Rinaldi: ”Continua il risanamento del conti del comune di Napoli”

0
453

Nei giorni scorsi il Comune di Napoli dell’amministrazione guidata dal riconfermato sindaco, Luigi De Magistris, al termine di una lunga seduta, ha approvato  lo schema di Bilancio di Previsione 2016/2018.

Hanno votato contro la Previsione di Bilancio Palmieri (Area Popolare), Carfagna (Forza Italia), Nonno (Prima Napoli), Valente (Partito Democratico) e Brambilla (Movimento Cinque Stelle).
I voti favorevoli invece, sono giunti da Rinaldi e Coppeto (Sinistra Napoli in Comune a Sinistra), Lebro (La Città), Andreozzi (DemA) e Capasso (De Magistris sindaco).

Esulta De Magistris che parla di ”messa in sicurezza” della città grazie all’approvazione del Bilancio, tuttavia non sono mancate le critiche.
Sergio D’Angelo, presidente del consorzio cooperative ed imprese Gesco ha infatti lanciato l’allarme: «Con questa Previsione di Bilancio, molti servizi non potranno più essere erogati».
I servizi di cui parla D’Angelo riguardano l’assistenza ai disabili e agli anziani con il taglio di circa sette milioni di compartecipazione alle spese socio-sanitarie.

Pietro Rinaldi, Consigliere comunale di Sinistra Napoli in comune a Sinistra applaude la Previsione di Bilancio, pur sottolineando alcune mancanze:« Il bilancio che abbiamo appena votato è un passo per continuare l’opera di risanamento dei conti.
Tuttavia c’è ancora molto da fare a partire dal mantenimento di tutti gli standard delle prestazioni sociali; in particolar modo assistenza domiciliare ad anziani e portatori di handicap ed assistenza scolastica per le disabilità, con il conseguente mantenimento dei livelli occupazionali interni ed esterni all’ente ed alle sue partecipate interessate, voci che con l’attuale manovra non trovano ancora adeguate garanzie».
Altro tema caro al Consigliere è il trasporto pubblico cittadino: «Assicureremo risorse anche per il mantenimento e miglioramento della mobilità cittadina.
Siamo convinti – conclude Rinaldi – che per raggiungere questi obiettivi è necessario rimettersi subito al lavoro con il sindaco e la giunta per ricercare le soluzioni migliori e di più ampia garanzia per ogni sofferenza della città».

Pasquale De Laurentis
p.delaurentis@liberopensiero.eu

CONDIVIDI
Articolo precedenteBacoli, un Social Market per le famiglie in difficoltà
Articolo successivoRio 2016, il Setterosa fa 2/2 e batte anche l’Australia
Nasce a Napoli. Consegue il diploma al Liceo Classico Giuseppe Garibaldi di Napoli. E’ qui eletto rappresentante d’istituto dal 2004/2005 al 2008/2009. È cofondatore del giornale scolastico “L’Idea”. Nel settembre 2008, insieme ad altri componenti del Comitato Studentesco, è ospite in uno speciale del Tg di Italia Mia dedicato alla scuola, al quale partecipano gli assessori all’istruzione Gabriele, Cortese e Rispoli. Nel 2005 inoltre, diviene il responsabile provinciale di Napoli dell'Unione degli Studenti, dove è protagonista di numerose battaglie contro l’allora Ministro dell’Istruzione Letizia Moratti. Nel 2008 partecipa attivamente al movimento studentesco dell'Onda, mentre nel 2009 si iscrive al corso di laurea in Scienze Politiche presso l'Università degli studi di Napoli l’Orientale. Da sempre grande appassionato del mondo radiofonico, nel Febbraio del 2012, è cofondatore con Lorenzo Russo di Radio TIN, evolutosi in seguito nel blog Tin Napoli. Nel Giugno del 2013 collabora con la web radio locale RadioSca, dove conduce quattro appuntamenti di Generazione X, il programma da lui ideato, insieme a Lorenzo Russo. Il 12, 13, 14 e 15 Giugno 2014, prende parte al corso di conduzione radiofonica, presso Radio Crc Targato Italia, con insegnanti Max Poli e Rosaria Renna. Da Aprile 2014 inizia a collaborare con il periodico online Libero Pensiero News, dove dal Settembre dello stesso anno assume l'incarico di coordinatore della sezione locale di Napoli e Provincia. Da Aprile 2015 intraprende la collaborazione con Radio Amore Napoli come inviato. Nel Novembre 2015 è cordinatore del ciclo di seminari ''GIORNALISMO E NUOVA COMUNICAZIONE'' organizzato dalla Testata Giornalistica ''Libero Pensiero News'', insieme all'Unione degli Universitari presso il Dipartimento di Scienze Sociali dell'Università degli studi di Napoli Federico II

NESSUN COMMENTO