Torna Domenica al museo, protagonista lo Sport

Domenica al museo, 7 agosto 2016 tra sport e cultura.

0
210
domenica

Quale miglior arma della cultura per valorizzare il nostro territorio? In occasione dell’ apertura delle olimpiadi di Rio, arriva l’ iniziativa in Italia dal MiBACT. Domenica 7 agosto, tutti i siti culturali statali d’ Italia verranno aperti al pubblico gratuitamente.

L’ iniziativa del ministro Franceschini non punta banalmente ad attrarre pubblico dall’ estero, ma soprattutto a coinvolgere il nostro. Infatti, i primi a dover acquisire coscienza del nostro patrimonio culturale siamo proprio noi italiani. Quale esperienza può consentire ciò meglio di una produttiva domenica al museo? Il MiBACT prevede infatti aperture gratis nella prima domenica di ogni mese.

La novità ha prodotto immediatamente eco sui social. Su Facebook e Twitter in molti condividono l’ hashtag #domenicalmuseo, insistendo sul legame di questa esperienza con lo sport. Infatti, in ogni sito, verrà dato largo spazio alle rappresentazioni iconografiche di quest’ ultimo in tutte le sue forme. Forse, molti vorranno davvero “sacrificare” una giornata in spiaggia per una ricca giornata di cultura.

La Campania risponde “presente”, arricchendo la propria offerta con alcune aperture straordinarie a prezzi speciali . Ammirare le meraviglie della Reggia di Caserta il sabato sera o quelle del museo di Capodimonte, il cui biglietto di giovedì costerà 1 euro. Anche il MANN risponde attivamente all’ appello con ingressi serali tutti i giovedì del mese al prezzo di 2 euro. Uniche limitazioni presenti agli scavi di Pompei riguardo il flusso di visitatori, al quale sarà imposto il limite di 15.000.

Il visitatore domenicale, nel nostro territorio, avrà quindi larga scelta, a partire dalle innumerevoli meraviglie di Napoli. Al Parco di Capodimonte, tra le principali residenze reali d’ Italia, sarà possibile godersi le sensazionali vedute sulla città. Al Vergiliano si potrà visitare la tomba di Virgilio, morto a Brindisi e sepolto a Napoli. Nel parco è presente anche l’ ingresso della Crypta Neapolitana, una galleria di epoca romana scavata in età augustea. Una novità è, inoltre, rappresentata dal Museo del Novecento in Castel Sant’ Elmo, dove è possibile ammirare le opere di tutti gli artisti del novecento legati alla città.

Nelle altre province spicca il teatro romano di Benevento, quello di Sessa Aurunca e, chiaramente, la Reggia di Caserta.

Elenco dei siti aderenti all’iniziativa

Corrado Imbriani

 

NESSUN COMMENTO