Salve a tutti, amici sportivi ed amanti dello sport puro nel proprio essere. Oggi vi parliamo del Progetto Europa Sportun’attività che mira all’avvicinamento sin da piccoli allo sport, iniziando con la psicomotricità, affinché si resti nella sua totale purezza, cercando la coesione tra bambini in modo che crescano nella purezza totale del termine sport. Infatti si opta per la pratica di sport ancora leggermente “puri”, cioè non inflazionati dai troppi interessi: il basket, la pallavolo e il calcetto. Non vengono imposti grandi limiti d’età, ma si cerca sempre di far aderire al progetto soprattutto i più piccoli, i bambini delle elementari, tanto che i più grandi frequentano la prima media.

piscicelli

L’obiettivo del progetto è quello di formare i ragazzi sin dalla tenera età, per poi lasciarli dopo aver raggiunto l’età adatta per le scuole superiori. Altro dato che fa onore al progetto è che esso è aperto a tutti, indipendentemente dal genere sessuale o da altri fattori, appunto per migliorare la coesione tra i ragazzi. Vengono dunque preferiti giochi di squadra, in cui viene bandito il termine io sostituendolo con il noi. Tuttavia, non vengono accantonate le discipline individuali, tra cui la danza. Ma non solo sfide, dato che l’intento del progetto è il puro divertimento, affinché i ragazzi crescano secondo i giusti valori dello sport e dell’amicizia. Bisogna senz’altro ripartire da qui, e noi di Libero Pensiero saremo sempre favorevoli allo spalleggiamento di progetti del genere.

piscicelli
Un plauso a tutti i mister che realizzano i sogni a questi giovanotti, vogliosi di divertirsi, di gioire e soprattutto imparare, nel modo più puro. Questo è ciò che ci piace! Forza ragazzi, il mondo dello sport vi attende, e speriamo che con la vostra purezza possiate cambiarlo. Un ringraziamento speciale va a tutti gli operatori/allenatori. Potrete sempre contare sul nostro sostegno, saremo sempre dalla vostra parte.

piscicelli

Eugenio Fiorentino

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteNapoli Bike Festival, V edizione
Articolo successivoTtip: i rischi di un negoziato che minaccia i consumatori
Eugenio Fiorentino, nato il 3/2/1992 a Napoli, dove ho sempre vissuto. Ho frequentato le scuole presso l'istituto Suore Bethlemite ed ho poi conseguito la licenza liceale presso il X Liceo Scientifico Statale, Elio Vittorini. Sempre promosso a pieni voti. Nel 2010 mi sono iscritto all'istituto Suor Orsola Benincasa, alla facoltà Scienze delle Comunicazioni, conseguendo i primi esami fino al settembre 2011, data in cui a causa di un gravissimo incidente subito ho interrotto gli studi. Dopo un lungo periodo riabilitativo, che tutt'ora sto sostenendo, ho ripreso gli studi nel 2014, conseguendo anche il passaggio al primo esame: Informazione e cultura digitale. Ho praticato molti sport, tra i quali nuoto e calcio a livello agonistico. Ho anche grandi passioni riguardo Musica, Calcio e Motociclismo, ma ultimamente ho avuto modo di apprezzare, anche per vicende personali, tutto l'ambito della riabilitazione neuro-motoria, che è un campo in grande crescita ed espansione.

NESSUN COMMENTO