Continuano i furti nelle scuole di Scampia. L’ultimo, il terzo in un mese, è stato all’istituto comprensivo Pertini – Don Guanella. Sono stati sottratti, dopo aver provocato danni all’edifico, computer e varie apparecchiature.

Non è il primo furto che subisce l’istituto Pertini. In occasione dell’inaugurazione dell’Auditorium dedicato a Fabrizio De Andrè, gli studenti dovevano esibirsi con gli strumenti offerti della scuola ma la performance non è mai avvenuta, il motivo è la scomparsa degli strumenti stessi.

Il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Vincenzo Viglione ha sollecitato la questione in Commissione Anticamorra, esponendo il problema che ha un suo peso nell’ambito della microcriminalità e non va sottovalutato. Per far fronte si potrebbe iniziare installando telecamere di sorveglianza dato che non si tratta di episodi isolati ma che si susseguono nel corso del tempo in una periferia abbandonata, ormai, a se stessa.

Lo scorso mese, infatti, al Liceo Elsa Morante situato in via Monterosa sono stati portati via due computer portatili e contemporaneamente, nella stessa sera, anche l’istituto “4 Giornate” di Poggioreale è stato saccheggiato. La lista non termina qui. I numeri  fanno tremare i polsi. Il dato più allarmante è che spesso i rapinatori sono dei giovanissimi tra i 13 e il 16 anni come nel caso del furto alla  “Pascoli” e la “Tito Lucrezio Caro”.  

Maria Baldares 

CONDIVIDI
Classe 1996, nata a Napoli. Laureanda in Scienze della Comunicazione. Ha scritto per diverse testate online e cartacee. Attenta in particolare alle tematiche sociali, si occupa per Libero Pensiero News della sezione Territori.