Castel Sant’Elmo in musica

0
317

Dal 15 al 23 luglio torna al Castel Sant’Elmo, costruzione imponente che sovrasta la collina del Vomero nella sua elevata posizione strategica, “Sant’Elmo Estate” una manifestazione musicale che per anni ha ospitato tantissimi artisti nazionali ed internazionali.

Per congiungere la buona musica internazionale e le bellezze paesaggistiche del Polo Museale di Castel Sant’Elmo l’organizzazione dell’associazione culturale “Incroci Sonori” e la direzione artistica di Michele Solipano hanno pensato che non ci fosse luogo migliore che il piazzale delle Armi del castello; ampio ed elegante, dal piazzale è anche possibile godere del panorama mozzafiato della città di Napoli praticamente a 360°.

castel sant'elmo piazzale d'armi
Come da tradizione, ad ogni concerto degli ospiti principali, apriranno lo show emergenti artisti locali come il vibrafonista Antonio Della Polla con il suo trio o il gruppo jazz Mario Nappi trio.
I concerti si svolgeranno dal 15 al 23 luglio dalle ore 21:00 ed i prezzi dei biglietti saranno di 20€ + prevendita l’uno.

Il programma di Sant’Elmo Estate è il seguente:

Enrico Rava Quartet – Venerdì 15 Luglio – “Enrico Rava New 4et” con Enrico Rava alla tromba, Franceco Diodati alla chitarra, Gabriele Evangelista al contrabbasso ed Enrico Morello alla batteria.

“CHANGE – Napoli Cambia”– Sabato 16 Luglio – Il musical “CHANGE – Napoli Cambia”, è stato scritto ed interpretato dai ragazzi dell’associazione “Ad Alta Voce” con la direzione del maestro Carlo Morelli e la regia di Bruno Garofalo.

Jack DeJohnette Trio – Lunedì 18 Luglio – Grande jazz internazionale con Jack DeJohnette alla batteria e pianoforte, Ravi Coltrane al sax tenore e Matt Garrison al basso che presenta “In Movement“.

Vinicio Marchioni e Francesco Cafiso Mercoledì 4et – mercoledì 20 Luglio – Vinicio Marchioni (voce) e Francesco Cafiso (sassofono) presentano “L’ Inseguitore”, un monologo in jazz sulla vita di Charlie Parker scritto da Julio Cortàzar.

King Of Convenience – Sabato 23 Luglio – grande chiusura con il concerto dei King Of Convenience, con Erlend Øye e Eirik Glambæk Bøe.

Daniela Diodato

NESSUN COMMENTO