PD, è guerra nel partito

0
680
Pd
Pd

Parole di fortissima contestazione all’assemblea del Pd partenopeo all’ hotel Ramada. Animi molto tesi per la pesante batosta alle elezioni amministrative del 5 Giugno. Batosta che sta destando tensione tra gli stessi protagonisti del partito.

All’assemblea del Pd erano presenti pochissime persone. Si sarebbe dovuto discutere sulle eventuali posizioni da prendere in vista del ballottaggio, ma l’incontro è stato rinviato dopo un’ora perché scoppia una bagarre che non ha consentito di proseguire l’assemblea.

«Vi dovete vergognare. Siete una vergogna senza fine», così i partecipanti hanno inveito verso il tavolo della presidenza. Vittima della rappresaglia è stato il segretario provinciale Carpentieri. <<Sei un segretario dimezzato>>, urla qualcuno.

Giorni prima dell’incontro avvenuto al Ramada ha dichiarato che «chi lo considera unico responsabile non è corretto intellettualmente». Durante l’assemblea di ieri interviene ancora: «C’è molto da riflettere sul fuoco amico, perché di fuoco amico ce n’è stato in abbondanza. invito a riconsiderare come è stata interpretata questa campagna elettorale dal Pd e da coloro che si dichiarano del Pd».

Non è venuta fuori nessuna  posizione in vista del 19 giugno in quella sede, solo diverbi e tanta confusione tra i partecipanti del partito stesso.

Simona Pietropaolo

CONDIVIDI
Articolo precedenteIl Controllo popolare ritorna al ballottaggio
Articolo successivoIl “Santo Graal” della psichiatria
Simona Pietropaolo è nata a Napoli il 3 novembre del 1993 e vive a Marano di Napoli. Studia alla facoltà di Lettere moderne dell' Universita Federico II per poter intraprendere una carriera nell'ambito del giornalismo e delle comunicazioni. Le sue passioni sono la scrittura creativa e la lettura principalmente di opere letterarie classiche e contemporanee.

NESSUN COMMENTO