Brambilla, candidato sindaco del M5S

0
266
barambilla
barambilla
Napoli, la corsa alle elezioni comunali continua e tra i 12 candidati sindaco, emerge il nome di Matteo Brambilla del Movimento 5 Stelle. Una sola lista a suo sostegno con 35 candidati consiglieri.

Matteo Brambilla è stato scelto dalla rete con il 48% delle preferenze, scavalcando le altre due candidate Lucia Francesca Menna e Stefania Verusio.

Chi è realmente il candidato del Movimento 5 Stelle?

Matteo Barambilla è un ingegnere nato a Monza ma residente a Napoli da circa 10 anni, una decisione presa per amore, per poter seguire la moglie. La parola d’ordine per Matteo Brambilla è riscattarsi, cambiare tutto il marcio che Napoli continua a subire, dopo che per tanti anni i politici che si sono susseguiti per la città non hanno fatto altro che mortificarla.

Da buon attivista ambientale, i primi obiettivi prefissati sono: Bonificare Pianura e Bagnoli. Puntare ad una differenziata al 100% e chiudere definitivamente la discarica a Chaiano.  La sua candidatura a sindaco è dovuta, come egli stesso sottolinea, per rabbia e per incanto. La rabbia nel vedere una città che quotidianamente lotta per una normalità. L’incanto nel costatare la bellezza non solo dei luoghi ma anche quella dei cittadini che la vivono.

Brambilla invita i cittadini a non scappare, a restare e combattere per i propri diritti ma soprattutto si rivolge a chi è già scappato, di ritornare per fare forza comune e migliorare la città. Molte le accuse mosse al candidato essendo di origini milanesi, egli risponde così alle provocazioni: << Ho deciso di prendere parte al progetto Napoli, perché, come diceva Totò, ogni limite ha una pazienza, e la pazienza, in questi anni nel vedere la città depredata e saccheggiata dai suoi amministratori mi ha fatto arrivare al mio limite, che spero sia anche il vostro >>.

Tra i suoi sostenitori vi è Roberto Fico che ha dichiarato:  << Matteo è una persona eccezionale, onesta, competente. È un ingegnere energetico che da anni si dedica con passione ai tanti temi di interesse della città. Matteo ha scelto Napoli. Ha contribuito dal 2006 nel Meetup a costruire la visione di un nuovo modo di essere comunità e fare rete. Metterà questa visione al servizio della città per valorizzarne le infinite ed eccellenti risorse umane, culturali, sociali. Con lui e con la rete dei cittadini di cui sarà portavoce entreranno nel Comune i principi, i valori, la rivoluzione culturale del Movimento 5 Stelle >> .

Maria Baldares 

CONDIVIDI
Articolo precedenteLuigi Pirandello: tra maschere e umorismo
Articolo successivoIl sogno: un’immateriale realtà
Frequento il secondo anno in Scienze della Comunicazione e sogno di diventare una giornalista a tutti gli effetti. Sono sempre stata decisa a voler intraprendere questo tipo di carriera e ciò che ha contribuito a far coltivare questa passione è stato il quartiere in cui sono nata e crescita. Vivo a Secondigliano, inutile dirvi le difficoltà e i problemi che purtroppo esistono e persistono ma allo stesso tempo ci sono tante persone che fanno di tutto per cambiare le cose, io sono una tra queste. Spesso si guarda solo il negativo delle cose tralasciando l'altra parte della medaglia, quella positiva.

NESSUN COMMENTO