Salernitana – Modena regala solo sbadigli: all’Arechi è 0-0

0
358

Quella che doveva essere la partita più interessante della giornata, per obiettivi in palio, ha dispensato solo una grandissima noia. E ora a Salerno si inizia a tremare.

Contro il Modena contava solo vincere per poter mettere in tasca, se non la certezza assoluta della salvezza, quantomeno l’ottimismo necessario ad affrontare le ultime due partite di questa sciagurata stagione. I canarini a Salerno hanno portato a casa un risultato che, comunque, fa comodo: se il campionato dovesse finire adesso i ragazzi di Bergodi sarebbero salvi, mentre quelli allenati da Menichini andrebbero ai play out contro il Latina che ha rimediato solo un pareggio contro il Crotone già promosso in serie A.

salernitana-modena_stadio

I 22000 presenti, animati da un forte senso d’appartenenza e di attaccamento alla causa, hanno assistito forse ad una delle più brutte partite della stagione in cui doveva sicuramente brillare la stella di Alfredo Donnarumma che, però, senza Coda è risultato essere il meno presente dei suoi. Primo e secondo tempo si sono mossi più o meno sugli stessi binari: qualche offensiva di Luppi da una parte cui ha risposto una tantum Bus, partner offensivo di Donnarumma, ma nessuno ha mai messo in difficoltà il portiere avversario. In una delle pochissime uscite in cui la Salernitana è riuscita a mantenere la porta inviolata sono state create, dunque, zero occasioni. Determinante la mancanza di Coda? Forse sì ma, di fatto, l’atteggiamento implicitamente rinunciatario e disfattista di giocatori e società, quasi a lasciarsi trascinare dal volere di un destino che sembra aver deciso di prendersi gioco dei Granata, sta generando un profondissimo malcontento finanche nella fedelissima tifoseria Campana. La dirigenza, ormai, ha perso completamente la fiducia degli ultras e viene invitata a più riprese a farsi da parte, mentre ai giocatori di dimostrare maggior interesse nel preservare la permanenza in serie cadetta. Chiaramente nulla è ancora perduto. Nella prossima giornata il Latina va in scena contro il Vicenza, quasi matematicamente salvo e in uno stato di forma positivo, mentre la Salernitana è ospite a Cagliari. Chissà che proprio lì, su uno dei campi più difficili di questa serie B, non possa arrivare un segnale che porti serenità, salvezza, e certezze per il prossimo anno.

Vincenzo Marotta

NESSUN COMMENTO