per tante donne che oggi continuano a subìre violenza nel silenzio e nella paura. La nostra sfida è ambiziosa. Il nostro obiettivo è offrire un’opportunità di riscatto a tutte quelle donne che oggi pensano di essere sole, fornendo loro un aiuto concreto ed un supporto morale, attraverso le nostre strutture e gli esperti che vi operano, puntando allo stesso tempo a fare rete con gli operatori sociali e le istituzioni del territorio”.

Maria Rosaria Aliberti, Presidente del Consiglio comunale e referente locale del progetto “Protezione Donna” apre i lavori, intervengono: Giuseppe Canfora, Sindaco di Sarno e Presidente della Provincia di Salerno; Tommaso Amabile, Consigliere regionale e Presidente Commissione Regionale Politiche Sociali; Vincenzo Salerno, Assessore Politiche sociali Comune di Sarno; Maria Bellomo, Presidente Commissione Politiche Sociali Comune di Sarno; Maddalena Di Somma, Coordinatrice Piano di Zona Ambito S1; Anna Malinconico, Coordinatrice progetto “Protezione Donna”; Fiordelisa Leone, Consigliera di Parità Provincia di Salerno; Alba De Felice, Avvocato matrimonialista e familiarista; Rosa Esposito, Responsabile Centro antiviolenza di genere AOU S. Giovanni e Ruggi – Referente Ministero Regione Campania; Michela Rostan, Commissione Giustizia Bicamerale di inchiesta sulle Ecomafie. Ha moderato Rossella Liguori, giornalista de Il Mattino.

Le conclusioni ad opera di Amedeo Sessa, Procuratore della Repubblica  del tribunale di Nocera Inferiore, e a Chiara Marciani, Assessore Regionale alle Pari Opportunità.

Teresa Manzo