Fuorigrotta, PalArgento in degrado

0
315

Il Palazzetto dello sport Mario Argento o PalArgento fu edificato nel quartiere di Fuorigrotta in occasione dei Giochi del Mediterraneo del 1963.

Fu teatro, principalmente, di gare di boxe, pallacanestro e pallavolo. Negli anni ottanta ospitò anche un torneo internazionale di tennis con la partecipazione di grandi fuoriclasse come Adriano Panatta, Björn Borg, Ivan Lendl e John McEnroe, diversi spettacoli sul ghiaccio.

Il 6 giugno 1998 il PalaArgento venne chiuso per lavori di adeguamento alle norme antisismiche. Poco dopo il Comune lo rimpiazzò con una struttura prefabbricata situata a pochi metri, il PalaBarbuto.

Nel 2000 fu predisposto un progetto di ammodernamento del palazzetto. Avviata la prima fase dei lavori, venne approvata la modifica della normativa antisismica che comportava, quindi, il rifacimento completo della struttura.

Nel 2002 sembrava tutto pronto per l’avvio dei lavori, ma ci furono degli imprevisti. Il terremoto avvenuto in Molise mutò il livello di allarme sismico per la Campania da “basso rischio” a ”medio”. Pertanto anche i parametri antisismici subirono un mutamento.

Nonostante il progetto pervenuto di Giovanni Corradetti e nonostante l’esborso di oltre nove milioni di euro, l’amministrazione municipale decise di pubblicare un nuovo bando di lavori che iniziarono nel giugno 2005. Le ruspe demolirono la vecchia struttura ad eccezione delle due tribune.

A causa delle numerose varianti in corso d’opera si registrò un incremento dei costi che divennero insostenibili per l’amministrazione municipale. Di conseguenza, i lavori si interruppero dopo pochissimo tempo, lasciando le due tribune esposte agli agenti atmosferici e nel totale abbandono.

Allo stato attuale esse sono ormai ridotte a ruderi irrecuperabili. Purtroppo risulta impossibile recuperare anche il resto delle strutture rimaste. Uno spiraglio di rinascita è stato dato da una cordata di imprenditori che, però, intendono realizzare un grande albergo a 5 stelle per rilanciare il turismo. Sarà vero? E soprattutto varrà la pena cancellare il PalArgento?

 

NESSUN COMMENTO