Qurami: una App per evitare le file

0
200

Una delle principali problematiche che accomuna enti privati, uffici pubblici, uffici postali, segreterie universitarie e utenti sono le interminabili file che si creano agli sportelli. Spesso per sbrigare una pratica si è costretti a perdere ore di lavoro o prezioso tempo libero. L’Istat ha calcolato che ogni italiano passa circa 400 ore l’anno in fila tra banche, uffici amministrativi e altre pratiche burocratiche.

A risolvere il problema ci pensa Qurami, una App per smarphone e tablet creata nel 2011 da Roberto Macina, ex studente di ingegneria informatica stanco di fare le code nella segreteria della sua università di Roma 3. Il nome di questa ingegnosa applicazione deriva dall’incrocio di una parola inglese (Queue, cioè coda) e una italiana (Curami): appunto, prenditi cura delle code che ti tocca fare.

Una volta scaricata Qurami consente di scegliere la struttura nella quale si vuole andare e di verificare in tempo reale il numero di persone in fila. Dal cellulare si prende il “numeretto elettronico”, del tutto equivalente ai biglietti cartacei che si prenderebbero nella struttura e si aspetta il proprio turno. Nel frattempo ci si può dedicare a ciò che più si desidera, mentre delle notifiche personalizzate segnalano l’avanzamento della fila e il momento in cui recarsi allo sportello.

Qurami è stato già adottata dalle università e dagli uffici pubblici romani, dai comuni di Firenze, Trieste e da quello di Milano. Forte interesse anche all’estero: è in fase sperimentale negli uffici postali inglesi e presto arriverà anche in Spagna.

I numeri di questa ingegnosa applicazione sono da capogiro: in appena 4 anni ha registrato 250 mila download e 65 mila biglietti “virtuali” staccati. Qurami ha, inoltre, vinto il premio internazionale Uk-Italy Springboard per l’innovazione ed è stata selezionata dalla testata americana TechCrunch tra le 40 start-up italiane più promettenti.

La startup è in fase di decollo e ha attirato l’attenzione di Unicredit che ha preso parte al progetto finanziandola. Macina, oggi trentenne, è partito da una semplice idea e in poco tempo ha riscosso un enorme successo aiutando la gente a risparmiare il bene più prezioso: il tempo.

Per maggiori informazioni visitare il sito ufficiale: http://www.qurami.com/it/

Vincenzo Nicoletti

NESSUN COMMENTO