Napoli, boom di turisti per un Ferragosto da sogno

0
641
Ferragosto a Napoli

NAPOLI — Turisti provenienti da ogni dove hanno popolato le strade e i vicoli più belli della città durante un Ferragosto da sogno per la nostra Partenope. Complici dei tanti panorami mozzafiato, i musei e i luoghi d’interesse culturale aperti fino al tardo pomeriggio, pronti a regalare frammenti di storia e prospettive d’arte agli innumerevoli visitatori.

Proprio di sogno parla il sindaco Luigi de Magistris che sulla sua pagina facebook, alla vigilia del quindici, scrive: «Oggi cammino per Napoli e mi sembra di vivere un sogno. Invece è la realtà, quella che tutti abbiamo contribuito a costruire in cinque anni di lavoro durissimo, tra l’ostilità e l’indifferenza di tanti, senza soldi, puntando solo sulla fatica di chi non ha mai mollato […] Vedo gente ovunque, napoletani, italiani e stranieri, aspettando un Ferragosto che si annuncia storico per presenze ed offerte culturali. A memoria non ricordo un clima così bello in città, un Agosto così».

Ferragosto a NapoliE, senza dubbio, la giornata di ieri si è rivelata un successo, memorabile per il numero di turisti che si è riversato in ogni angolo della città, alla ricerca di monumenti e paesaggi da immortalare. Lo confermano pure le statistiche, secondo le quali circa il 76% delle camere delle strutture napoletane sono risultate occupate, con punte del 90% per gli alberghi più rinomati. Si tratta di una crescita netta ed evidente, specie se si fa il raffronto con gli anni precedenti al 2014, dove le cifre non superavano mai il 40%. Per non parlare poi del trionfo delle sedi della cultura che, preparate anche quest’anno ad accogliere coloro che nel giorno di Ferragosto hanno preferito al mare l’arte nelle sue diverse forme, hanno registrato record di visite, con all’ingresso file davvero lunghissime.

Certamente, i disservizi non mancano, né le problematiche più restie a risolversi sono svanite nel nulla di fronte alla magia del Ferragosto, tant’è che è il primo cittadino stesso a sottolinearlo, ribadendo la necessità di un lavoro lungo e costante per una Napoli che può e deve ancora puntare al progresso: «Dobbiamo migliorare in diversi settori e da settembre l’impegno mio e della squadra sarà al massimo, come sempre».

Eppure, i tanti asiatici, americani ed europei che ieri passeggiavano lungo le vie di Partenope, armati di cartine, guide e macchina fotografica, avevano gli occhi spalancati e il sorriso felice di chi riceve la conferma di aver fatto un’ottima scelta per le proprie vacanze. Due signore giapponesi, mentre ci hanno confessato di essersi trovate davvero bene in città, ammiravano estasiate la veduta che il punto più alto di Castel Sant’Elmo regala, esclamando con il loro buffo e simpatico italiano ‘bellissimo qui, bellissimo’.

Un grido di stupore quello delle due turiste, che risuona come una voce di speranza, la stessa da cui bisognerà ripartire ogni giorno, affinché si possa costruire, a poco a poco, una realtà all’altezza delle meraviglie che madre natura ci ha donato e degna della preziosa eredità che gli uomini del passato ci hanno lasciato, senza dimenticare i cittadini del presente e quelli del futuro che hanno il diritto di vivere, amando e godendo della propria città.

Anna Gilda Scafaro

CONDIVIDI
Articolo precedenteRiapre la F1 dopo la pausa, si va a Spa
Articolo successivoRomeo e Giulietta torna alla Reggia di Caserta
Laureata in Lettere Moderne presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II, Anna Gilda Scafaro aspira a diventare una buona insegnante e una valida giornalista. Appassionata di scrittura e amante dei libri, nutre un forte interesse per l’Arte in tutte le sue sfaccettature più belle e complicate. Sogna di visitare i più rinomati musei europei e mondiali e di viaggiare alla scoperta delle storie più arcane e affascinanti che si celano nel cuore delle grandi e piccole città. Attualmente scrive per Libero Pensiero News, occupandosi della sezione Cultura.

NESSUN COMMENTO