Cava de’ tirreni: centro benessere diventa teatro di pedofilia

0
668

Finisce nel mirino un noto centro benessere della città di Cava de’ Tirreni e le accuse sono davvero agghiaccianti: pedofilia, sfruttamento di minori e prostituzione.


Sono state raccolte le testimonianze di molteplici minorenni, fra i quali un 14enne, le quali ci parlano di sfruttamento sessuale e di corpi umani messi a disposizione per il perverso piacere sessuale dei clienti del centro benessere.
A dare il via all’indagine è stata una perquisizione dei carabinieri, grazie a questo blitz effettuato dai militari di Nocera Inferiore. Nella nota attività di Cava de’ Tirreni, tramite l’acquisizione di materiale cartaceo e informatico e setacciando i locali, sarebbero emerse rivelazioni più sconcertanti del previsto con addirittura un presunto giro di prostituzione minorile.

Secondo le prime testimonianze raccolte dagli inquirenti, il cerchio dell’inchiesta potrebbe allargarsi spaventosamente fino a decine di persone. A quanto emerge dalle indagini, dietro la presunta attività dedicata alla cura del corpo, si è occultamente nascosta un’attività dedita agli abusi sessuali da parte dei clienti abituali del centro benessere.
Diversi adolescenti sono stati vittime di questi abusi sotto gli occhi taciturni di molte persone, il lasso temporale in cui si sono perpetrate le violenze ancora non è venuto alla luce dalle indagini.

Le autorità in queste ore stanno continuando ad analizzare racconti e testimonianze dei giovani portando alla luce verità nascoste agghiaccianti, si indaga sul personale della struttura e sulla corposa lista di clienti frequentanti il centro, provenienti da diverse città del salernitano. Ci si interroga se un’affluenza così elevata verso il centro benessere possa essere stata solamente una copertura delle attività illecite che si consumavano nella struttura.

Ci troviamo dinanzi ad una situazione drammatica, l’ennesimo episodio in cui vengono calpestati i diritti umani e in particolar modo di giovani uomini che vedranno il proprio cammino personale ed umano per sempre macchiato dagli abomini impostigli da persone senza morale né etica.

Nicoletta Crescenzo

NESSUN COMMENTO