Ravello Festival 2016, concerti e spettacoli imperdibili

0
1062
ravello

Ritorna anche quest’anno la 64° edizione del prestigioso Ravello Festival.

Un programma costellato di grandi nomi di direttori d’orchestra per l’edizione 2016 come Juraj Valcuha e Jeffrey Tatel’Orchestra Filarmonica di San Pietroburgo con Yuri Temirkanov, l’Orchestra Sinfonica della RAI con James Conlon; previsti anche quattro giorni dedicati ai concerti e alle sonate di Beethoven, affidato ad Alexander Lonquich e a dodici pianisti italiani di nuova generazione. In occasione del prestigioso Festival di Ravello, verranno ospitate oltre alle orchestre internazionali anche orchestre giovanili tra cui l’Orchestra italiana, diretta da Juraj Valcuha, che apre l’edizione 2016 la sera del primo luglio, e quella dei “Young singers” di Salisburgo. Inoltre, uno spazio speciale sarà dedicato al jazz di Maria Pia De Vito, la cantante pluristrumentista molto amata dal pubblico internazionale.

L’intera rassegna, che ha come protagonista la musica, sarà accompagnata da spettacoli di danza che andranno ad arrichire il calendario di importanti personalità del calibro di Karole Armitage, l’American dream e il New York City ballet; e ancora, una particolare mostra di Michelangelo Pistoletto, e tanti eventi speciali che dureranno fino in autunno.
Il Ravello Festival si svolgerà anche quest’anno tra gli incantevoli giardini di Villa Rufolo, l’Auditorium Oscar Niemeyer e altri bellissimi luoghi dell’affascinante costiera amalfitana, curato dai direttori artistici Alessio Vlad per la musica e Laura Valente per la danza, tendenze e progetti speciali.

