Ieri mattina deve essere stato un risveglio molto particolare per l’ormai ex sindaco di Bacoli, Josi Della Ragione, quando ha scoperto di non avere più la maggioranza.
Con la firma di 9 consiglieri dimissionari è stato infatti raggiunto il numero necessario per far cadere il consiglio, la Giunta e mandare a casa l’ex primo cittadino.

Da tempo tirava una brutta aria in quel di Bacoli, ma mai l’ex sindaco si sarebbe aspettato un’accellerata così rapida.
«Hanno agito di ”nascosto”, distrutto una città e mortificato anni di sacrifici e battaglie astenendosi all’approvazione del Piano di Riequilibrio finanziario» – attacca l’ex sindaco.
Josi, poi promette ai cittadini di non interrompere questo ”sogno”: «Queste persone hanno soltanto interrotto un’attività amministrativa che procederà, più forte di prima, a partire dalle prossime elezioni nella quali mi candiderò per vincere e proseguire il lavoro bruscamente interrotto».

Intanto ieri pomeriggio, a Bacoli, grande manifestazione di solidarietà nei confronti dell’ex primo cittadino.
In piazza oltre 300 persone riunitesi fuori gli uffici del comune di Bacoli hanno intonato cori per Josi Della Ragione.

Non sono mancate le manifestazioni di solidarietà nei confronti dell’ex sindaco. Il neo rieletto sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, grande amico di Della Ragione ieri mattina ha detto: «Sono molto triste. Ho espresso il mio rammarico, disappunto e vicinanza umana e politica al sindaco di Bacoli. Gli ho detto di non mollare. E’ una brutta cosa, un colpo di coda politico. Ma lui è giovane, forte ed ha voglia di fare politica. Tornerà presto, con un mandato popolare ancora più forte».

«Vamos Josi, siamo con te». E’ invece il messaggio che il sindaco di Quarto, Rosa Capuozzo ha voluto far recapitare a Josi della Ragione. Più tardi, la Capuozzo interviene nuovamente: «Sono sicura che questo non sarà un addio. La città di Bacoli e l’intero progetto dei Campi Flegrei, non può e non deve fermarsi al cospetto di pochi irresponsabili, che con il loro mal di pancia hanno messo in subbuglio il lavoro onesto e responsabile fatto in quest’anno di amministrazione».

Pasquale De Laurentis
p.delaurentis@liberopensiero.eu

CONDIVIDI
Articolo precedenteTermodinamico STEM®, la sabbia diventa energia
Articolo successivoVettel, gomma gomma scemo scemo!
Nasce a Napoli. Consegue il diploma al Liceo Classico Giuseppe Garibaldi di Napoli. E’ qui eletto rappresentante d’istituto dal 2004/2005 al 2008/2009. È cofondatore del giornale scolastico “L’Idea”. Nel settembre 2008, insieme ad altri componenti del Comitato Studentesco, è ospite in uno speciale del Tg di Italia Mia dedicato alla scuola, al quale partecipano gli assessori all’istruzione Gabriele, Cortese e Rispoli. Nel 2005 inoltre, diviene il responsabile provinciale di Napoli dell'Unione degli Studenti, dove è protagonista di numerose battaglie contro l’allora Ministro dell’Istruzione Letizia Moratti. Nel 2008 partecipa attivamente al movimento studentesco dell'Onda, mentre nel 2009 si iscrive al corso di laurea in Scienze Politiche presso l'Università degli studi di Napoli l’Orientale. Da sempre grande appassionato del mondo radiofonico, nel Febbraio del 2012, è cofondatore con Lorenzo Russo di Radio TIN, evolutosi in seguito nel blog Tin Napoli. Nel Giugno del 2013 collabora con la web radio locale RadioSca, dove conduce quattro appuntamenti di Generazione X, il programma da lui ideato, insieme a Lorenzo Russo. Il 12, 13, 14 e 15 Giugno 2014, prende parte al corso di conduzione radiofonica, presso Radio Crc Targato Italia, con insegnanti Max Poli e Rosaria Renna. Da Aprile 2014 inizia a collaborare con il periodico online Libero Pensiero News, dove dal Settembre dello stesso anno assume l'incarico di coordinatore della sezione locale di Napoli e Provincia. Da Aprile 2015 intraprende la collaborazione con Radio Amore Napoli come inviato. Nel Novembre 2015 è cordinatore del ciclo di seminari ''GIORNALISMO E NUOVA COMUNICAZIONE'' organizzato dalla Testata Giornalistica ''Libero Pensiero News'', insieme all'Unione degli Universitari presso il Dipartimento di Scienze Sociali dell'Università degli studi di Napoli Federico II