EuroFantabreak: i consigli per la seconda giornata

0
229
EuroFantabreak

Cari fan di Fantabreak, si continua con i consigli anche alla seconda giornata. Prima partita a noi favorevole con una vittoria secca per 0 a 2 sul Belgio, che non ha demeritato, ma è stato surclassato dalla tipica veemenza delle squadre allenate da Conte. Perciò per questa giornata continuiamo a consigliare il centrocampo azzurro in toto, soprattutto Giaccherini, che ritrovando Conte sembra essere ritornato quel Giaccherinho che fece innamorare la Serie A. Si nutre qualche leggero dubbio riguardo la difesa, sperando di sbagliare, dato che contro troverà il quasi infallibile Ibracadabra, che però dato il suo carattere ribelle ed i tanti scontri che ci saranno contro la difesa azzurra – che comunque consigliamo – rischierà forse qualche malus di troppo. Rimanendo nel Girone E, consigliamo sicuramente i funambolici e delusi giocatori del reparto offensivo belga (Hazard, De Bruyne) che con una difesa avversaria non paragonabile a quella azzurra incontreranno vita facile, ma anche i centrocampisti Witsel e Fellaini, che trovandosi con meno pressione proveranno ad essere, fantacalcisticamente parlando, più bonifici.

Ora procediamo girone per girone partendo da quello dei padroni di casa, come non consigliare in toto i Blues per attacco e centrocampo, e sconsigliare difesa e centrocampo albanese, ma occhio alla leggerezza difensiva francese che potrebbe essere manna per l’attaccante albanese Sokol, quindi consigliato! Occhio alla sfida tra quelle che ipoteticamente lottano per il secondo posto, cioè Romania e Svizzera, dove la prima è un po’ sfavorita dato che i secondi maggiormente esperti possono colpire con chi fa già ben vedere nei vari campionati europei, come Dzemaili e Behrami, capo il primo del centrocampo elvetico riguardo la tecnica, quindi per bonus, ed il secondo riguardo la sostanza, cioè per una sufficienza base, per cui entrambi da schierare.

Tedeschi vittoriosi nel primo turno contro un Ucraina coriacea, dovrebbero continuare a spadroneggiare in un match con più valenza storica e razziale. L’Ucraina dovrebbe rivendicare la sconfitta al debutto vincendo a man bassa contro un Irlanda Del Nord, ancora un po’ “leggera” per le grandi manifestazioni. Quindi ucraini sì, nord-irlandesi no, è questo il sunto del match.

Spostandoci in terra iberica, invitiamo molta attenzione per gli spagnoli apparsi sottotono contro la Repubblica Ceca, riportando una semplice vittoria per 1-0 siglato tra l’altroda un difensore. Forse gli spagnoli vorrebbero rifarsi con il calcio ubriacante al gusto di Sangria, perciò consigliamo tutti gli iberici offensivi, ricordando che il nostro è sempre un se… Rimanendo in terra iberica, per il Portogallo consigliamo Nani, che riportato come centrocampista nelle liste fantacalcistiche ma poi schierato in attacco, creerà bonus propizi, falsando un po’ i moduli: essendo quotato come centrocampista, nonostante giochi in attacco, schierando ad esempio un modulo 3-4-3 con lui a centrocampo, sarà di fatto un 3-3-4. Quindi maggiori occasioni per fare bonus. Buon Fantabreak a tutti! E forza Italia!

Eugenio Fiorentino

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteFinals, James e Irving spaventosi: Cleveland resiste
Articolo successivoPD, tra De Magistris e Lettieri
Eugenio Fiorentino, nato il 3/2/1992 a Napoli, dove ho sempre vissuto. Ho frequentato le scuole presso l'istituto Suore Bethlemite ed ho poi conseguito la licenza liceale presso il X Liceo Scientifico Statale, Elio Vittorini. Sempre promosso a pieni voti. Nel 2010 mi sono iscritto all'istituto Suor Orsola Benincasa, alla facoltà Scienze delle Comunicazioni, conseguendo i primi esami fino al settembre 2011, data in cui a causa di un gravissimo incidente subito ho interrotto gli studi. Dopo un lungo periodo riabilitativo, che tutt'ora sto sostenendo, ho ripreso gli studi nel 2014, conseguendo anche il passaggio al primo esame: Informazione e cultura digitale. Ho praticato molti sport, tra i quali nuoto e calcio a livello agonistico. Ho anche grandi passioni riguardo Musica, Calcio e Motociclismo, ma ultimamente ho avuto modo di apprezzare, anche per vicende personali, tutto l'ambito della riabilitazione neuro-motoria, che è un campo in grande crescita ed espansione.

NESSUN COMMENTO