Prevenzione gratuita all’Asl di Napoli

0
264
prevenzione
prevenzione

Nei giorni 20, 21 e 22 Aprile, presso il poliambulatorio sito in Via San Gennaro ad Antignano sarà possibile per tutti i cittadini sottoporsi a visite e controlli gratuiti per favorire la prevenzione.

Come accadde un anno fa, il Distretto Sanitario 27-Vomero dell’Asl Napoli dedicherà spazio ad un tema che spesso viene sottovalutato: la prevenzione. Le visite saranno effettuate senza prenotazione e a servizio dei cittadini ci saranno dermatologi, urologi, diabetologi, cardiologi che oltre ad offrire assistenza, informeranno i loro assistiti sui servizi offerti dal Distretto 27 tra cui, una novità che è presente al momento solo in Campania, l’ambulatorio infermieristico territoriale.

Ma non solo verranno eseguiti controlli, vi è la possibilità di eseguire esami come il Pap test, Psa, Occultest, Nevoscopia, Spirometria, Ecg, esame audiometrico, Ecografia addome, Campo visivo, Mammografia e Baropodometria.

Il progetto è nato dall’ Asl Napoli 1 e si auspica che ben presto coinvolga tutti i distretti della città. Prenderne parte è semplice: In base alle proprie esigenze si sceglie il giorno in cui vi è la disponibilità dello specialista, bisogna presentarsi poi all’ingresso dell’Asl indicando al personale lo specialista richiesto. Verrà assegnato un numero per le visite e bisognerà attendere il proprio turno, senza la necessità di munirsi di ticket o ricetta. In breve è il solito procedimento che avviene prima di ogni visita con la differenza che questo è gratuito.

Mercoledì 20 è il primo giorno di prevenzione che avrà inizio alle ore 15.30 fino alle 18.30, a seguire, giovedì, l’orario sarà dalle 08.30 fino alle 13.30, stesso orario anche per venerdì 22. Quest’ultima data coincide con la prima Giornata nazionale per la salute della donna istituita dal Ministro della Salute Lorenzin.

Maria Baldares 

CONDIVIDI
Articolo precedenteDallas sbanca Oklahoma City, vincono Raptors e Warriors
Articolo successivoReferendum, uno sguardo su Napoli
Frequento il secondo anno in Scienze della Comunicazione e sogno di diventare una giornalista a tutti gli effetti. Sono sempre stata decisa a voler intraprendere questo tipo di carriera e ciò che ha contribuito a far coltivare questa passione è stato il quartiere in cui sono nata e crescita. Vivo a Secondigliano, inutile dirvi le difficoltà e i problemi che purtroppo esistono e persistono ma allo stesso tempo ci sono tante persone che fanno di tutto per cambiare le cose, io sono una tra queste. Spesso si guarda solo il negativo delle cose tralasciando l'altra parte della medaglia, quella positiva.

NESSUN COMMENTO