46esima edizione per il Giffoni Film Festival

0
320

Dal 15 al 24 luglio 2016, la città di Giffoni Valle Piana ospiterà la 46esima edizione del Giffoni Film Festival, attirando appassionati di ogni età per le meravigliose attrazioni che è solita offrire.

Il tema di quest’anno sarà la Destinazione, tra le decine di artisti che si susseguiranno troviamo due artisti che del viaggio e dell’integrazione socioculturale hanno fatto il proprio fulcro, essi sono l’algerina-napoletana M’Barka Ben Taleb, attrice cinematografica, e del salernitano-kazako Son Pascal. I live show saranno presentati dalla giornalista-blogger Anna Trieste, i ragazzi avranno la possibilità di incontrare gli artisti della Cittadella del Cinema dopo i live.

giffoni film festivalVi saranno dieci eventi live ad ingresso libero, con la partecipazione di 18 band e solisti i quali si alterneranno tra il 15 e il 24 luglio, l’inizio è previsto per le ore 22 in piazza Lumiere di Giffoni Valle Piana. Il tutto sarà accompagnato dalle musiche suggestive di Niccolo’ Agliardi per “Braccialetti Rossi”, il taranta power di Eugenio Bennato, l’alternative rock degli Almamegretta, Enzo Avitabile & i Bottari si alterneranno sul palco con i promettenti Urban Strangers, Andrea d’Alessio, The Shak&Speares, Lelio Morra e Ciuffi Rossi.
Una delle serate sara’ dedicata al “Gomorra Sound” con i musicisti che hanno scritto ed eseguito la famosa colonna sonora della serie tv, essi sono i Mokadelic, composti da Nto’ e Lucariello; ad aprire il programma saranno i giovanissimi allievi della Caracciolo Junior Musical School di Salerno con lo spettacolo “Hair Spray”. Questo connubio di personalità renderanno l’atmosfera suggestiva e accattivante.

Come ha affermato il direttore Claudio Gubitosi:  “Aperto come sempre a tutte le forme d’arte e ai linguaggi creativi che parlano dritto al cuore dei ragazzi anche quest’anno dunque Giffoni presenta una sezione musicale di fortissimo impatto, tutta dedicata ai grandi artisti della Campania, esaltando la storia della musica regionale e della cultura mediterranea conosciuta ed apprezzata in tutto il mondo”.

Nicoletta Crescenzo

NESSUN COMMENTO