La pop art di Andy Warhol in mostra ad Amalfi

0
987

Il Primo giugno ad Amalfi, in occasione della ristrutturazione delle sale dell’antico Arsenale, è stata inaugurata una mostra dedicata alle opere di Andy Warhol, uno dei più grandi artisti, pittori, scultori e registi del XX secolo, nonché figura predominante del movimento della Pop art, sviluppatosi durante il secondo dopoguerra tra Gran BretagnaStati Uniti d’America.

L’eterno amore. John Fitzgerald Kennedy e Marilyn Monroe visti da Andy Warhol
Questo il nome della mostra che tutti i turisti avranno il piacere e l’onore di ammirare fino al 25 settembre, in uno degli ambienti più affascinanti e suggestivi della Costiera Amalfitana.

Saranno esposte ben 16 serigrafie, anche con lavori  mai visti in Italia e che ritraggono due delle icone più significative del Novecento, l’attrice Marilyn Monroe e il presidente degli Stati Uniti John Fitzgerald Kennedy con riferimento, per quest’ultimo, all’assassinio avvenuto il 22 novembre 1963.

Questa mostra, curata da Francesco Gallo Mazzeo, vuole essere la summa dell’ideologia che sta dietro alla genesi della pop art, ovvero il cambiamento totale dell’arte e la sua commercializzazione, che tanto scalpore aveva suscitato durante gli anni ’60, concetto magnificamente personificato dai tre protagonisti assoluti di questo cambiamento epocale che coinvolse la società americana ed europea.

Con Warhol, la serialità artistica svuota il soggetto rappresentato di qualsiasi significato intrinseco e lo trasforma in un prodotto di massa, rendendolo fruibile “democraticamente” da chiunque. Marilyn Monroe, con la sua bellezza, femminilità e prematura scomparsa, diviene icona intoccabile di stile e si innalza a vero e proprio mito estetico. Il presidente Kennedy, giovane e affascinante, il quale con l’uccisione per mano di un fanatico viene fissato nella memoria collettiva come simbolo della perdita dell’innocenza di un Paese, l’America. marylin

Il titolo e la mostra accomuna questi due personaggi, in nome della relazione amorosa che li aveva uniti, e non solo. Tenendo conto che entrambi hanno portato una rivoluzione all’interno del contesto storico-culturale in cui vivevano e in cui hanno trovato il coraggio di esprimere i loro pensieri e le proprie idee. Un legame che, insomma, va oltre il gossip e a cui l’artista Warhol e l’intera corrente pop art riescono a dar voce, proiettando i riflettori verso quegli anni così prosperi, enigmatici e ricchi di significato.

Maria Iemmino Pellegrino

NESSUN COMMENTO