Il Parco naturale Diecimare distrutto dai vandali

0
211
parco naturale diecimare

Qualche giorno fa, il noto Parco naturale Diecimare è stato nuovamente teatro di atti vandalici e saccheggiamenti.

Il Parco naturale Diecimare, situato in località Sant’Anna, tra i Monti Lattari e i Monti Picentini, e un tempo riserva del WWF, è stato per l’ennesima volta preso di mira da un gruppo di malfattori i quali, durante la notte, hanno scavalcato i cancelli e, armati di asce e simili attrezzi , hanno tagliato numerosi alberi e distrutto i tavoli che si trovano all’interno dell’area pic-nic, portando via il legno destinato con molta probabilità alla vendita in nero.

Il parco è da tempo sotto la custodia di un’associazione di volontari, i quali si occupano di salvaguardare l’ambiente, curandolo e apportando le necessarie operazioni di pulizia, mantenendo dunque attivo un certo tipo di manutenzione.36174493

A scoprire l’ennesimo atto di saccheggiamento la stessa associazione la quale, alle prime luci dell’alba, aveva notato i segni di effrazioni presenti sul cancello e su parte della recinzione, nonché le evidenti tracce lasciate dal trascinamento dei tronchi.

«Basterebbe una passeggiata per capire quanto l’ambiente sia tenuto in scarsa considerazione. Purtroppo l’oasi è stata dimenticata, diventando facile preda di saccheggiatori, bracconieri, piromani e ladri»

Racconta Gennaro Cicalese, ex volontario del Wwf che a Diecimare si occupava della sorveglianza e delle operazioni antincendio, e oggi attivista dell’associazione regionale Terra Mia.

Difatti il parco è stato anche teatro di una serie di incendi dolosi, l’ultimo dei quali appiccato nel mese di gennaio. Per non parlare poi dell’accumulo di rifiuti, causa dell’incuria e dello scarso rispetto mostrato dai numerosi visitatori, i quali non tengono conto del fatto di trovarsi in un’oasi protetta, abitata da molti animali, che quotidianamente vedono deturpato il loro habitat naturale.

parco Istituita nel 1980, fino al 2009 l’oasi è stata sotto la protezione del WWF, il quale la lasciò per mancanza di fondi in seguito al secondo incendio doloso. E’ da allora ormai che si cerca invano una soluzione e un modo per la salvaguardia del Parco naturale Diecimare, e per riportarlo al suo antico splendore.

https://www.facebook.com/pages/Parco-Naturale-Diecimare/393055137480164?fref=ts

Maria Iemmino Pellegrino

NESSUN COMMENTO