Salerno inaugura la stazione marittima

0
230
stazione marittima

Il 25 Aprile è la data ufficiale che vedrà Salerno inaugurare la stazione marittima. Presente per l’occasione il Presidente del consiglio Matteo Renzi e il governatore della regione campania Vincenzo De Luca.

 

stazione-marittima-salerno-1

 

Il tanto atteso giorno è arrivato, il 25 Aprile è la data in cui sarà inaugurata la stazione marittima di Salerno. L’evento vedrà la partecipazione del premier Matteo Renzi, il quale ha confermato la sua presenza durante una sua recente visita presso il capoluogo partenopeo. Ad accompagnare la sua partecipazione ci sarà anche il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca.  La stazione marittima, situata sul molo Manfredi del porto di Salerno, sarà collegata con la piazza della Libertà ed il lungomare cittadino.  Essa avrà lo scopo di offrire una varietà di servizi collegati al traffico marittimo, tra cui: servizio portabagagli, ufficio informazioni, servizio taxi ed autonoleggio, servizio di navette per il centro cittadino,  piccolo punto ristoro e box per agenzia di viaggio turistica e marittima. La stazione tenterà dunque di dare ogni tipo di comfort e servizio ai fruitori.

Salerno continua a rinnovarsi attraverso l’inaugurazione di un’opera unica ed originale, frutto di una mente creativa come quella di Zaha Hadid, celebre architetto e ideatrice del progetto, scomparsa recentemente a Miami. Le origini della stazione marittima infatti risalgono al 1999, quando il comune di Salerno, al termine di un concorso internazionale d’idee, affidò all’architetto Zaha Hadid il compito di realizzare una nuova struttura che potesse accogliere il flusso di croceristi all’interno del porto commerciale. La vincitrice ha così progettato una stazione marittima moderna e funzionale che lei stessa ha definito:

stazione-marittima-salerno-2“un’ostrica con un guscio duro esterno che racchiude elementi fluidi e morbidi all’interno; una copertura “temprata” che costituisce uno scudo protettivo dall’intenso sole del Mediterraneo“.

L’inaugurazione, che prevede anche una manifestazione al teatro “Verdi”, sarà anche un modo per celebrarne la memoria e, per ricordare ciò che ha saputo regalare alla città: un’opera che sarà destinata a diventare un simbolo dell’architettura internazionale.

 

Federica Pia Mendicino

NESSUN COMMENTO