Di favole e di gioia, fiabe e novelle per Emergency

I proventi saranno devoluti ad Emergency

0
411

Il progetto ‘Di favole e di gioia’, il cui ricavato sarà devoluto in beneficenza per Emergency, prende vita da un’iniziativa di Loriana Lucciarini, autrice romana di poesie e romanzi per ragazzi, che racconta:

«L’idea è nata quasi per caso, tra le vie di Roma, durante il “Pe’ strada – Busker festival” organizzato da Emergency. […] quel giorno sono stata profondamente colpita dagli interventi sul tema della pace e del contrasto alle politiche di guerra e ho pensato che nel piccolo avrei potuto fare qualcosa. […] così, lentamente, ha preso forma l’idea di un progetto editoriale che avesse lo scopo di devolvere il ricavato delle vendite proprio a favore di Emergency. […] I valori che spingono il lavoro di Emergency, nei territori di guerra a supporto della popolazione civile colpita nei luoghi in conflitto armato, sono fortemente condivisi dagli organizzatori di questa pubblicazione, Magla-l’isola del libro e Arpeggio Libero editore. I contatti con l’Associazione hanno dato esito positivo, così… ecco che Di favole e di gioia ha iniziato a diventare realtà!»

Di favole e di gioia” è  una collana di libri per i più piccini divisa in sette volumi.

Fiabe, favole e novelle nascono dal talento e dall’impegno di scrittori, editori ed illustratori che insieme, hanno lavorato per realizzare un importante progetto solidale. È nel 2015 che la scrittrice Loriana lancia il concorso “Di favole e di gioia” rivolto a ilustratori e autori di fiabe per bambini. I vincitori sono stati poi inseriti nella collana di favole di Arpeggio Libero che va a sostenere i progetti Emergency.

L’iniziativa, oltre che nascere per dare il proprio contributo all’associazione italiana finanziandola del ricavato dalla vendita dei libri, ha lo scopo di sensibilizzare il mondo degli adulti ponendo l`attenzione sull’importanza dei valori dell’infanzia. Di conseguenza la scelta di una collana di libri per bambini; dilettare i più piccoli ed aiutare quelli più deboli.
Il primo volume, con i libri “Si può volare senza ali” e “Il mare di nebbia”, è stato reso disponibile l`11 gennaio scorso.

«Ci abbiamo creduto, molto.
Ci abbiamo lavorato, tanto.
E ora questi volumi sono nelle vostre mani, ad accompagnare i sogni dei vostri figli, con i valori positivi dell’amore, della speranza, della tolleranza, dell’amicizia.»
Così scrive Loriana Lucciarini, ideatrice e curatrice del progetto “Di favole e di gioia” per Emergency.

La collana e i titoli:

  1. “Si può volar senza le ali” di Loriana Lucciarini – “Il mare di nebbia” di Marta Tempra.
  2. “La magia di Wit” di Arianna Berna -“L’aeroplano di carta” di Chiara Savarese.
  3. “L’isola dei gabbiani” di Elisabetta Mattioli – “Grinta, la tartaruga curiosa” di Serena Savi.
  4. “Flora e l’allegria ai fiori” di Stefania Farinella – “La zanzara e la pungiglionite” di Maria Debora Zucca.
  5. “Le favole della mamma” di Pasquale Aversano – “Pallina e la gattina” di Daniela Zampolli.
  6. “Incantesimo” di Maria Rosaria Del Ciello – “Glenda ed il tesoro sottomarino” di Emiliano Sclame.
  7. “Il girino e il bruco” di Diego Zucca – “Il violino e la bambina” di Francesca Canti.
  • Gli autori dei racconti :
    Loriana Lucciarini, di Roma, autrice di racconti per ragazzi e poesie anche per Arpeggio Libero. Ha all’attivo un romanzo per ragazzi Una fantastica caccia al tesoro, di prossima pubblicazione, oltre a un instant book di racconti brevi, una sorta di sperimentazione tra prosa e poesia dal titolo LittleThoughts/short stories.
    Marta Tempra, 24 anni, due città (Viterbo e Roma) per una doppia vita, ingegnere nucleare e scrittrice.
    Arianna Berna, 38 anni, di Bergamo. Laureata in legge, copre l`incarico di Internal Auditor in una azienda multinazionale, ed ha all’attivo due romanzi per ragazzi.
    Chiara Savarese, 26 anni, di Cava de’ Tirreni (SA), è una pittrice e illustratrice freelance.
    Stefania Farinella, 43 anni, nata a Torino, ha conseguito la laurea in Lettere Moderne ed è un insegnante supplente delle scuole elementari.
    Maria Debora Zucca, 47 anni, di Cagliari, intraprende la carriera di docente presso scuole superiori, continuando nel frattempo gli studi all’università in Professioni educative di base. Nel 2013 ha pubblicato il suo primo libro di racconti fantastici.
    Diego Zucca, 37 anni, di Livorno. Ha all’attivo alcuni racconti pubblicati su quotidiani come Il Tirreno o Il Corriere di Livorno. Nel 2014 ha vinto la prima edizione delle Olimpiadi Letterarie Nel 2015 ha bissato il successo nella seconda edizione. In Russia è arrivato tra i cinque finalisti (unico non madrelingua) su oltre 200 partecipanti, con una piece teatrale in lingua russa, in un concorso indetto dal teatro Satira, uno dei più famosi di Mosca.
    Francesca Canti, nata a San Marino nel 1994. Studio giornalismo presso l’università di Urbino.
    Seguono gli altri autori Elisabetta Mattioli,Serena Savi, Pasquale Aversano, Daniela Zampolli, Maria Rosaria Del Ciello, Emilio Sclame.
  • Case editrici:
    ARPEGGIO LIBERO, nasce a Lodi alla fine del 2010. Quasi interamente dedicata alla narrativa, custodisce anche un piccolo spazio anche per la poesia. L’intento di questa casa editrice è innanzitutto quello di dar voce a esordienti che difficilmente troverebbero spazio nel complicato mondo dell’editoria italiana.
  • Magla L’isola del Libro, blog che nasce nel 2014 per iniziativa di Marta Tempra, Annalisa Caravante, Ginevra (alias Alessandra Nitti) e Loriana Lucciarini Autrici. “MAGLA” appunto.Quattro scrittrici ed artiste che hanno deciso di unire la loro creatività per creare uno spazio dedicato a tutti gli amanti della lettura e della scrittura.

EMERGENCY, chi è di cosa si occupa – Emergency è un’associazione italiana indipendente e neutrale, nata nel 1994 per offrire cure medico-chirurgiche gratuite e di elevata qualità alle vittime delle guerre, delle mine antiuomo e della povertà. Promuove una cultura di pace, solidarietà e rispetto dei diritti umani. L’impegno umanitario di Emergency è possibile grazie al contributo di migliaia di volontari e di sostenitori. Dalla sua nascita a oggi, Emergency ha curato oltre 7 milioni di persone e costruisce e gestisce ospedali dedicati alle vittime di guerra e alle emergenze chirurgiche, centri per la riabilitazione fisica e sociale delle vittime delle mine antiuomo e di altri traumi di guerra, posti di primo soccorso (FAP – First aid post) per il trattamento immediato dei feriti, centri sanitari per l’assistenza medica di base, centri pediatrici, poliambulatori e ambulatori mobili per migranti e persone disagiate, centri di eccellenza.

Rosaria Ferrara

 

NESSUN COMMENTO