Agli Incurabili va in scena la storia di Giuseppe Moscati

0
182
giuseppe moscati

NAPOLI – Tra cultura e teatro, l’associazione culturale NarteA presenterà domani 17 aprile, con repliche dalle ore 18.30, una visita teatralizzata sulla storia di Giuseppe Moscati nello storico Complesso Ospedaliero degli Incurabili. A 40 anni dalla sua beatificazione, la rappresentazione si svolgerà nei luoghi dove visse e lavorò il “Medico santo”.

La piece teatrale, intitolata “Giuseppe Moscati, un lampo nell’eterno”, è scritta e diretta da Febo Quercia ed interpretata dagli attori professionisti Raffaele Ausiello, Stefano Ferraro, Irene Grasso e Chiara Mazza. È prevista anche la partecipazione del prof. Gennaro Rispoli, presidente del Museo delle Arti Sanitarie, che in passato ha collaborato per la realizzazione della Fiction Rai con Beppe Fiorello.

San Giuseppe Moscati fu un medico italiano molto amato, dato che si dedicò all’assistenza dei sofferenti, spesso curandoli gratuitamente e anche aiutandoli economicamente. Pertanto è conosciuto come il “medico dei poveri“. Egli fu beatificato da Papa Paolo VI e canonizzato da papa Giovanni Paolo II nel 1987. Le sue ricerche furono pubblicate su svariate riviste italiane ed internazionali. Di lui il biochimico Gaetano Quagliariello, nella commemorazione nel ventesimo dalla morte, ha scritto:

«Che qualunque ricercatore se ne onorerebbe, dà una esatta misura della sua preparazione biologica e consente a noi, cultori di biologia, di rivendicare con orgoglio l’origine strettamente biologica della sua genialità clinica.»

Lo scorso Novembre fu presentata un’anteprima gratuita della rappresentazione nella chiesa del Gesù Nuovo. Anche questa chiesa fu frequentata quotidianamente da Giuseppe Moscati, definito  “una leggenda in camice bianco, un uomo laico prima che santo”. L’evento ripercorrerà il lavoro, l’opera di quest’uomo e i suoi anni agli “Incurabili” ed è per questo che gli attori andranno in scena proprio in questo Complesso: nel museo, nelle sale Moscati, oltre che nella Farmacia storica. Il museo raccoglie preziose testimonianze ed oggetti dell’antica arte sanitaria partenopea ed in loco si ripercorreranno gli anni vissuti da Moscati nella storica struttura sanitaria di Caponapoli.

Il prezzo del biglietto è di 15 euro a persona

per informazioni e prenotazione (obbligatoria): 3397020849 o al 3346227785.

Roberta Bonetti

NESSUN COMMENTO