Stipulato l’accordo tra l’Unisa e il comune di Nocera Inferiore

0
354

Lunedì 18 luglio, nell’aula del Senato Accademico dell’Università degli studi di Salerno, è stato firmato un accordo tra la Fondazione Universitaria, il Comune di Nocera Inferiore e l’Università appunto.

La manovra vuole favorire l’implementazione e la promozione di attività sul territorio. Vista l’importanza, per fattori come la produzione dell’agro nocerino sarnese, la zona più ampia della provincia di Salerno, è fondamentale che ci siano iniziative di simile portata. L’accordo infatti prevede la formazione e la consulenza tecnico scientifica del personale dell’ente comunale, in modo da rendere utile e stare al passo anche le opportunità provenienti dall’Unione Europea. Secondo il Sindaco di Nocera Inferiore, Manlio Torquato, la collaborazione risulterà fruttuosa in quanto i dipendenti dell’ente comune potranno attingere in toto alla conoscenza accademica proveniente dalla Fondazione e dall’Unisa.

Gli accordi tra le istituzioni accademiche e i comuni permettono una collaborazione che giova all’intero territorio. Infatti si possono promuovere delle iniziative che, a seconda della loro portata, contribuiscono in modo rilevante allo sviluppo e alla crescita consapevole di un territorio e dei suoi cittadini. Gli esempi in tutta Italia sono molti, e finalmente (forse) anche in Campania ne abbiamo compreso il valore. E sempre in una visione probabilistica, questo potrebbe costituire un passo in avanti anche nella comprensione, da parte delle istituzioni, di quanto sia fondamentale che gli studenti universitari, in contemporanea al loro percorso di studi, siano inseriti nelle dinamiche della loro terra, in modo da farli contribuire con le loro conoscenze in fieri e con le loro esigenze al miglioramento reale di una regione.

firma-ateneo

Risulta vitale,  sempre di più,  che i ragazzi siano posti in determinate condizioni,  tali che alle conoscenze acquisite corrispondano delle pratiche che li rendano consapevoli di quello che li aspetterà in futuro: giungere alla meta pronti,  avendo costruito le proprie competenze anche grazie al l’esperienza.

 

Federica Ruggiero

NESSUN COMMENTO