Il calciomercato, guida alle ultime trattative.

0
99
Napoli's Gonzalo Higuain celebrates after scoring during their Italian Serie A soccer match against Juventus at San Paolo stadium in Naples, Italy, September 26, 2015. REUTERS/Stringer

Una raffica di nomi, tra sogni irrealizzabili e bombe destinate a non esplodere: è il calciomercato, che anche quest’anno terrà vivo l’interesse degli appassionati del pallone nei mesi caldi e sotto l’ombrellone.

I nomi sono quasi sempre gli stessi, anno dopo anno: Higuain, Cavani, Mascherano, ai quali poi si aggiunge l’ultimo “craque” proveniente dall’estero o il giovane esploso in una squadra minore: per citare la battuta di uno storico film, “è il calciomercato, bellezza“. Ovvero, il momento in cui tutto diventa possibile, tra bombe, annunci, smentite che, da luglio ad agosto, aiutano a superare l’astinenza da manto verde. Per orientarci in questa giungla abbiamo chiesto aiuto agli esperti di The Big Soccer, il portale del calcio, che ci faranno da guida nelle ultime trattative di calciomercato, con un occhio particolare ai movimenti delle squadre di non primissima fascia, spesso “dimenticate” in questa fase.

Partiamo dalla testa. L’attenzione dei media, ovviamente, è tutta concentrata sulle operazioni che stanno portando avanti le big del campionato di Serie A: la Juventus, ad esempio, punta alla conquista dell’Europa pescando in casa Barcellona, con cui è avviato un discorso per Dani Alves e Mascherano, ma non disdegna la soluzione Pjanic per il centrocampo né l’opzione Cavani in attacco, soprattutto in caso di (probabile) recompra di Morata da parte del Real Madrid. Il Napoli, invece, ha già concluso l’acquisto di Tonelli ed è al momento col fiato sospeso per il destino di Higuain, da cui poi dipenderanno gli scenari futuri del mercato. Per quanto riguarda l’Inter, l’operazione rinascita comincia con due colpi a parametro zero, ovvero il laterale turco Caner Erkin e soprattutto il regista argentino Ever Banega, che dovrebbe portare il fosforo necessario al centrocampo di Mancini. Resta in attesa la Roma, che sta completando operazioni di “contorno” (il riscatto di Salah e Perotti, ad esempio) e contrastando i tentativi di acquisto dei suoi giocatori più interessanti, dal citato Pjanic a Manolas e Rudiger.

Assalto viola. La Fiorentina ha iniziato invece con una sostituzione dietro la scrivania, annunciando l’addio a Daniele Pradè; al suo posto potrebbe tornare Pantaleo Corvino, che porterebbe con sé dal Bologna il diciottenne Amadou Diawara, centrocampista di ottime prospettive che già quest’anno ha impressionato con la maglia rossoblù, collezionando ben 34 presenze nell’ultimo campionato. In attacco, invece, il sogno è l’argentino Franco Vazquez, che potrebbe ripercorrere la strada di Ilicic, che pare destinato a cambiar aria, mentre uno scenario suggestivo potrebbe essere il ritorno di Adem Ljaijc.

Cambi in panchina. Ripartono invece con nuovi allenatori e scenari completamente diversi la Lazio e il Torino. Per la squadra romana c’è ancora dubbio sulla guida tecnica, anche se il nome più probabile resta quello dell’ex ct della Nazionale Cesare Prandelli: il primo tassello per lui potrebbe essere il bomber del Pescara Lapadula, per il quale si sta scatenando un’asta con Napoli e Genoa. Più chiara la situazione a Torino, dove è stato già presentato Sinisa Mihajlovic, che in questa fase sta verificando la rosa a disposizione: in particolare, bisogna valutare la permanenza di tre assi molto contesi sul mercato, ovvero Bruno Peres, Kamil Glik e Nikola Maksimovic, che potrebbero rappresentare la colonna della squadra per il prossimo anno o il “tesoretto” per nuovi acquisti in caso di cessione, da investire per la ricerca di un attaccante (Muriel ed Eder sembrano profili interessanti) e un centrocampista (si fa il nome di Rincon del Genoa).

Movimenti non minori. Non stanno certo a guardare gli altri team, che anzi fanno della programmazione uno dei punti di forza. Ad esempio, il Sassuolo si è già assicurato due talentini under 21, Sensi e Mazzitelli, e guarda a Pucciarelli dell’Empoli per sostituire Domenico Berardi; la Sampdoria, invece, punta su Matias Suarez dell’Anderlecht per rinforzare il centrocampo, l’Empoli ha contattato Manuel Pasqual (svincolato dalla Fiorentina) e il Cagliari, neopromosso in A, potrebbe lanciare un’offerta per il centrocampista brasiliano Romulo, retrocesso col Verona.

NESSUN COMMENTO