My trip to Napoli: su Facebook spunta la guida partenopea

0
597
"My trip to Napoli"

Sul popolarissimo social network Facebook, non si trovano solo notizie inerenti a persone o fotografie di feste di compleanno, ma anche notizie su eventi di ogni genere. Da un po’ di tempo è nata la pagina “My trip to Napoli”: essa ha lo scopo di fornire informazioni sulla città partenopea.

“My trip to Napoli” è una pagina in doppia lingua, italiano e inglese, fondata con l’intento di aiutare i turisti a reperire informazioni relative a siti archeologici, monumenti, reperti, mezzi di trasporto e tutto ciò che offre la città di Napoli.

La pagina è davvero ben organizzata: ad ogni evento  in programma, ad ogni sito archeologico, è dedicato un album fotografico con un’ampia e dettagliata descrizione, che informa il turista, e tutti coloro che sono interessati, aiutandolo a reperire ogni singola informazione, a partire dal costo del biglietto, per finire con gli orari e le indicazioni su come giungere nel luogo prescelto.

Napoli

La pagina Facebook nasce dall’idea di una giovane studentessa di Giurisprudenza, Martina Stefanile. “My trip to Napoli” viene creata proprio per agevolare gli spostamenti a Napoli per i turisti di tutto il mondo: consultando questa guida online, il turista avrà modo di poter organizzare previamente il suo viaggio a Napoli.

Martina spiega che a Napoli c’è carenza di informazioni e di info point, e che il turista si trova sempre in enormi difficoltà quando deve scoprire le meraviglie dell’area flegrea : “Il problema fondamentale della nostra città, è che perfino io, nata e cresciuta qui, ho difficoltà a reperire orari e percorsi dei principali mezzi pubblici cittadini. In molti mi hanno fatto notare la presenza di un numero esiguo di info point in città. Alcuni turisti mi hanno confessato che se non avessero conosciuto bene la lingua italiana, avrebbe avuto serie difficoltà ad organizzare luoghi e tempi dei propri itinerari”.

Con lo scopo di non confondere il turista, “My trip to Napoli” evita di pubblicizzare e sponsorizzare ogni tipo di evento, né relativo a prodotti né ad eventi culturali. Essa ha il semplice scopo di essere un archivio di informazioni online reperibili dal social network oramai più famoso del mondo. 

Per ulteriori informazioni

Arianna Spezzaferro

NESSUN COMMENTO