Fantabreak: avanti bonus ma sul campo, non in disco

0
148
Fantabreak

Cari fan di Fantabreak, il mercato estivo riserva tante sorprese, a volte eclatanti, come quella già raccontata, del Pipita ex Napoli che lascia l’ombra del Vesuvio per raggiungere la Juve.

Ma le sorprese a volte non sono così cattive. Ci sono anche quelle liete da ricevere, come quella che oggi vi raccontiamo, cioè quella che l’attaccante forse più vagabondo della Serie A, ancora non la smette con il girare tutta l’Italia, pur di calpestare quel tanto amato manto verde.

Il vagabondo in questione porta il nome di Marco Borriello, che alla veneranda età di trentaquattr’anni, cerca l’”Unione d’Italia” nella propria carriera. Infatti, dopo aver conquistato l’intero Nord-Italia, eccezion fatta per la Valle d’Aosta, che comunque non pratica a livello professionale il calcio ad undici, ha esteso le proprie mire da bomber anche alle isole, optando stranamente per la sarda, più ricca di movida – ma forse è solo un caso.

Borriello al Cagliari

Noi siamo fiduciosi che il più grande piccione viaggiatore della Serie A possa trovare felicità in termini di bonus in quel di Cagliari. Ovviamente, sempre bonus fantacalcistici e non quelli per le consumazioni nelle discoteche della Costa Smeralda.

Noi di Fantabreak siamo fiduciosi nel piccione viaggiatore della Serie A, nel suo tanto vagare d’esperienza ne ha fatta e l’userà per il Cagliari e per tutte le fantasquadre a cui sarà fantatesserato. Perciò mi raccomando con i fantacrediti. Infine, come nota a margine, bisogna fidarsi dell’attaccante che ha di recente rilasciato questa dichiarazione: “Questa è una tappa molto importante della mia carriera: adesso voglio far parlare solo il campo con quello che so fare meglio, i gol.”

Noi diremmo bonus, dato che il buon Marco non solo fa gol ma fa anche segnare, grazie alle sue doti da assistman. Buon Fantabreak a tutti.

Eugenio Fiorentino

CONDIVIDI
Articolo precedenteDe Luca: nuova discarica entro il 2019
Articolo successivoOstreopsis Ovata, allarme in Puglia
Eugenio Fiorentino, nato il 3/2/1992 a Napoli, dove ho sempre vissuto. Ho frequentato le scuole presso l'istituto Suore Bethlemite ed ho poi conseguito la licenza liceale presso il X Liceo Scientifico Statale, Elio Vittorini. Sempre promosso a pieni voti. Nel 2010 mi sono iscritto all'istituto Suor Orsola Benincasa, alla facoltà Scienze delle Comunicazioni, conseguendo i primi esami fino al settembre 2011, data in cui a causa di un gravissimo incidente subito ho interrotto gli studi. Dopo un lungo periodo riabilitativo, che tutt'ora sto sostenendo, ho ripreso gli studi nel 2014, conseguendo anche il passaggio al primo esame: Informazione e cultura digitale. Ho praticato molti sport, tra i quali nuoto e calcio a livello agonistico. Ho anche grandi passioni riguardo Musica, Calcio e Motociclismo, ma ultimamente ho avuto modo di apprezzare, anche per vicende personali, tutto l'ambito della riabilitazione neuro-motoria, che è un campo in grande crescita ed espansione.

NESSUN COMMENTO