Al via i lavori per la funicolare centrale

0
258
funicolare
funicolare

Napoli. Trasporto Pubblico. Funicolare Centrale. Partiranno lunedì 1° agosto e dureranno circa 10 mesi i lavori di manutenzione.

La funicolare centrale resterà dunque chiusa per 10 mesi. I lavori  prevedono la ristrutturazione della linea, la revisione delle carrozze e la sostituzione di componentistica e dell’impiantistica di rete. Una volta terminati, la funicolare sarà sottoposta ai collaudi ministeriali e solo dopo aver ottenuto il nullaosta dal Ministero delle Infrastrutture, il mezzo potrà riprendere le sue corse. L’appalto è stato aggiudicato dalle ditte Leitner e Sacmif e il lavoro comprensivo ammonta a 7milioni di euro.

La chiusura della funicolare centrale ha creato polemiche. Per i pendolari rappresentava un mezzo conveniente in quanto collegava Piazza Fuga, Petraio, Corso Vittorio Emanuele e Piazza Augusteo.

La chiusura della funicolare centrale arriva in un momento di disagio, infatti a causa delle carenze di organico, 49 bus dell’ANM non saranno operativi. L‘azienda sta tentando di offrire delle soluzioni e in un comunicato avvisa che: “A copertura del percorso Palizzi – Piazza Vanvitelli sarà attivo il servizio sostitutivo minibus Linea 635, tutti i giorni, dalle ore 06:30 alle 23:30, con una frequenza di 30 minuti. La stazione intermedia della funicolare Centrale Palizzi Petraio resta aperta al pubblico per tutta la durata dei lavori, per facilitare il passaggio dell’utenza da una strada all’altra. Al Corso Vittorio Emanuele è attiva, invece, la Linea C16 (Mergellina – Piazza Canneto) grazie alla quale è possibile effettuare l’interscambio con le fermate intermedie delle Funicolari Chiaia e Montesanto. È prevedibile che i disagi principali riguarderanno chi utilizza la funicolare sul primo tratto, da Piazzetta Augusteo a Corso Vittorio Emanuele”.

Maria Baldares 

CONDIVIDI
Articolo precedenteValente resta in Consiglio Comunale, ma non si dimette dal Parlamento
Articolo successivoIl M5S piemontese non vuole i rifiuti siciliani
Frequento il secondo anno in Scienze della Comunicazione e sogno di diventare una giornalista a tutti gli effetti. Sono sempre stata decisa a voler intraprendere questo tipo di carriera e ciò che ha contribuito a far coltivare questa passione è stato il quartiere in cui sono nata e crescita. Vivo a Secondigliano, inutile dirvi le difficoltà e i problemi che purtroppo esistono e persistono ma allo stesso tempo ci sono tante persone che fanno di tutto per cambiare le cose, io sono una tra queste. Spesso si guarda solo il negativo delle cose tralasciando l'altra parte della medaglia, quella positiva.

NESSUN COMMENTO