Mercoledì 27 aprile, l’associazione universitaria Udu Napoli ha presentatato agli Atenei napoletani la richiesta di elevare le soglie delle fasce di tassazione studentesca.

Luisa Fiengo, Responsabile dell’organizzazione Udu Napoli e candidata per l’associazione al CNSU dichiara: «Stamattina abbiamo inoltrato agli uffici preposti degli atenei di Napoli “Federico II”, “L’Orientale” e “Parthenope” la richiesta di elevare la percentuale del 9,5% le soglie delle fasce di tassazione studentesca: se accolta, questa richiesta permetterà a molti studenti di pagare, a partire dal prossimo anno, meno di quanto facciano ora».

La Fiengo, poi prosegue: «Questa richiesta nasce in seguito ad un confronto avvenuto tra il MIUR e le rappresentanze nazionali dell’UDU e del CNSU, dopo il quale il MIUR ha elevato le soglie ISEE ed ISPE per l’accesso alle prestazioni di diritto allo studio (per il prossimo anno) da 21.000 a 23.000 euro (il 9,5%) per l’ISEE e da 35.000 a 50.000 euro (il 42,8%) per l’ISPE.

Il MIUR ha così messo una pezza su quanto da noi segnalato già a partire dall’introduzione del nuovo sistema di calcolo dell’ISEE, valido a partire dall’anno accademico 2015/2016, ovvero che, a parità di status economico dei nuclei familiari, numerosi studenti sono risultati virtualmente più ricchi, venendo estromessi dalla possibilità di ottenere borse di studio e servizi connessi.

La nostra richiesta agli atenei – continua – è quella di riconoscere un effetto distorsivo del nuovo ISEE, già riconosciuto nei fatti dal Ministero, e agire di conseguenza, riportando gli studenti a pagare quanto è effettivamente connesso al loro status economico.

innInoltre, chiediamo che tutti gli atenei rendano nota la differenza di gettito dalle tasse studentesche tra l’anno in corso e il precedente, in modo da quantificare con precisione l’effetto del nuovo ISEE, e che tutto l’extra gettito accumulato quest’anno venga usato per i servizi rivolti agli studenti.

Nel futuro, il nostro obiettivo è che tutti gli atenei passino, come ha già fatto in parte “L’Orientale”, ad un sistema di tassazione in cui le fasce vengano sostituite da un algoritmo che calcola l’importo esatto della contribuzione sulla base di ogni singolo ISEE presentato».

 

NESSUN COMMENTO