Fiction Rai: l’anno che verrà

0
821
Fiction

Martedì sono stati presentati al pubblico i palinsesti Rai 2016-2017. Fattore dominante, almeno per quanto riguarda Rai Uno sono le fiction che quest’anno si divideranno in fiction che racconteranno grandi storie, film e fiction di impegno civile e fiction di stampo sociale. Ma andiamo con ordine:

Rai Uno

In autunno vedremo partire una serie di fiction di lunga serialità totalmente nuove, ma anche grandi conferme:

L’allieva, con Alessandra Mastronadi. Tratta dalla penna di Alessia Gazzola, racconta la storia di Alice, una giovane laureanda in medicina che non sa ancora quale specializzazione prendere, né cosa fare veramente della sua vita. La morte della badante di sua nonna, accaduta in circostanze poco chiare, le farà sce­gliere la medicina legale, anche per la presenza di un anatomopatologo bello quanto talentuoso.

Catturandi, nel nome del Padre, con Anita Caprioli, Massimo Ghini e Alessio Boni. La squadra catturandi di Palermo è alla caccia del su­perlatitante Sciacca, grazie al talento investigativo del vicecommissario Palma Toscano riuscirà a farlo cadere in rete. Ed è solo l’inizio.

Braccialetti rossi 3, Di ritorno dall’isola, Leo deve continuare a lottare contro il tumore; a ridargli il coraggio ci penseranno Cris con il suo amore e gli altri Braccialetti. Nel frattempo all’ospe­dale ci sono dei nuovi arrivi: Bobo, un ragazzo malato di cuore accompagnato dalla sua mamma, e un nuovo chirurgo che forse può salvargli la vita. Continuano le avventure magiche, drammatiche, tragi­che ma sempre piene di speranza dei Braccialetti.

I medici, con Dustin Hoffman, Alessandro Preziosi, Miriam Leone, Guido Caprino. L’ascesa della famiglia Medici, destinata a dominare Fi­renze e a renderla grande con la protezione dell’arte e della letteratura, ma anche a forgiare un mondo nuovo fatto di rischio, intraprendenza e capacità di sfidare il vecchio ordine nobiliare. Cosimo De Medici è un ban­chiere, ma anche un uomo innamorato della bellezza; finanziatore e amico di Papi e potenti, uomo di genio e di contraddizioni, costretto a volte a sacrificare le proprie passioni personali per un destino più grande. Questa è la storia sua e della sua famiglia, ma anche di tutti i grandi personaggi che con loro crearono il Rinascimento.

La Mafia Uccide Solo D’estate, con Claudio Gioè, Anna Foglietta e Nino Frassica. Dall’omonimo film di Pif. L’autore racconta con tono leg­gero e surreale come questo cancro sociale sia entrato nella sua vita.

Un medico in famiglia 10, con Lino Banfi e Giulio Scarpati. Torna la famiglia Martini con nuove avventure: Lele Mar­tini questa volta dovrà affrontare una incredibile verità che arriva dal passato ed è capace di sconvolgere tutta la famiglia. Intanto a casa Martini arriva una nuova ag­giunta pugliese e Lorenzo e Sara vedono il loro amore messo alla prova. E nonno Libero e nonna Enrica devono fare i conti con una tribù di nipoti scatenati e convinti di poter fare da soli.

Io ci sono, con Cristiana Capotondi. Liberamente tratta dal libro autobiografico di Lucia An­nibali, la storia della giovane avvocatessa marchigiana vittima di un tragico episodio di violenza femminicida. 16 aprile 2013. Rientrando a casa Lucia trova ad at­tenderla due uomini incappucciati che le tirato addos­so dell’acido sfigurandola per sempre. La stessa notte viene arrestato, come mandante dell’aggressione, un avvocato con cui la donna ha avuto una storia d’amore tormentata e che, finito il rapporto, ha cominciato a per­seguitarla fino a quella tragica sera. Una storia di violen­za travestita d’amore, ma soprattutto una testimonianza di rinascita e di coraggio.

A seguire nel 2017 altre fiction invaderanno la nostra Tv: I bastardi di Pizzofalcone, Di padre in figlia, Martese – Il romanzo del commissario, Sorelle, Il commissario Montalbano, Tutto può succedere 2, Che Dio ci aiuti 4, Un passo dal cielo 4, Lampedusa, C’era una volta Studio Uno, Chiedilo al mare, Il confine, La classe degli asini, Il sogno di Rocco.

Rai Due

La seconda rete punterà, dopo lo straordinario successo di Coliandro, su un altro personaggio tratto da una penna famosissima, quella di Antonio Manzini, Rocco Schiavone. La fiction andrà in onda in autunno.

Rai tre

Anche la rete di Daria Bignardi punta su una fiction di successo interpretata da Miriam Leone, Non uccidere. Questa prevista però nel 2017.

Questo e tanto altro per una rai che vuole essere più vicina al suo pubblico e il cui motto è: Rai. Per te. Per tutti.

Ci riuscirà? Appuntamento a settembre per scoprirlo.

Clicca qui per rivedere l’intera conferenza stampa di presentazione dei nuovi palinsesti Rai

Enrica Leone

CONDIVIDI
Articolo precedenteCasalnuovo, al via la campagna di informazione sugli affidi
Articolo successivoJosi Gerardo Della Ragione sfiduciato. Bacoli in scompiglio
Mi chiamo Enrica Leone, sono nata a Lecco. Diplomata con maturità scientifica, ho intrapreso la carriera universitaria presso la facoltà di Giurisprudenza. Entusiasmo, iniziativa e dinamismo mi hanno da sempre spinto ad andare avanti nel lavoro così come nello studio. Adoro scrivere e questa passione mi ha portata ad intraprendere avventure di ogni genere per poter portare a casa interviste ed acquisire il giusto grado di esperienza, per rendere i miei articoli ancora più miei. Una passione che mi ha portata a pubblicare pochi mesi fa il mio primo romanzo: Basta avere coraggio, presso la casa editrice Arduino Sacco Editore. Non smetto mai di rincorrere i miei sogni ed il più delle volte questi diventano i miei obiettivi che cerco in tutti i modo di raggiungere. Alla scrittura, da poco tempo ho affiancato il lavoro di organizzatrice di eventi di beneficenza ed assistenza alla comunicazione. Mi piace il contatto con il pubblico. A detta di chi collabora con me, sono una persona estremamente precisa, metodica e puntuale. Attenta affinchè il compito affidatomi possa venir portato a termine nel miglior modo possibile e nel tempo necessario. Amo il cinema, la televisione (quella di qualità) e tutto ciò che ha a che fare con lo spettacolo ed è questo ciò di cui mi occupo.

NESSUN COMMENTO