Ferragosto 2016, in Campania all’insegna della Cultura

0
298
ferragosto

Ferragosto lontano dal caos, dai luoghi affollati, dalle lunghe code ai caselli autostradali. Il 15 Agosto 2016 per molti sarà proprio così. In tanti hanno scelto in questo weekend lungo di evitare la solita gita al mare o la scampagnata con gli amici in montagna, prediligendo i centri delle grandi e piccole città.

Inoltre, anche quest’anno, per il 15 Agosto il Ministero dei Beni e le Attività Culturali renderà fruibile a tutti il  grande patrimonio artistico e culturale del nostro Paese. Un’occasione importante per trascorrere un Ferragosto diverso, alla scoperta del patrimonio culturale italiano.

Ferragosto
Giancarlo Galan

Il Ministro per i Beni e le Attività Culturali, Giancarlo Galan ha voluto ringraziare pubblicamente  il personale del Ministero per aver permesso a tutti, cittadini e turisti, di poter godere di questa straordinaria ricchezza anche nel giorno di Ferragosto, sottolineando il fatto che essere nati in un Paese con un patrimonio tanto ricco, è sicuramente una fortuna.

Tra le migliori destinazioni d’Italia, secondo il celebre motore di ricerca Trivago c’è la città di Napoli, una delle più importanti Capitali della cultura a livello a nazionale.

A Ferragosto nella città partenopea resteranno aperti eccezionalmente: la Certosa e Museo di San Martino (dalle 8.30 alle 19.30), il Parco e la Tomba di Virgilio (dalle 10.00 alle 14.45), il Complesso monumentale dei Girolamini (dalle 8.30 alle 14.00). Sempre a Napoli si potranno visitare Palazzo Reale (dalle 9.00 alle 20.00), il Museo Pignatelli (dalle 8.30 alle 19.30) e il Museo Duca di Martina Villa Floridiana (dalle 8.30 alle 19.00), il Museo storico archeologico di Nola (dalle 9.00 alle 19.00) ed il Museo Archeologico dei Campi Flegrei a Bacoli (dalle 9.00 alle 14.20).

Per gli amanti della musica Folk d’autore e dei tradizionali canti campani, Carlo Faiello, in collaborazione con l’Associazione culturale “Il canto di Virgilio” presenterà “La notte della Tammorra”, nella suggestiva cornice della Rotonda Diaz, dove tutti potranno ammirare la bellezza del Golfo di Napoli. Un’ occasione imperdibile dove verrà celebrato il rapporto a tre: mare, uomo e musica, il tutto armonizzato da canti e balli popolari, proprio nella notte di Ferragosto (dalle 21.00 fino a notte fonda).

Anche nel Casertano il weekend sarà all’insegna dell’arte, resteranno infatti aperti: il Museo archeologico dell’antica Allifae (dalle 8.30 alle 19.30), l’anfiteatro Campano (dalle 9.00 alle 19,30), il Museo archeologico dell’antica Calatia a Maddaloni (dalle 9.00 alle 20.00), il Museo archeologico dell’Agro atellano a Succivo (dalle 8.30 alle 19.30). A Santa Maria Capua Vetere il Museo Archeologico dell’antica Capua e Mitreo (dalle 9.00 alle 19.30) e il Museo archeologico di Teanum Sidicinum (dalle 8.30 alle 19.30).

Stessa linea anche nel Beneventano con il Museo archeologico nazionale del Sannio Caudino a Montesarchio (dalle 9.00 alle 20.00) ed Avellino con i Musei del Palazzo della Dogana dei Grani ad Atripalda (dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 20.00), e di San Francesco a Folloni (dalle 9.00 alle 14.30).

Non fanno eccezione Salerno e Provincia con il Museo archeologico nazionale della Valle del Sarno (dalle 9.00 alle 19.00), il Museo Archeologico Nazionale di Pontecagnano (dalle 9.00 alle 19.30). Ed ancora la Certosa di San Lorenzo a Padula (dalle 9.00 alle 19.30) ed, infine, il Museo archeologico nazionale di Eboli e della media valle del Sele (dalle 8.30 alle 13.30).

Alessia Centi Pizzutilli

NESSUN COMMENTO