Fantabreak: i consigli per le aste precampionato

0
266
Fantabreak

Cari fan di Fantabreak, con la Serie A alle porte inizieranno le aste precampionato, perciò noi vi daremo i consigli sui giocatori su cui puntare, ruolo per ruolo.

Iniziamo con i portieri: lapalissiano è il consiglio per le triadi in vetta al campionato. Ma a conferma dello scorso campionato per il ruolo portiere si continua a dare fiducia al Supergigi meneghino, tenendo presente per l’altra giovane Italia con Sportiello dell’Atalanta. Non dimenticandoci di altri discreti portieri come: Gomis (Torino), Karnezis (Udinese) e Consigli (Sassuolo) a difesa dell’ottima macchina Sassuolo targata ancora Di Francesco.

Ora procediamo con i nomi più gettonati per i ruoli di movimento.

Difensori: Toloi, Gastaldello, Bruno Alves, Masina, Gamberini, Costa, Pasqual, Astori, Rodriguez, Izzo, Burdisso, Martella, Renzetti (occhio, grandi ambizioni per lui) che sostituisce l’ex Ansaldi arrivato all’Inter che però si continua a consigliare, il trittico Juventus in blocco, Romagoli a capo della difesa dell’ormai “Milanchan”, De Sciglio ottimo terzino per spinta, quindi con propensione al bonus, Gustavo Gomez in prospettiva, Koulibaly per possenza fisica, non siamo fiduciosi verso la nuova per metà difesa capitolina, occhio a Pavlovic da Frosinone alla Sampdoria, Acerbi per la sua sufficienza fissa. Sicuramente molta fiducia a Marco Alonso.

Passiamo ai centrocampisti, per cui andremo nome per nome:

Carmona, Taider, Di Gennaro, il talismano Padoin, Hetemaj, Martella, Croce, Bernardeschi, Vecino, Borja Valero, Veloso, Ntcham, Ocampos, Candreva, Banega, il solito blocco Juve, Felipe Anderson, Bonaventura, Montolivo, Jorginho, Hamsik, Hiljemark, Cristante, Nainggolan, Perotti, per una sufficienza base Barreto, Cigarini, Magnanelli, Missiroli, Baselli e Badu.

Chiudiamo con i pezzi grossi, cioè gli attaccanti: Paloschi, Destro, Borriello, da noi già elogiato, Floro Flores, Palladino, Gilardino in coppia con Maccarone, faranno benissimo insieme, quindi entrambi consigliati, lapalissiani Higuain e Dybala, Niang e Suso le due ali che faranno volare Montella ed il Milan, ed anche Bacca, Immobile che cerca vendetta per la poca fiducia datagli, il magnifico Insigne che farà risplendere l’ex panchinaro illuminato, ovvero Gabbiadini, poi ancora Trajkovsky, Caprari, El Sharaawy, occhio a Quagliarella che vuole ancora volare, il trittico offensivo neroverde in blocco, il gallo Belotti, con le sue nuove ali consigliatissime, cioè Iago Falque e Ljaic, canterà ancora, concludiamo con Thereau e Zapata che hanno dimostrato ottimo feeling con il bonus.

Eugenio Fiorentino 

CONDIVIDI
Articolo precedenteAccademia Frocalcio, una bottega di futuri calciatori
Articolo successivoStafilococco aureo, nel naso l’arma per sconfiggerlo
Eugenio Fiorentino, nato il 3/2/1992 a Napoli, dove ho sempre vissuto. Ho frequentato le scuole presso l'istituto Suore Bethlemite ed ho poi conseguito la licenza liceale presso il X Liceo Scientifico Statale, Elio Vittorini. Sempre promosso a pieni voti. Nel 2010 mi sono iscritto all'istituto Suor Orsola Benincasa, alla facoltà Scienze delle Comunicazioni, conseguendo i primi esami fino al settembre 2011, data in cui a causa di un gravissimo incidente subito ho interrotto gli studi. Dopo un lungo periodo riabilitativo, che tutt'ora sto sostenendo, ho ripreso gli studi nel 2014, conseguendo anche il passaggio al primo esame: Informazione e cultura digitale. Ho praticato molti sport, tra i quali nuoto e calcio a livello agonistico. Ho anche grandi passioni riguardo Musica, Calcio e Motociclismo, ma ultimamente ho avuto modo di apprezzare, anche per vicende personali, tutto l'ambito della riabilitazione neuro-motoria, che è un campo in grande crescita ed espansione.

NESSUN COMMENTO