League Parthenope: il Flanagan “unisce” calcio e tennis

0
412

Cari amici amanti del calcio, federale e non, vi abbiamo già parlato della Parthenope League, che veramente regala grandi soddisfazioni, visive e di divertimento a chi ama il calcio, ed oggi vi raccontiamo di una partita odierna, ovvero quella tra Poggibonsi e Flanagan, con risultato tennistico poiché ha visto i secondi trionfare per ben 0 a 6, mettendo in mostra la solita tecnica di Antimo Razzino, centrocampista ricco di inventiva e soprattutto la tenacia del capitano difensore Ciro Totaro, che hanno realizzato un gol per parte, permettendo ad altri in squadra di andare a segno, soprattutto Alessandro Tomei con ben due gol all’attivo aggiungendoci anche i gol di Marcello Ombra e Matteo Buonomo.

imageAvendo surclassato gli avversari mettono a a buona distanza i loro inseguitori di almeno una partita di vantaggio, parlando di punti garantendosi quasi il secondo posto e soprattutto continuando la rincorsa alla squadra Miti, la capolista, che ora dista solo un punto, tentando una rincorsa al primo posto almeno nella fase iniziale del torneo, per poi giocare contro l’ottava nei prossimi quarti.

LiberoPensieroNews continuerà il suo palleggiamento alla League Parthenope. Complimenti ad i Flanagan, rivelatisi scherzosamente poliedrici, unendo calcio e tennis. Vi assicuro che in diretta dal campo la partita è stata un vero e proprio omaggio al vero significato dello sport e soprattutto del calcio. Alla prossima!

Eugenio Fiorentino

CONDIVIDI
Articolo precedenteJosi Della Ragione: “De Magistris ci ha dato la forza per vincere a Bacoli” (VIDEO)
Articolo successivoIntervista ad Andrea Lamoglia, portiere dell’Acquachiara
Eugenio Fiorentino, nato il 3/2/1992 a Napoli, dove ho sempre vissuto. Ho frequentato le scuole presso l'istituto Suore Bethlemite ed ho poi conseguito la licenza liceale presso il X Liceo Scientifico Statale, Elio Vittorini. Sempre promosso a pieni voti. Nel 2010 mi sono iscritto all'istituto Suor Orsola Benincasa, alla facoltà Scienze delle Comunicazioni, conseguendo i primi esami fino al settembre 2011, data in cui a causa di un gravissimo incidente subito ho interrotto gli studi. Dopo un lungo periodo riabilitativo, che tutt'ora sto sostenendo, ho ripreso gli studi nel 2014, conseguendo anche il passaggio al primo esame: Informazione e cultura digitale. Ho praticato molti sport, tra i quali nuoto e calcio a livello agonistico. Ho anche grandi passioni riguardo Musica, Calcio e Motociclismo, ma ultimamente ho avuto modo di apprezzare, anche per vicende personali, tutto l'ambito della riabilitazione neuro-motoria, che è un campo in grande crescita ed espansione.

NESSUN COMMENTO