Caccioppoli e Colasurdo in coro “la Campania non deve essere più avvelenata”

0
211
Terra dei Fuochi

Ha preso il via con una bella cornice di pubblico il primo convegno tenutosi nell’area nolana dal titolo “Sport e Sostenibilità Ambientale ai tempi della Terra dei Fuochi”.

L’evento, in programma martedì 26 luglio 2016 negli accoglienti spazi del Centro Sportivo V.IDA di Marigliano, è stato promosso in occasione dei due anni di attività della testata giornalistica Introsport24 in concomitanza con l’ottavo anniversario dell’Associazione no profit “Vesuvius”.

Dopo gli interventi introduttivi affidati al direttore di Introsport24, Salvatore Alligrande e al presidente dell’Associazione Introsport, Raffaele Ariola, il testimone è passato ad una delle mamme-coraggio della Terra dei Fuochi, Marzia Caccioppoli, che ha portato a conoscenza dei presenti le difficoltà ma al tempo stesso la speranza di chi ha perso un bambino a causa degli scellerati misfatti che si nascondono dietro l’inquinamento dei nostri territori. Una testimonianza toccante, intrisa di una grande sete di giustizia e voglia di riscatto di una Terra – la Campania – martoriata fino al midollo.

Sul valore inestimabile della Madre-Terra e sui danni perpetrati all’ambiente dall’uomo è intervenuto il poliedrico interprete della canzone popolare vesuviana e voce storica de “I Zezi”, Marcello Colasurdo che con la sua proverbiale vis polemica ha stigmatizzato tutte le azioni colluse della politica con il malaffare, invitando tutti a spendersi quotidianamente per una causa giusta: la riscoperta dei valori di una volta e la salvaguardia dell’ambiente. Un valido contributo alla serata è giunto dall’ex presidente Agvh (Associazione Genitori e volontari per la tutela delle persone colpite da disabilità), Alfredo Di Salvo, che ha riportato i passi-salienti dell’esperienza partorita nel sociale con “Giochi senza barriere”, un modo nuovo di “inclusione sociale” che dà l’opportunità a tutti di divertirsi e fare squadra “perché lo sport è l’unica disciplina diciamo così democratica”.

Il filo del dibattito si è poi intrecciato intorno all’ultimo lavoro editoriale del presidente di “Vesuvius”, Angelo Iannelli, dal titolo “Io, nella Terra dei fuochi”, testo presentato per la prima volta sul territorio. Iannelli ha messo in evidenza la grande unità di intenti del mondo partenopeo nel sostenere cause nobili come quella di dire NO alla terra dei veleni elencando le iniziative promosse dalla sua realtà associativa finalizzate alla valorizzazione delle tradizioni della nostra terra d’origine; a seguire la proiezione del suo cortometraggio nelle vesti di Pulcinella ferito, apparso sulle reti Rai negli ultimi mesi. Direttore artistico della serata, Iannelli ha poi presentato sulla scena una delegazione della “Paranza Vesuvius”, che si è esibita in una tammurriata finale a bordo piscina con il maestro e presidente onorario della “Vesuvius”, Marcello Colasurdo. La formazione era la seguente: Angelica Amato (danzatrice), Stefano Salvadore (sassofono), Mario Trivellone (tammorra), Rosa e Carlo Fidato (danzatori).

Poi è stata la volta di una serie di atleti/e del territorio e società sportive che, nonostante le difficoltà presenti nei luoghi in cui insistono le loro strutture ricettive, si sono contraddistinti per impegno e tenacia lasciandosi alle spalle le criticità del territorio. Tra questi l’Asd Gladio Taekwondo con il campione Germano Barba accompagnato dal maestro Gennaro Tiano e Rosa Barba, i campioni internazionali di tango argentino Francesco Menichini e Antonella Devastato che hanno allietato i presenti con uno spettacolo mozzafiato, il vice-campione italiano di Moto d’Acqua Richard Ingarra (mariglianese) nonché il campione italiano Body Massal IPF Lorenzo Cerciello, che ha messo in evidenza le peculiarità di questo sport. Spazio poi all’Iron Boxe Pugilato di Pomigliano rappresentata dall’avv. Michele Coppola e Claudio Cricrì, la Football Acadmy Pomigliano con mister Mirko Panico, Salvatore Sodano e il presidente Antonio Piccolo, ex Primavera del Torino e della Juventus nonché fratello dell’ex Cluj, Felice Piccolo.

Interludi musicali affidati a Nino Alligrande. In regia per IS24 Antonio Francesco Martignetti, Claudia Palermo reduce dal ritiro della SSC Napoli a Dimaro e l’inviato di Lega Pro, Ivan D’Ercole, che ha raccolto le domande della stampa presente salvo poi girarle agli ospiti; a condurre la serata, le ideatrici della rubrica “Sport in Rosa”, Anna Gilda Scafaro ed Emanuela Torella. Conferita una menzione d’onore a Pasquale Esposito, titolare del Centro Sportivo V.IDA che fin dalle primissime battute ha spalancato le porte della sua struttura al convegno.

La Redazione

NESSUN COMMENTO