Intervista con Francesco Borrelli: ”Valente e Bassolino improponibili”

0
457

«Valente e Bassolino non dovevano essere i candidati del centrosinistra, poichè la scelta del candidato doveva avvenire ad ampio raggio, coinvolgendo anche esponenti della società civile.
Messaggio abbastanza chiaro quello lanciato dal consigliere regionale della Campania, Francesco Borrelli, il quale motiva così la scelta del suo partito (dimostratasi poi vincente) di sostenere il candidato sindaco uscente, Luigi De Magistris.

I Verdi sono in netta crescita

La Federazione dei Verdi è in netta crescita e i dati raccolti nelle ultime amministrative lo testimoniano. Siamo infatti, il secondo partito del centrosinistra in Campania. A Napoli abbiamo raccolto il 3%, a Caserta il 2,87%, a Benevento il 3,08%, a Salerno 5,74%, a Casoria 4,71%. Con questi dati dimostriamo di essere sulla strada giusta e ci candidiamo a portare il nostro modello anche livello nazionale. Personalmente da 20 anni faccio parte di questo partito e non l’ho abbandonato neanche quando non avevamo eletti.

Molti si chiedono perchè avete sostenuto De Magistris al Comune, mentre alla Regione siete in coalizione con il Partito Democratico, di cui L’ex Pm è acerrimo oppositore

E’ importante chiarire subito un aspetto. La Federazione dei Verdi, nonostante in molti comuni si è candidata in coalizione con il Partito Democratico, non ha al momento alcun accordo nazionale con questo partito. Lo scorso anno alle regionali ci siamo candidati in coalizione con il PD sostenendo la candidatura del Presidente De Luca, poichè pensavamo e i risultati, poi ci stanno dando ampiamente ragione che fosse l’unico modo per uscire dai 5 anni di mal governo della Giunta Caldoro.
Al PD abbiamo subito fatto presente che il sistema scelto per i profili dei candidati Bassolino e Valente, secondo noi, era sbagliato, poichè l’eventuale candidato del centrosinistra andava quindi scelto coinvolgendo anche esponenti della società civile. Così abbiamo deciso di appoggiare la ricandidatura del sindaco uscente De Magistris apprezzandone anche il lavoro svolto negli ultimi anni.

Stefano Buono e Marco Gaudini se De Magistris la spunterà al ballottaggio diventeranno consiglieri comunali. quali sono le battaglie che farete?

Attendiamo chiaramente anche noi il risultato del ballottaggio del 19 giugno che potrebbe portarci all’elezione di due nostri consiglieri. Detto ciò è notevole l’incremento del turismo nella città di Napoli, questo è merito soprattutto di De Magistris e dell’amministrazione uscente. Le nostre battaglie sono quelle storiche: realizzazione nuovi parchi e spazi verdi nelle zone periferiche abbandonate, incentivare l’uso di una rinnovata rete di trasporto pubblico, abolizione del pedaggio della tangenziale e riqualificazione urbana dei quartieri abbandonati.

Un messaggio al Presidente De Luca invece?

Abbiamo apprezzato il lavoro portato avanti nel corso di quest’anno di mandato dal Presidente De Luca, il quale sta mantenendo realmente fede a tutti gli impegni presi prima della campagna elettorale. L’ex sindaco di Salerno si sta dimostrando un perfetto ambientalista. Sono state rimosse le ecoballe e a differenza di quanto voleva fare Caldoro non è stato costruito alcun inceneritore. E’ stato garantito finalmente il diritto allo studio a tutti e soprattutto sono state rimosse le barelle dagli ospedali.
Cosa non ha funzionato? Beh credo che il Presidente De Luca dovrebbe dare più spazio ai giovani coinvolgendoli maggiormente in Giunta e quindi nelle decisioni.

Pasquale De Laurentis
p.delaurentis@liberopensiero.eu

CONDIVIDI
Articolo precedentePossibile commissariamento del Pd a Napoli
Articolo successivoDemirtaş: «Erdoğan vuole imbavagliare i curdi»
Nasce a Napoli. Consegue il diploma al Liceo Classico Giuseppe Garibaldi di Napoli. E’ qui eletto rappresentante d’istituto dal 2004/2005 al 2008/2009. È cofondatore del giornale scolastico “L’Idea”. Nel settembre 2008, insieme ad altri componenti del Comitato Studentesco, è ospite in uno speciale del Tg di Italia Mia dedicato alla scuola, al quale partecipano gli assessori all’istruzione Gabriele, Cortese e Rispoli. Nel 2005 inoltre, diviene il responsabile provinciale di Napoli dell'Unione degli Studenti, dove è protagonista di numerose battaglie contro l’allora Ministro dell’Istruzione Letizia Moratti. Nel 2008 partecipa attivamente al movimento studentesco dell'Onda, mentre nel 2009 si iscrive al corso di laurea in Scienze Politiche presso l'Università degli studi di Napoli l’Orientale. Da sempre grande appassionato del mondo radiofonico, nel Febbraio del 2012, è cofondatore con Lorenzo Russo di Radio TIN, evolutosi in seguito nel blog Tin Napoli. Nel Giugno del 2013 collabora con la web radio locale RadioSca, dove conduce quattro appuntamenti di Generazione X, il programma da lui ideato, insieme a Lorenzo Russo. Il 12, 13, 14 e 15 Giugno 2014, prende parte al corso di conduzione radiofonica, presso Radio Crc Targato Italia, con insegnanti Max Poli e Rosaria Renna. Da Aprile 2014 inizia a collaborare con il periodico online Libero Pensiero News, dove dal Settembre dello stesso anno assume l'incarico di coordinatore della sezione locale di Napoli e Provincia. Da Aprile 2015 intraprende la collaborazione con Radio Amore Napoli come inviato. Nel Novembre 2015 è cordinatore del ciclo di seminari ''GIORNALISMO E NUOVA COMUNICAZIONE'' organizzato dalla Testata Giornalistica ''Libero Pensiero News'', insieme all'Unione degli Universitari presso il Dipartimento di Scienze Sociali dell'Università degli studi di Napoli Federico II

NESSUN COMMENTO