Bagnoli, Renzi: “Basta chiacchiere”

0
420
bagnoli

Il Premier Matteo Renzi interviene sulla questione Bagnoli: <<Bagnoli sarà punita e risanata. E’ finito il tempo delle chiacchiere>>.

Oggi a palazzo Chigi, Matteo Renzi e il presidente dell’Anac Raffaele Cantone, insieme a Salvo Nastasi -commissario di governo- e Domenico Arcuri -amministratore delegato di Invitalia- firmano il protocollo di vigilanza sulle procedure per la bonifica dell’ex area industrializzata di Bagnoli.

<<Lo dobbiamo ai napoletani e alle napoletane e soprattutto agli italiani e alle italiane – dichiara Renzi – che hanno speso  quasi 300 milioni di euro in passato, non dico buttato via ma quasi, ed è un’autentica vergogna e uno scandalo, e lo dobbiamo – continua – a chi pensa che avendo il paese più bello del mondo da governare, se quelli che devono fare le cose, a cominciare da alcuni enti locali, non le fanno, toccherà a noi sostituirsi attraverso il commissario di governo, ma lo vogliamo fare con le procedure più all’avanguardia per la lotta alla corruzione>>.

Una vera e propria accusa al Sindaco di Napoli Luigi De Magistris appare chiara e coincisa nella dichiarazione lasciata dal Premier: «Se quelli che devono fare le cose a cominciare da alcuni enti locali non fanno, toccherà a noi con il commissario e usando le procedure più all’ avanguardia sul fronte della trasparenza – aggiunge – Bagnoli  è stata la più grande sciagura, come opportunità, dell’italia degli ultimi 20 anni, ora sarà la più grande opera di risanamento d’Europa. Se riparte Bagnoli riparte Napoli e riparte il Mezzogiorno e se riparte il Mezzogiorno l’Italia torna a un ruolo di leader a livello globale>>.

Anche il presidente dell’Anac Raffaele Cantone interviene: << Il protocollo ricalca in tutto e per tutto quello che abbiamo utilizzato per l’expo. Ricorriamo anche all’unità operativa speciale prevista per l’evento milanese con la presenza dei controlli svolti dalla guardia di finanza. Sarà all’opera lo stesso gruppo di lavoro, sia perchè ha funzionato, e anche per ragioni scaramantiche – continua Cantone – Il gruppo delle fiamme gialle sarà coordinato dal colonnello Di Gesù, tra gli ufficiali più prestigiosi e bravi e ci consente di guardare a 360 gradi, tenendo lontani i malintenzionati. Particolarmente delicato è il tema delle bonifiche, sensibile sotto più profili – conclude – Ovviamente la sfida di bagnoli è molto più complicata dell’expo. Ma noi ci crediamo>>.

Il Premier inoltre, ha annunciato quasi ufficialmente la rimozione delle ecoballe presenti sul territorio: << Nella prossima settimana le prime ecoballe se ne andranno, credo che De Luca debba solo segnare la data. Questo è un fatto enorme>>.

Il Premier Ironizza con una battuta la situazione delle campagne elettorali per le prossime elezioni amministrative partenopee. «Per rimettere a posto le tante partite che abbiamo in Campania occorrerà qualche colpo alla Higuain, ci vuole un’impresa eccezionale».

Simona Pietropaolo

CONDIVIDI
Articolo precedenteCivati, a Napoli con de Magistris
Articolo successivoIntervista con Daniela Improta, candidata lista demA
Simona Pietropaolo è nata a Napoli il 3 novembre del 1993 e vive a Marano di Napoli. Studia alla facoltà di Lettere moderne dell' Universita Federico II per poter intraprendere una carriera nell'ambito del giornalismo e delle comunicazioni. Le sue passioni sono la scrittura creativa e la lettura principalmente di opere letterarie classiche e contemporanee.

NESSUN COMMENTO