Un’Altra Galassia: a Napoli, la IV edizione della Festa del Libro

Dal 10 al 12 giugno, un weekend tutto dedicato alla letteratura internazionale di tutti i tempi.

0
875
-Un'Altra Galassia

Lunedì 30 maggio alle ore 10.00, presso la Fondazione Banco di Napoli, in via dei Tribunali, l’associazione culturale “Un’Altra Galassia” ha annunciato la programmazione della VI edizione della “Festa del Libro”: dal 10 al 12 giugno, Napoli ospiterà una serie di incontri di alcuni tra i più rinomati scrittori del momento, italiani e non. L’obiettivo del festival è quello di diffondere la pratica della lettura e l’amore per la letteratura: due scopi strettamente interconnessi e di importanza capitale per la formazione culturale e personale dei giovani d’oggi.

Ma cos’è “Un’Altra Galassia”? Di che cosa si occupa?

Si tratta di un’associazione culturale senza scopo di lucro, composta da scrittori, giornalisti, professionisti, che intendono restituire la letteratura ai lettori, contribuendo attivamente ad una sua più ampia diffusione. Da sei anni a questa parte, essa di occupa di organizzare la festa del Libro di Napoli, favorendo l’incontro tra il libro ed il lettore. Il festival, che occuperà l’intero weekend, si articola in incontri, discussioni, spettacoli, la cui attenzione si focalizza anche sui grandi scrittori deceduti, rappresentanti cardinali del nostro patrimonio culturale.

Di seguito, è possibile trovare il programma della “Festa del Libro” e l’articolazione dei diversi giorni del weekend:

Venerdì, 10 giugno: presso la Fondazione Banco di Napoli, in via Tribunali 213, alle ore 18.30, Diego de Silva aprirà la serata con la lettura di un suo racconto inedito. Segue Catherine Lacey che, alle ore 19.30, intavolerà un dibattito letterario con Francesco Raiola, Martina Testa e Massimiliano Virgilio. Alle 20.30, gli studenti della scuola di scrittura di “Un’altra Galassia” intervisteranno lo scrittore Niccolò Ammaniti, autore di alcuni tra i più noti bestseller degli ultimi decenni. Per citarne qualcuno, “Ti prendo e ti porto via” del 1997 e “Io non ho paura” del 2001, da cui è tratto l’omonimo film.

Sabato, 11 giugno: presso il Monastero delle Clarisse Cappuccine dette le Trentatré, in via Pisanelli 8, alle ore 18.00 inizierà il dialogo tra Francesco Recami e Maurizio de Giovanni. A seguire, alle 19.30, il reading di Rossana Campo. La giornata si chiuderà alle 21.30, con l’evocazione d’autore di Nadia Fusini, che ripercorrerà le orme del cammino letterario di William Shakespeare.

Domenica, 12 giugno: in via Pisanelli 8, presso lo stesso luogo degli incontri di sabato, la giornata sarà nuovamente inaugurata da un dialogo tra Elisabetta Rasy e Patrizia Rinaldi. Alle 19.00, Rosa Matteucci e Cristina Donadio continueranno con alcune letture e narrazioni d’autrice. Alle 20.00, dalla narrazione si passerà alla poesia, con la lettura di Ferdinando Tricarico di alcuni dei suoi versi. In conclusione, alle 21.30, Nicola Lagioia evocherà Roberto Bolaño, scrittore, poeta e saggista cileno deceduto nel 2003.

Inquadrato in una prospettiva quasi completamente orientata sul contemporaneo, il weekend d’arte letteraria, assolutamente gratuito e aperto a tutti, si presenta come un’occasione di incontro e di condivisione di idee e di passioni che troppo raramente trovano terreno fertile in una società come la nostra, tutta improntata sul concreto, troppo occupata per prestare attenzione all’azione della mente e al movimento del pensiero, raccolto con cura tra le pagine dei libri di ogni tempo ed ogni luogo.

Per ulteriori informazioni

Sonia Zeno

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteAlmaviva: c’è l’accordo. Salvi 3.000 dipendenti
Articolo successivoCaserta, blocco contro gli immigrati
Sonia Zeno, nata il 19/08/93 a Napoli e residente in Ercolano. Laureanda in Lettere moderne, aspira a diventare una docente di letteratura italiana e scrittrice, amante della poesia e convinta che essa sia capace di donare occhi nuovi con cui guardare il mondo circostante, scoprendo in ciascuno di noi una speciale e singolare sensibilità.

NESSUN COMMENTO