Programma di luglio

Venerdì 1° luglio
Belvedere di Villa Rufolo, ore 20.00
Orchestra Giovanile Italiana
Direttore: Juraj Valcuha
Musiche di Wagner, Strauss, Prokofiev, Ravel
Posto unico € 50                                                                                                       Sabato 2 luglio
Belvedere di Villa Rufolo, ore 20.00
Orchestra Filarmonica di San Pietroburgo
Direttore: Yuri Temirkanov
Violinista: Leticia Moreno
Musiche di Tchaikovsky
Posto unico € 50                                                                                                    Domenica 3 luglio
Belvedere di Villa Rufolo, ore 20.00
Orchestra Filarmonica di San Pietroburgo
Direttore: Yuri Temirkanov
Pianista: Roustem Saitkoulov
Musiche di Khachaturian, Rachmaninoff, Rimski-Korsakov
Posto unico € 50                                                                                                      Venerdì 15 luglio
Sala dei Cavalieri di Villa Rufolo, ore 18.00
Giovanni Paisiello 1816 – 2016
Commemorazione di Paolo Isotta
Ingresso libero su prenotazione                                                                                         Venerdì 15 luglio
Belvedere di Villa Rufolo, ore 20.00
Orchestra Filarmonica Salernitana Giuseppe Verdi
Direttore e pianista: Francesco Nicolosi
Musiche di Paisiello
Posto unico € 25
Lunedì 18 luglio
Belvedere di Villa Rufolo, ore 21.45
“Jazz Voices of Europe”
Maria Pia De Vito e Burnogualà Ensemble
Moresche e altre invenzioni
SARAU
Maria Pia De Vito, Huw Warren, Gabriele Mirabassi, Roberto Taufic
Prima Italiana
Posto unico € 30
Martedì 19 luglio
Belvedere di Villa Rufolo, ore 21.45
“Jazz Voices of Europe”
Egberto Gismonti & Maria Joao
Produzione Ravello Festival Posto unico € 30
Mercoledì 20 luglio
Belvedere di Villa Rufolo, ore 21.45
“Jazz Voices of Europe”
Norma Winstone & Ralph Towner duo
Norma Winstone Trio
Glauco Venier, Klaus Gesing
Prima Italiana
Posto unico € 30
Venerdì 22 luglio
Belvedere di Villa Rufolo, ore 21.45
Progetti Speciali
Tim Robbins & Friends
Folk e rock americano
In collaborazione con il Festival dei Due Mondi di Spoleto
Posto unico € 30
Sabato 23 luglio
Belvedere di Villa Rufolo, ore 20.00
Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai
Direttore: James Conlon
Musiche di Wagner, Debussy, Prokofiev
Posto unico € 50
Domenica 24 luglio
Belvedere di Villa Rufolo, ore 21.30
Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai
Coro Maghini
Direttore: James Conlon
Maestro del coro: Claudio Chiavazza
con Tim Robbins voce recitante
William Shakespeare / Felix Mendelssohn “A Midsummer Night’s Dream”
Nuova produzione Ravello Festival
Posto unico € 50
Domenica 24 luglio
Belvedere di Villa Rufolo, ore 21.30
Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai
Coro Maghini
Direttore: James Conlon
Maestro del coro: Claudio Chiavazza
con Tim Robbins voce recitante
William Shakespeare / Felix Mendelssohn “A Midsummer Night’s Dream”
Nuova produzione Ravello Festival
Posto unico € 50
Giovedì 28 luglio
Belvedere di Villa Rufolo, ore 21.45
Before Break
Liberamente ispirato a La Tempesta
Per i 400 anni dalla morte di William Shakespeare
Ideazione e coreografia Michela Lucenti
Musica originale suonata dal vivo Julia Kent
Danzato e creato con Fabio Bergaglio, Maurizio Camilli, Ambra Chiarello, Aziz El Youssoufi, Giovanni Leonarduzzi, Michela Lucenti, Maurizio Lucenti, Alessandro Pallecchi, Emanuela Serra, Giulia Spattini, Demian Troiano, Natalia Vallebona
Produzione Balletto Civile
In collaborazione con Centro Dialma Ruggero-FuoriLuogo/La Spezia;
Fondazione Luzzati Teatro della Tosse
con il sostegno del Mibac
Prima assoluta
Posto unico € 35
Sabato 30 luglio (e fino al 30 settembre)
Villa Rufolo
Progetti speciali
Terzo Paradiso a Ravello
Mostra di Michelangelo Pistoletto
a cura della Fondazione Pistoletto Cittàdellarte e di Fondazione Ravello
Biglietto di ingresso alla villa
Domenica 31 luglio
Belvedere di Villa Rufolo, ore 21.45
La Mer
Regia e coreografia di Virgilio Sieni
Compagnia Virgilio Sieni
Coproduzione Ravello Festival / LuganoinScena / Compagnia Virgilio Sieni Centro di produzione italiano della danza
Prima italiana
ITALIA/SVIZZERA
Posto unico € 35

Per ulteriori informazioni

Agnese Cavallo

CONDIVIDI
Articolo precedenteSpagna in cerca di governo: ritorno alle urne, sei mesi dopo
Articolo successivoGalleria Umberto I, l’agonia continua
Agnese Cavallo, nasce a Napoli il 14 novembre 1985. Da sempre appassionata di classicità, da quando il padre le raccontava i miti greci e l’Odissea in lingua napoletana, decide che la letteratura e le materie umanistiche saranno il suo futuro. Si iscrive, così, al Liceo classico Quinto Orazio Flacco di Portici (Na) e continua l’esperienza umanistica alla Facoltà di Lettere Moderne della Federico II di Napoli. Consegue la Laurea triennale nel 2013 con 103/110, presentando una tesi sull’opera di Francesco Mastriani “i Vermi. Studi storici sulle classi pericolose in Napoli”, importante giornalista e scrittore di feullitton napoletano di fine ‘800. Il giornalismo, infatti, è da sempre una passione e, quasi, una vera missione. Convinta che i giornalisti siano spesso persone lontane dalla realtà, pronti, più che alla denuncia alla gogna mediatica, nei suoi articoli preferisce una sana soggettività volta all’etica e al sociale anziché un’oggettività moralistica e perbenista. Nel febbraio 2012 inizia la sua esperienza con il giornale “Libero Pensiero” prediligendo il sociale, la cronaca, la cultura e anche la politica. Il suo argomento preferito? Napoli, tra contraddizioni e bellezza.

NESSUN COMMENTO